Apatia sessuale: come combatterla

L'apatia sessuale o Disturbo da desiderio sessuale ipoattivo è una disfunzione della sfera sessuale che colpisce maggiormente le donne rispetto agli uomini. Si tratta di un drastico cale del desiderio, ma anche delle fantasie sessuali che genera un forte stato di disagio nell'individuo. Scopriamo come combatterla

Apatia sessuale: come combatterla

L'apatia sessuale o Disturbo da desiderio sessuale ipoattivo è una disfunzione sessuale che colpisce circa il 20% delle donne e il 10% degli uomini.

Si manifesta con un calo persistente del desiderio sessuale verso tutti i possibili partner (generalizzato) o verso uno specifico. Tale disfunzione non coincide con fattori inerenti l'età o altre patologie e genera sofferenza in chi ne soffre.

La forma generalizzata può essere causata da traumi o violenze nell'infanzia, ma più frequentemente è presente nella sua forma acquisita e compare nelle seguenti condizioni

  • una relazione duratura che causa noia o caratterizzata da infelicità può condurre a impotenza maschile o inibizione dell'eccitazione femminile;
  • dipendenza da alcol o altre sostanze psicotrope;
  • problemi ormonali;
  • effetti collaterali di alcuni farmaci.

 

Apatia sessuale femminile

L'apatia sessuale può colpire sia uomini che donne e in alcuni casi ci sono condizioni differente che devono essere considerate per uscirne fuori.

Per le donne risultano influenti:

  • Assunzione di farmaci da banco come quelli per mal di testa e nausea possono avere come controindicazioni un calo del desiderio.
  • Mancata attività fisica riduce la circolazione delle endorfine innescando un circolo vizioso che porta a maggior pigrizia.
  • La dieta e il calo delle energie inducono anche un "crollo" della libido e delle energie sessuali a disposizione.
  • Uno stato depressivo o di intensa sofferenza.

 

Le fantasie sessuali: come passare dall'individuo alla coppia

 

Apatia sessuale maschile

L'apatia sessuale maschile è diagnosticabile quando si ha un allontanamento totale verso la sfera intima, non solo con la partner abituale, ma anche verso l'attività masturbatoria e altre eventuali partner.

La caduta del desiderio non coinvolge necessariamente la sfera fisica: le risposte del corpo sono perfettamente nella norma, ma non vengono più esperite associandole al piacere.

 

Cosa fare?

Per combattere l'apatia sessuale occorre comprendere da dove deriva; nei casi meno gravi o all'inizio della patologia si può ricorrere a qualche "gioco" di coppia e alla riscoperta del tempo per se stessi.

Laddove si possa intuire la partecipazione di un farmaco è necessaria la consultazione di un medico per capire come sospendere o eventualmente sostituire.

Per difficoltà personali o di coppia che abbiano una base emotiva sarebbe opportuno rivolgersi ad uno specialista per un percorso terapeutico che vada ad indagare le cause più profonde.

 

Come affrontare l'apatia sessuale in menopausa