Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

TERMINOLOGIA E DINTORNI

Identità

Identità: definizione

Secondo il Dizionario di Psicosociologia, l’identità “evoca similitudine, unità, permanenza e individuazione. Esprime il permanere uguali a se stessi nel tempo da parte di individui che continuano a trasformarsi per cercare di guidare il corso della propria esistenza”. Questa definizione sottolinea il ruolo da protagonista dell’identità nella vita psichica dell’ individuo in quanto è l’istanza che è in grado di mettere ordine tra le esperienze. Lo scopo principale di questo lavoro è quello di garantire la coerenza e la stabilità dell’individuo attraverso le sue diverse esperienze, i ruoli e i contesti della vita.

Il termine di identità inizialmente viene coniato per come termine ‘al singolare’ riferito ad un individuo. Durante lo sviluppo della psicologia ci sono state delle evoluzioni che hanno portato alcuni autori a parlare di tante identità e di identità di gruppo.

 

Identità: pluralità di identità e identità plurali

Per quanto riguarda la pluralità delle identità ci sono autori (Talamo & Roma, Ligorio & Hermans) che sottolineano come la varietà della nostra vita ci porta ad assumere diversi ruoli (figlio, partner, professionista, amico, ecc) e ad ognuno possono essere associati delle caratteristiche più o meno fisse che rendono riconoscibile un individuo in un contesto specifico. Queste caratteristiche si organizzerebbero attorno a un’identità (o a una posizione identitaria) che non è necessariamente identica alle altre. Per sfuggire al contrasto tra coerenza e pluralità si preferisce parlare di processi identitari.

Le identità plurali invece, fanno riferimento alle caratteristiche che definiscono un gruppo e che permettono al singolo di riconoscersi e di essere riconosciuto come membro. Fanno parte dell’identità di gruppo, gli attributi, le credenze, i valori e le esperienze comuni.

 

Identità: disturbo dissociativo dell’identità

Il disturbo dissociativo dell’identità è caratterizzato dall’incapacità di ricordare informazioni personali importanti ed è legato a una dissociazione dell’individuo in più personalità. Si tratta di un disturbo grave e cronico, spesso associato a tentativi di suicidio e altre forme di disturbo mentale.

 

Leggi anche Definire se stessi nei rapporti umani

Altri articoli sull'identità:

> La derealizzazione tra i sintomi del disturbo di identità

> Identità di luogo, la casa sono io

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy