Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20563
Relazioni

Come scrisse il filosofo greco Aristotele nel IV secolo a.C. l'uomo è un animale sociale: non può fare a meno della relazione con gli altri, è una necessità, un bisogno primario. Le relazioni ci permettono non solo banalmente di non patire la solitudine, ma anche di conoscere di più noi stessi, perché le persone che ci circondano sono spesso, per quanto diverse da noi, il nostro specchio. Le relazioni amorose, il legame affettivo con amici, fratelli, genitori e parenti, i rapporti di lavoro e oggi anche quelli che si creano sul web, riempiono di sostanza la nostra vita e partecipano a costruirne il senso.

Con l’inizio del nuovo anno arriva anche il momento delle tanto temute pagelle scolastiche. Mi ricordo quando ero bambina e attendevo con ansia che i miei genitori tornassero dai colloqui con le insegnanti per vedere i voti e sperare che tutto filasse liscio. E pensare che ho sempre ottenuto buoni risultati, ma la preoccupazione c’era sempre: cosa si aspettano mamma e papa? Il momento del verdetto è vissuto con ansia sia dagli alunni, che pur consapevoli dei loro traguardi ... »

Di Milena Rota

Apprendiamo nello sconcerto generale una notizia rimbalzata sui media in questi giorni, proprio alla vigilia del Giorno della Memoria del 27 Gennaio. Il titolare di un’officina di Rimini avrebbe esposto all’ingresso della stessa un cartello con la scritta “Arbeit macht frei” (Il lavoro rende liberi). Lo stesso motto che capeggiava (lo si può vedere tutt’oggi) all’ingresso del campo di concentramento di Auschwitz. Una scritta beffarda divenuta simbolo... »

Di Cristina Rubano

Il monologo finale del famoso film Hannah Arendt (von Trotta, 2012) illustra con straordinaria lucidità di pensiero della Arendt e quella che venne da lei definita La banalità del male (trad. it. Milano, Feltrinelli, 1964). Un male, quello perpetrato dai criminali nazisti, mosso non tanto da una reale adesione ideologica a qualche ideale malvagio, quanto piuttosto un male eseguito come si esegue un qualunque altro ordine solo perché viene intimato di farlo… Un... »

Di Cristina Rubano

L’amore sta nelle piccole cose… Questo almeno quanto emerge da uno studio condotto nel Penn State’s College of Health and Human Development della Pennsylvania. Le persone si sentono amate in una gamma di situazioni e contesti interpersonali molto più ampia di quelle relative alle sole relazioni romantiche come piccoli gesti quotidiani, occasionali incontri con amici, scambi con i propri animali domestici o interazioni con i propri familiari.   Sentirsi amati: co... »

Di Cristina Rubano

Il rapporto tra genitori e figli è un tassello fondamentale per la crescita psicologica di un individuo. Tale influenza dipende dal fatto che è attraverso questa relazione che si scoprono elementi fondamentali della vita che diventeranno un punto di riferimento (sia in positivo, sia in negativo) per il futuro. In Psicologia ci sono teorie importanti che descrivono l’importanza dei genitori in ambito relazionale, cognitivo ed emotivo.   Bowlby e l’attaccamento co... »

Di Francesca Cilento

In questi mesi il ciclone delle molestie di genere ci ha investito in pieno. Ogni giorno sorgono scandali nuovi legati a presunte molestie sul luogo di lavoro. Più frequentemente son le donne a farne le spese, soprattutto a causa della disparità di potere, ma probabilmente molti uomini cominceranno a reagire confessando le molestie da loro subite. Alla lunga lista di questi atteggiamenti sbagliati e molesti aggiungiamo il mansplaining. Di cosa si tratta? È l’atteggi... »

Di Francesca Cilento

Un partner poco chiaro, ambiguo o poco empatico può diventare un’ossessione, un pensiero fisso e persistente sebbene si tratti quasi sempre di una relazione che, nonostante i propri sforzi e le proprie aspettative, continua a causare sofferenza e insoddisfazione. In questi casi i pensieri relativi al partner possono assumere le peculiarità di veri e propri sintomi ossessivi assumendo un carattere di irragionevolezza e invasività, sottraendo energie cognitive ed emot... »

Di Cristina Rubano

La motivazione nel lavoro è fondamentale: la sua rilevanza è tale da superare i soldi. Un bravo manager deve essere in grado sia di incentivare la motivazione,sia di valutarla. La motivazione è la nostra molla comportamentale: è ciò che ci fa alzare al mattino, che ci sostiene nel tenere duro quando un obiettivo sembra sfuggirci e ci sprona a cercare delle mete sempre più impegnative. È una parte fondamentale della vita ed è la risultant... »

Di Francesca Cilento

La violenza può assumere molte forme e nasce anche da differenti pulsioni. Spesso la sua controparte è il potere: chi è in posizione superiore  esercita la sua influenza anche attraverso la violenza o si sente giustificato e protetto dalla propria superiorità. Questo si riscontra sia nella violenza di genere (spesso l’uomo si considera più potente socialmente, oppure occupa più frequentemente posizioni di rilievo), ma anche ad esempio, tra ... »

Siamo alle soglie del terzo millennio, abbiamo alle spalle il ‘68, le lotte di classe, il femminismo e l’emancipazione della donna… Disquisiamo di teorie “gender”, coppie di fatto e unioni arcobaleno… Ci meraviglieremmo insomma di apprendere che sì, certi atteggiamenti stereotipali, certe discriminazioni di genere le abbiamo ancora noi, a casa nostra: il sessismo è ancora parte della nostra cultura, ma è così subdolo che spesso... »

Di Cristina Rubano

Scarica flash player