Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

Rita Maria Esposito

Rita Maria Esposito

Rita Maria Esposito è laureata in Scienze e Tecniche di Psicologia della Salute a Pisa, con votazione 110/110 e lode, e in Psicologia dello sviluppo, dell’educazione e del benessere a Roma, con votazione 110/110 e lode.

Nel 2015 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Psicologia e Scienza Cognitiva presso l’Università Sapienza di Roma.

Gli interessi di ricerca spaziavano dal perfezionismo come caratteristica di personalità al perfezionismo come fattore di rischio di vari esiti psicopatologici sia del singolo individuo che della coppia; fino ai temi riguardanti l’omofobia interiorizzata e l’omosessualità

Per tre anni ha collaborato all’attività didattica della cattedra di Psicologia clinica e psicodiagnostica della Facoltà di Medicina e Psicologia dell’università di Roma. Dal 2014 è psicologa educatrice in un progetto di promozione dei diritti umani e contro l’omofobia promosso nelle scuole del Lazio dall’Associazione Gay Center di Roma e finanziato dalla Regione.

Attualmente sta conseguendo una specializzazione in Valutazione Psicologica e Consulenza presso l'Università Sapienza di Roma ed è in formandazione anche nel campo dell'orientamento psicoanalitico lacaniano sotto la direzione del Dott. Massimo Recalcati presso l'Istituto IRPA di Milano. Dal 2015 Esposito è iscritta all’Albo degli Psicologi del Lazio (n° 21080).


Articoli

Il Denim Day è un evento globale contro la violenza sulle donne. Nasceva 17 anni fa in America grazie all’associazione Peace Over Violence, come segno di protesta ad una sentenza emessa dalla Corte di Cassazione Italiana che nel 1998 annulla la condanna per stupro perché la vittima, una ragazza di 18 anni, indossava dei jeans attillati “impossibili da sfilare senza la sua collaborazione”.   L’oggi è Denim Diciassette anni fa, quando nacque il ... »

Dormire non è un lusso, anche se per alcuni potrebbe sembrare così. Dormire è una funzione essenziale che il nostro organismo ha bisogno di espletare. Non dormire sufficientemente ha delle conseguenze negative sulla salute: altera le funzioni mentali e aumenta il rischio di malattie cardiache. Sempre più studi convergono nel dire che la deprivazione di sonno (non necessariamente totale ma anche solo parziale) potrebbe portare sia ad un aumento di peso, sia ad altre... »

Molte persone posso sentirsi impotenti e fortemente frustrate se non riescono a gestire in modo equilibrato il loro rapporto col cibo. Spesso per loro mangiare un determinato alimento diventa un’urgenza a cui è difficile sottrarsi. Ordinare un dolce quando ci si sente sazi, affogarsi in una vaschetta di gelato quando si è tristi, sono tutti esempi di emozional eating. Se vi è mai capitato di attuare comportamenti del genere, avete utilizzato il cibo per sentirvi meg... »

Laurea in Giurisprudenza nel 1993, con perfezionamento in Criminologia, Psicopatologia forense e Psicologia criminale. Cinzia Mammoliti è ritenuta tra i massimi esperti nazionali in materia di manipolazione relazionale e violenza psicologica. L'abbiamo intervista sul suo ultimo libro "Intervista a un narcisista perverso" con cui Cinzia si confronta in un dialogo che ha il sapore aspro di una battaglia.   Un libro che si legge tutto d’un fiato come un bel romanzo. ... »

Intervista a Cinzia Mammoliti

Con la parola “lutto” ci si riferisce al sentimento di intenso dolore che segue la perdita reale, o simbolica, di una persona cara. Il lutto, quindi, è l’insieme delle manifestazioni esteriori e anche dei rituali che accompagnano la morte di una persona facendosi contenitori delle angosce e aiutando il processo di elaborazione. Non è mai superfluo sottolineare che il percorso di elaborazione segue tempi e modalità differenti per ciascuno e, sebbene sia p... »

La psiconcologia è una disciplina che si occupa in modo specifico delle conseguenze psicologiche causate da una diagnosi di tumore. Nacque negli Stati Uniti intorno al 1950 e man mano si è sviluppata in altri continenti e Stati del mondo e si occupa delle risposte emozionali di quelle persone che hanno ricevuto nella loro vita una diagnosi di tumore. La psiconcologia si prende cura del dolore soprattutto psicologico e non solo fisico dei pazienti oncologici e dei loro familiari,... »

L’uso terapeutico dei fiori di Bach rientra nell’ambito della floriterapia, ovvero un tipo di terapia di carattere olistico, che cioè guarda a tutti gli aspetti della persona umana, e biologica. La floriterapia si avvale di rimedi naturali a partire dai fiori silvestri. Nasce nella prima metà del ‘900, quando il medico gallese Edward Bach (1886-1936) avviò un grande studio sulle proprietà curative di 38 fiori. Secondo i sostenitori della floritera... »

Di seguito, vediamo una serie di modelli psicologici che sono stati studiati per spiegare le cause dell'insonnia. Partiamo col primo.   Sonno ed arousal Il modello dell’insonnia di Morin (1993) fa dell’arousal (cognitivo, emotivo, fisiologico; dall'inglese "eccitazione", "risveglio") la caratteristica principale dell’insonnia. Con il termine "arousal" s'intende uno stato di eccitazione del sistema nervoso in risposta ad uno stimolo ovvero di un maggiore stato attentivo... »

Il modello transteorico del cambiamento (MTC; Prochaska e Di Clemente, 1982), considerato come uno dei modelli più utilizzati nella prevenzione e promozione della salute, poggia su alcuni assunti di base:  > non è sufficiente una singola teoria per spiegare la complessità del processo di cambiamento, > il cambiamento comportamentale è un processo dinamico che si articola nel tempo tramite il susseguirsi di stadi, > gli stadi sono stabili e aperti, >... »

Che leggere fa bene è un mantra che alcuni di noi si sono sentiti spesso ripetere sin da bambini. Qualcuno è stato poi contagiato da questo fortunato (ma ahimè talvolta costoso!) morbo, mentre qualcun altro se n’è sempre ben guardato dal lasciarsi anche solo incantare. Ma insomma, leggere fa bene e ce lo dice anche la scienza. I benefici della lettura sul nostro cervello sono molti ed interessanti. Tanto per cominciare, un equipe di ricercatori della Universi... »

È probabile che ognuno di noi abbia un’idea più o meno precisa di cosa sia un’emozione. O comunque, anche se ignora la definizione più tecnica, senza dubbio saprà dire quando e come si emoziona, oppure se sta provando una determinata emozione (o più emozioni) in uno specifico momento. Le emozioni sono uno stato affettivo specifico, vengono elicitate da uno stimolo esterno (per esempio un evento) o da uno stimolo interno (ad esempio un ricordo) e ... »

Non siamo l’unica specie che ama intrattenersi in un sonnellino pomeridiano; anche molti mammiferi e uccelli ed i nostri più vicini antenati, le scimmie, fanno altrettanto. Il nostro ciclo sonno-veglia è caratterizzato da due finestre temporali ovvero due momenti di bisogno di sonno intenso. Tipicamente dalle 2 alle 4 di notte e dalle 13 alle 15 di pomeriggio, subito dopo pranzo. Ma attenzione: il sonnellino postaprandiale, non ha nulla a che fare con il pasto e con il fat... »

Abbiamo visto quali sono le norme di igiene del sonno che auspicalmente potremmo inserire nelle nostre abitudini quotidiane, al fine di alleviare i nostri problemi di sonno e per evitare che questi si cronicizzino nel tempo. La ricerca scientifica ne ha oltretutto dimostrato l’efficacia. Le norme di igiene del sonno possono essere raggruppabili in norme legate all’ambiente in cui si dorme, al proprio stile di vita alimentare, e alle attività che possono svolgersi nelle or... »

Il sonno è da sempre uno degli argomenti principali di conversazione fra le persone. Commenti su come si è dormito la notte precedente, su come questo abbia delle ricadute sulle nostre prestazioni diurne. Commenti su come il nostro umore di oggi influenzerà il nostro dormire di domani. E così via. Molti non sanno però che seguire delle piccole regole comportamentali durante il giorno aiuta a dormire meglio. Tali regole sono chiamate norme di igiene del sonno... »

Studiare ed apprendere una nuova lingua offre molti benefici. Nonostante ciò, l’apprendimento non è sempre facile, ci vuole tempo, pazienza, dedizione, spesso denaro. Per questo è possibile si vada incontro a degli insuccessi. Ci sono infatti una serie di ostacoli che rallentano o impediscono l’apprendimento di una nuova lingua.   I contro della familiarità per l'apprendimento di una nuova lingua Incontrare cose o persone che ci ricordano il nostro... »

2 di 5