Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

Cristina Rubano

Cristina Rubano

Psicologa, Psicoterapeuta specialista in Psicologia della Salute.

Lavora come libero professionista a Ciampino e a Roma; si occupa di psicoterapia, consulenza e sostegno psicologico, tecniche di rilassamento e Training Autogeno, psicologia dell’alimentazione e del comportamento alimentare.

Membro delle rete P. A. S. S. “Psicologi Alimentari al Servizio della Salute” e curatrice del blog “cibo per la mente” per l’Ordine degli Psicologi del Lazio


Articoli

La stessa strada da percorrere ogni giorno, le stesse facce di colleghi e superiori, le stesse dinamiche aziendali che ormai abbiamo imparato a memoria… Mansioni e incarichi che un tempo rappresentavano una piacevole sfida sono ormai prevedibili e routinari, spesso non così gratificanti come vorremmo. Dov’è finito l’entusiasmo per il nostro lavoro?   Ritrovare entusiasmo per il lavoro Tanti possono essere i fattori che portano una persona a vivere come ro... »

Fra indecisione patologica e ponderatezza assennata esiste un confine che a un occhio esterno può sembrare piuttosto labile: fino a dove temporeggiare, chiedere consiglio, aspettare e riconsiderare pro e contro è indice di una buona capacità di scelta? E quando invece tutto questo diventa un limite, una difficoltà psicologica che impedisce di capire cosa realmente si vuole?   Ponderatezza o impulsività Partiamo da lei: la ponderatezza, quella saggia qua... »

La psicoterapia come “talking cure” è da sempre ammantata di un certo alone di mistero, almeno nel senso comune, che bene non fa a una corretta e utile informazione. Ciò che non si vede – tanto i disturbi psicologici quanto i metodi per curarli basati appunto sulle parole e non su evidenze somatiche come in medicina – viene spesso percepito con atteggiamenti di sospetto, diffidenza o, al contrario, gli vengono attribuite aspettative salvifiche e magi... »

  Non è un libro qualunque quello di Oliver Luke Delorie che, per sua stessa ammissione, si prefigge l’intento di “descrivere l’indescrivibile” parlando del wabi sabi.  Wabi sabi: Trova la bellezza nell’imperfezione (Armenia, 2018) racchiude una visione del mondo nata nella cultura filosofica giapponese che dall’unione del significato di queste due parole (wabi = solitudine, semplicità e sabi = la bellezza del tempo che passa) p... »

Erich Fromm fu uno dei primi psicologi a studiare il Buddismo e a individuare punti di affinità con i principi della moderna psicologia occidentale. Da allora molti sono stati anche i testi divulgativi con i quali si è cercato di avvicinare le menti dell’occidente a una pratica spirituale e religiosa in apparenza così lontana ma che, a ben guardare, può rappresentare un prezioso complemento allo sviluppo psicologico di ognuno. Uno degli esperimenti più... »

Nel mondo del tennis è tristemente nota come “sindrome del braccino corto”: l’atleta è a un passo dalla vittoria ma, in modo apparentemente inspiegabile, inizia a sbagliare, non prende neanche una palla, commette errori clamorosi proprio quando dovrebbe dare il massimo per conquistare la vittoria finale.  L’ansia, in questi casi, gioca brutti scherzi: il povero tennista ha d’improvviso la sgradevole e incomprensibile sensazione che il suo bracc... »

  Fare o ricevere critiche è un comportamento spesso vissuto con preoccupazione e ansia, gli esisti possono essere distruttivi, possiamo sentirci del tutto annientati dai giudizi altrui. Oppure, al contrario, possiamo andare su tutte le furie e rispondere con rabbia e aggressività alla più piccola osservazione che ci viene fatta.  Quando le critiche possono essere costruttive? Quando, si potrebbe dire, non ci sono né vincitori né vinti, m... »

Recenti studi condotti in Belgio e Stati Uniti dipingono il problema come una questione di sanità pubblica. Sì perché stando alle recenti – e ancora piuttosto esigue – ricerche sull’argomento, quella del post laurea sarebbe una fase della vita tutt’altro che facile.  Contraddistinta da stress, incertezze economiche e di carriera, isolamento sociale e rinuncia alla vita privata. Tutti fattori che risulterebbero implicati in un’incidenza d... »

Un gruppo di ricercatori ha esplorato come le persone mediamente percepiscano e interpretino i cambiamenti climatici in atto scoprendo che, se fenomeni “eccezionali” tendono a ripetersi nell’arco di alcuni anni, l’allarme invece di crescere (come ci aspetteremmo) diminuisce. Quegli stessi fenomeni, infatti, finiscono con l’essere considerati normali, ordinari, come se subentrasse una sorta di assuefazione. Questo porta a sottovalutare l’impatto del clima e ... »

Ghosting e Orbiting sono due termini attualmente utilizzati per identificare due tipologie di comportamento rispetto alla chiusura di una relazione: sparire improvvisamente senza dare spiegazioni oppure continuare a gravitare intorno alla persona da cui ci si è separati, magari frequentando “casualmente” i suoi stessi ambienti (reali o virtuali che siano). Fenomeni, non nuovi in assoluto, ma sicuramente più diffusi nell’epoca “liquida” dei social ne... »

Ogni 8 marzo si anima il dibattito su come eliminare gli stereotipi di genere, su come arginare la violenza sulle donne, sul fermare i femminicidi. In un clima culturale dove ci si ritrova, purtroppo, a dover ancora una volta lottare per la parità di diritti fra uomini e donne arriva uno studio decisamente curioso: le donne non solo non sarebbero da meno ma, quanto a giovinezza mentale, starebbero addirittura un passo avanti. Sì perché a quanto pare uno dei fatt... »

Può sembrare una contraddizione in termini: rilassarsi quando si deve trovare la soluzione a un problema, smettere di “arrovellarsi” e lasciar divagare la mente… Eppure è proprio così che si ottimizzano le potenzialità creative del nostro cervello, la capacità di andare oltre la logica e il “già noto” per trovare nuove soluzioni. Il rilassamento mentale può quindi agevolare il problem solving, vediamo perché... »

Lo suggerisce uno studio pubblicato sul Journal International Psychogeriatrics: la solitudine è un’esperienza più spesso legata a determinate fasi del ciclo di vita: la soglia dei 30 anni, quella della mezza età e, infine, quella degli 80… Tutti momenti in cui sono spesso in atto cambiamenti esistenziali che si ripercuotono sul proprio assetto identitario. Ecco che quindi, sia per ragioni oggettive che soggettive, ci si può sentire soli. Questo per&ogr... »

Fin dagli albori della psicoanalisi si sottolinearono i “tratti orali” delle persone depresse: i primi studiosi descrissero quanto queste persone amassero mangiare, fossero spesso in sovrappeso e tendessero a descrivere le proprie esperienze facendo ricorso a metafore e similitudini col cibo. Quello del carattere “orale” della depressione – ovvero l’idea che queste persone fossero rimaste ancorate a una fase precoce del loro sviluppo infantile in cui erano ... »

È aspettativa diffusa, dal mainstream ai rotocalchi, che per riaccendere la miccia dell’amore serva una giusta dose di buoni consigli, dalle più innovative posizioni amatorie alle ricette più stuzzicanti per il menù di San Valentino.Ogni anno è un susseguirsi di suggerimenti, dai più a i meno fantasiosi, che dalle pagine di siti internet e giornali suggeriscono i metodi più variegati per far tornare a brillare un rapporto di coppia. Ma, a... »

1 di 53