Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

Cristina Rubano

Cristina Rubano

Psicologa, Psicoterapeuta specialista in Psicologia della Salute.

Lavora come libero professionista a Ciampino e a Roma; si occupa di psicoterapia, consulenza e sostegno psicologico, tecniche di rilassamento e Training Autogeno, psicologia dell’alimentazione e del comportamento alimentare.

Membro delle rete P. A. S. S. “Psicologi Alimentari al Servizio della Salute” e curatrice del blog “cibo per la mente” per l’Ordine degli Psicologi del Lazio


Articoli

Esistono differenze di genere sul comportamento alimentare e le reazioni alle restrizioni dietetiche? Secondo alcuni studi sì: sia nell’attività neuronale che nelle risposte comportamentali. Quanto di questo sia dovuto alla biologia e quanto all’ambiente non è dato sapere, certo è che i condizionamenti culturali a cui sono sottoposti uomini e donne riguardo la cibo potrebbero fare la differenza…   Due ricerche su genere e comportamento alime... »

“Natural talent bias”; in questo modo due ricercatori del dipartimento di Psicologia dell’Università di Harvard definiscono il pregiudizio di molte persone rispetto alla superiorità del talento naturale sul semplice esercizio. È vero: si può essere naturalmente portati verso una certa attività, ma per eccellere e mettere a frutto questa “dote” sono necessari esercizio, sacrificio e impegno. La natura, insomma, sembra non fare &l... »

  WhatsApp, se fino ad alcuni anni fa era un’opzione come tante per comunicare con gli altri (all’epoca per la verità prettamente ristretta ad amici e comunicazioni “informali”), oggi sembra essere diventato uno strumento indispensabile per esserci, comunicare, tenere il passo con la velocità alla quale sembra andare il mondo attuale, che si tratti di relazioni private o di contatti formali poco importa... Eh già perché, ci diciamo, Wha... »

  “Lacerare le carni”, questo il primario significato etimologico del termine: il sarcasmo evidentemente ha un’anima meno “nobile” dell’umorismo con il quale condivide lo strumento del riso ma con obiettivi ben diversi.   Il sarcasmo di Maria Antonietta “Se non hanno più pane, che mangino brioche!” questa frase tradizionalmente attribuita a Maria Antonietta sembra in realtà sia stata pronunciata diversi anni addietro da a... »

  “Uno.. due.. tre…” Roy è il protagonista del film Il genio della truffa (2003): truffatore professionista ma anche vittima delle sue manie ossessive che lo costringono ad eseguire tutta una serie di complessi rituali anche nelle più semplici operazioni mattutine prima di uscire di casa. “Un..due…tre…” deve ripetere Roy prima di aprire o chiudere porte e finestre e così via in tutta una serie di ripetizioni e controlli co... »

Apprendiamo nello sconcerto generale una notizia rimbalzata sui media in questi giorni, proprio alla vigilia del Giorno della Memoria del 27 Gennaio. Il titolare di un’officina di Rimini avrebbe esposto all’ingresso della stessa un cartello con la scritta “Arbeit macht frei” (Il lavoro rende liberi). Lo stesso motto che capeggiava (lo si può vedere tutt’oggi) all’ingresso del campo di concentramento di Auschwitz. Una scritta beffarda divenuta simbolo... »

La paura della morte riguarda in primo luogo noi esseri umani che in quanto esseri autocoscienti abbiamo nella nostra mente il concetto di morte e di finitudine della nostra esistenza (cosa che naturalmente gli animali non hanno). Questo porta con sé la paura della fine e della perdita della propria vita o di quella dei propri cari. Su questa consapevolezza/condizione esistenziale si inscrivono da un lato fattori culturali e sociali che possono facilitare o rendere difficile l’el... »

La sindrome di Tourette (TS) è una malattia neurologica ad esordio nell'infanzia. L'esordio è tra i 2/15 anni ed è un quadro sindromico piuttosto raro. I tic, che sono il segno clinico più caratteristico della sindrome di Tourette, sono improvvisi, brevi, intermittenti, semi-involontari, motori, fonici o vocali. I tic motori comprendono l'ammiccamento, le contrazioni del naso e gli scatti della testa e degli arti. I tic fonici comprendono il singhiozzo, lo schiarim... »

L’imprinting è una tipologia di apprendimento che si verifica qualora un essere vivente venga in contatto con determinati stimoli in un determinato periodo del proprio sviluppo. È una sorta di compromesso tra un apprendimento innato e uno acquisito: è innata la predisposizione ad apprendere un determinato comportamento, ma essa può verificarsi solo se si viene a contatto con i giusti stimoli in precisi momenti della propria esistenza. L’imprinting &egra... »

Il monologo finale del famoso film Hannah Arendt (von Trotta, 2012) illustra con straordinaria lucidità di pensiero della Arendt e quella che venne da lei definita La banalità del male (trad. it. Milano, Feltrinelli, 1964). Un male, quello perpetrato dai criminali nazisti, mosso non tanto da una reale adesione ideologica a qualche ideale malvagio, quanto piuttosto un male eseguito come si esegue un qualunque altro ordine solo perché viene intimato di farlo… Un... »

La depressione è, almeno in teoria, definibile come tale da una tipologia di sintomi piuttosto specifica e attualmente condivisa da tutte le tassonomie psichiatriche internazionali. Nella realtà clinica tuttavia le cose tendono ad essere sempre un po’ più complesse e sfumate di come ci aspetteremmo… Di depressione non ce n’è una sola e, per quanto essa rappresenti un disturbo psicologico a volte grave e invalidante, non è sempre riconoscib... »

L’amore sta nelle piccole cose… Questo almeno quanto emerge da uno studio condotto nel Penn State’s College of Health and Human Development della Pennsylvania. Le persone si sentono amate in una gamma di situazioni e contesti interpersonali molto più ampia di quelle relative alle sole relazioni romantiche come piccoli gesti quotidiani, occasionali incontri con amici, scambi con i propri animali domestici o interazioni con i propri familiari.   Sentirsi amati: co... »

La ricerca è di recente pubblicazione sul  Journal of Clinical Sleep Medicine: il binge watching, vedere episodi di serie tv a ripetizione, sarebbe responsabile di insonnia e altri disturbi nel sonno, specie se collegato alle ore notturne. Un fenomeno insomma capace di creare una vera e propria dipendenza con conseguenze non proprio idilliache sulla nostra salute. Eppure la maggioranza delle persone probabilmente si immerge in queste “maratone” proprio con l’inte... »

Un partner poco chiaro, ambiguo o poco empatico può diventare un’ossessione, un pensiero fisso e persistente sebbene si tratti quasi sempre di una relazione che, nonostante i propri sforzi e le proprie aspettative, continua a causare sofferenza e insoddisfazione. In questi casi i pensieri relativi al partner possono assumere le peculiarità di veri e propri sintomi ossessivi assumendo un carattere di irragionevolezza e invasività, sottraendo energie cognitive ed emot... »

Tutti di fronte ad un torto subito avranno provato almeno una volta un chiaro desiderio di vendetta, magari anche indulgendo in fantasie più o meno elaborate sul “modus operandi” da adottare nei confronti del proprio aggressore. Non sempre però questo impulso che potremmo ritenere trasversale alla natura umana viene messo in atto concretamente. Perché alcune persone agiscono la propria vendicatività mentre altri mostrano di poter addirittura perdonare u... »

1 di 46