Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20748
Psicologia dello sport

La Psicologia dello sport ha come obiettivo migliorare o ottimizzare le prestazioni degli sportivi attraverso l’intervento psicologico. La psicologia dello sport lavora sia sulla performance del singolo che del gruppo. Aiuta l’atleta a migliorare la concentrazione, la resistenza allo stress e padroneggiare l’ansia prima della gara. A tal fine vengono utilizzate varie tecniche fra cui il metal training e il biofeedback. La psicologia dello sport lavora anche sulle dinamiche di gruppo nei team sportivi e negli sport di squadra dove la prestazione è vista come risultato collettivo.

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | Psicologia dello sport

Non ci sono co-operatori per Psicologia dello sport. Clicca qui per candidarti come co-operatore.

Articoli più recenti

Una vita troppo sedentaria dei nostri bambini si nasconde dietro a piccole, cattive, abitudini: preferiscono giocare ai videogiochi (che creano dipendenza), a scuola ci vanno in macchina accompagnati da mamma o papà, lo sport non è un divertimento ma una scocciatura.  A scuola la vecchia e cara educazione fisica è relegata ad una, massimo due ore la settimana, non si esce quasi più al parchetto e non si ha mai tempo in famiglia per una passeggiata all’ar... »

Di Milena Rota

La corsa è uno dei movimenti più naturali che l’uomo possa mettere in atto, si apprende subito dopo aver imparato a camminare con sicurezza e non si disimpara mai. Eppure pochi praticano attività podistica regolarmente preferendo altre attività sportive o purtroppo una vita sedentaria. Gli effetti dello sport sulla salute sono ben noti. Praticare regolarmente attività sportiva permette di controllare il peso, ridurre il rischio di malattie cardiovascol... »

Di Milena Rota

Quando pensiamo ai grandi sportivi, i campioni di ieri di oggi, li immaginiamo invincibili e incrollabili perché così idealizziamo i vincitori e più in generale chi mette tutto se stesso per migliorare le sue performance sportive. E come c'entra la psicologia? La psicologia e lo sport sono mondi dialoganti perchéun atleta in forma non può trascurare il suo stato di benessere psicologico e perché in vista di grandi sfide, anche la mente va allenat... »

Intervista a Michaela Fantoni

Mens sana in corpore sano dicevano gli antichi… La scienza ha de tempo dimostrato che in questo detto c’è più di un semplice fondo di verità. Diversi studi hanno infatti evidenziato che lo sport, praticato a qualunque livello, è in grado di migliorare non solo la forma fisica ma, con questa, anche il benessere psicologico. Grazie a fattori sia psicologici che fisiologici, il movimento fisico aiuta a migliorare il tono dell’umore e la resistenza a... »

Di Cristina Rubano

L’immagine stereotipata del pugile è un po’ quella di un atleta tutto muscoli che sferra cazzotti limitando la sua performance ad una prova fisica di forza e di resistenza. Probabilmente sembrerà controintuitivo pensare agli sport da combattimento come a prestazioni che coinvolgono soprattutto la mente eppure è proprio così. Anzi è soprattutto l’intelligenza emotiva a rappresentare uno degli “assi nella manica” di questi atleti.... »

Di Cristina Rubano

Che si tratti di atleti professionisti o di comuni frequentatori di una palestra, la continuità e i risultati dell’allenamento sportivo possono variare significativamente in funzione della motivazione e di altri fattori psicologici. A Alcune ricerche in psicologia dello sport hanno evidenziato l’influenza delle norme sociali e della memoria autobiografica.   Norme sociali e allenamento sportivo Un primo studio in psicologia dello sport ha esplorato il ruolo delle norme... »

Di Cristina Rubano

In una scena del film Rush (Ron Howard, 2013) che vi proponiamo in fondo all'articolo, il personaggio di James Hunt si prepara alla gara di formula uno in cui sfiderà ancora una volta Niki Lauda, il suo proverbiale avversario. Ma non è in pista con la sua macchina, bensì sdraiato nel suo garage con gli occhi chiusi: sta ripercorrendo mentalmente tutte le fasi del percorso di gara con in mano solo un volante. Questa scena ben si presta a introdurre in cosa consistano le te... »

Di Cristina Rubano

A settembre, in piena crisi da signora di mezza età, mi sono detta: “Voglio diventare tonica come… come... come Marina Berlusconi!!”, che mi stava sorridendo da una copertina patinata, braccia e spalle fastidiosamente toniche in vista, come neanche quella gran gnocca di Demi Moore sfoggiava in Soldato Jane. Beh, non potendo certo ispirarmi a Belen, per età e senso critico, ho pensato che quella signora, anche lei di mezza età, potesse essere accettabi... »

di dott.ssa Luisa Ghianda - ST... Psicologa, Counselor, Ipnologa, Formatrice

I comportamenti umani sono mossi da dinamiche motivazionali. Maslow (1908-1970), rinomato psicologo statunitense, è noto per aver studiato i bisogni umani. La piramide da lui delineata (detta piramide di Maslow - 1954) evidenzia che le motivazioni umane vengono organizzate secondo una gerarchia, che muove dalle più basse (originate da bisogni primari - fisiologici) a quelle più alte (volte alla piena realizzazione del proprio potenziale umano - autorealizzazione). &... »

di dott.ssa Luisa Ghianda - ST... Psicologa, Counselor, Ipnologa, Formatrice

Alcuni atenei americani - Spelman college, New York City college, University of Maryland e tanti altri – stanno lasciando i tornei nazionali per i troppi scandali e i troppo casi di doping legati agli “sport-spettacolo”. Una tendenza questa che potrebbe essere l’inizio di una svolta storica per le università americane che sono note al mondo intero proprio per l’attenzione che dedicano alle competizioni sportive al punto da avere una federazione apposita: l... »

Di Laura Gazzella

Nella scelta dello sport per i figli la conoscenza delle attitudini del ragazzo e soprattutto la corretta valutazione delle sue predisposizioni e delle sue insicurezze sono i parametri fondamentali per orientarlo verso la disciplina giusta. Orientare, non imporre. Invece troppo spesso i genitori decidono il futuro dei figli, sia scolastico che sportivo. Il rischio di intraprendere la strada sbagliata è alto, un po’ perché spesso si opta per uno sport suggerito dalla moda o... »

Di Laura Gazzella

Il training autogeno è una tecnica di rilassamento che coinvolge mente e corpo. Si tratta di una combinazione di esercizi che hanno avuto una larga applicazione ad ambiti molto diversi. Anche nello sport è possibile utilizzare il training autogeno come momento preparatorio all'attivazione muscolare che favorisce la concentrazione dello sportivo sullo sforzo che si appresta a compiere.   Cos'è il training autogeno Il training autogeno fu sviluppato negli anni 30 dal D... »

Di Francesca Cilento

  Lo stato di flow nella performance sportiva consiste nel raggiungimento di uno stato mentale positivo e di un livello ottimale di “attivazione” psico-fisiologica. L’individuo in stato di flow, assumendo il pieno controllo delle proprie azioni, si sente padrone di se stesso e riesce a sfruttare al massimo le proprie potenzialità. L’equilibrio che viene a formarsi tra le richieste della situazione e le capacità personali favorisce l’insorgenza ... »

Di Laura Gazzella

Le regole comunicative e i ruoli rivestono una grande importanza nello sport a seconda della loro rigidità o flessibilità. Regole e ruoli rigidi consentono un passaggio di informazioni più rapido che può essere determinato tutte le volte in cui la qualità del risultato è strettamente legata al tempo impiegato per ottenerlo. Non bisogna pensare che buoni atleti siano sempre sinonimo di buona squadra: non esiste alcuna prova che le buone abilità ... »

Di Laura Gazzella

Per molto tempo si è studiato il cervello degli atleti nel contesto del loro sport, per esempio sappiamo che i grandi atleti sono più rapidi e precisi nel memorizzare e poi ricordare le tattiche di gioco importanti nella loro disciplina. Inoltre sono più veloci ed efficienti nel trovare un oggetto in una scena visiva specifica del loro sport, per esempio un calciatore che cerca il pallone in una scena di calcio realistica. Gli studi hanno anche dimostrato che gli atleti p... »

Di Laura Gazzella

Scarica flash player