Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

DUBBI SUL RAPPORTO CON MIA MOGLIE...COME NE ESCO?

Inserita da anonimo in Vita di coppia 3 risposte.

Salve, appena iscritto perchè sto vivendo in questo giorni una situazione devastante. Io e mia moglie in effetti è da tempo che non andiamo bene, più che altro perchè io sono entrato in un circolo vizioso legato ad una insoddisfazione personale e generalizzata che mi hanno portato ad esserlo anche nei confronti di mia moglie che sicuramente si è sentita allontanata e criticata (oddio l'ho prorpio fatto). Sto andando da uno psicologo dall'estate 2014, dopo l'ennesimo scontro duro sfociato questa volta in un rifiuto di me da parte di mia moglie (è stata fuori di casa anche un mese a settembre). Ho cominciato così a cercare di recuperare ma per mesi la distanza mia moglie l'ha mantenuta tale. Poi a febbraio di quest'anno ho scoperto che si stava organizzando per andarsene di casa (affittare appartamento) e in più che stava per partire 4 giorni all'estero con un "amico" (inequivocabilmente l'amante) mentre a me disse che andava quattro giorni dai suoi genitori per capire se la distanza le provocasse la mia mancanza (obbligo di non sentirci). Beh da li ho scoperto a ritroso che le scappatelle sono state numerose, anche in casa nostra e per me risalenti addirittura al 2013 se non prima. Nella foga della rabbia sono andato dall'avvocato e ho fatto partire la richista di separazione ma oggi le mie convinzioni un po' vacillano perchè lei mi tormenta ancora al telefono dicendomi che le manco (chiusa altra relazione?) non può stare senza sentirmi, se non le do la minima speranza almeno di poter rimanere amici vuole suicidarsi e cose del genere. Anche se la prima vola che ci siamo sentiti era molto arrabbiata...più arrogante che pentita. Ebbene faccio fatica a tenere la fermezza del rifiuto, oscillo continuamente tra sentimenti che durano da 19 anni (anche se manifestati male) e la rabbia per l'onta del tradimento subito in cui si inserice anche la mia insicurezza e i rimorsi per gli errori del passato... Poi ho dannatamente paura di riamanere solo e di non trovare una compagna anche perchè non so come muovermi, non ho amici con cui uscire e non so come ricominciare (ho addosso apatia). Come se ne esce? Perdonare è dura, anche perchè per ora di verità non ne ho avuta... Sento continuamente una spece di ossessione nei suoi confronti anche solo per sapere la verità di cosa è successo! Come ne esco? Grazie

Ciao, sicuramente la situazione è alquanto complicata ma non impossibile. Rispondi a questa domanda: Ami ancora tua moglie? Se esiste ancora amore allora è possibile sistemare ogni cosa. Prima di tutto bisogna lavorare sullo “sfogo della rabbia”, ora sei nella fase dell’ira. Seconda cosa, non puo...

Leggi la risposta completa

RISPONDI

di Alessandro Pancia

RISPONDI

Buonasera, mi scusi ma se lei rilegge ciò che ha scritto troverà più chiarezza. Lei "perdonerebbe", o meglio farebbe finta di niente perché ha paura di rimettersi in gioco, di lasciare il" certo" anche se non le sta bene per "l'incerto", che invece potrebbe essere quello di un futuro radioso ...

Leggi la risposta completa

RISPONDI

di cinzia zedda

RISPONDI

Fai il login o registrati per lasciare una risposta.