Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20561
Crescita Personale

La crescita personale è un traguardo che non si raggiunge una volta realizzati gli obiettivi: quando c’è il desiderio di arricchimento continuo, in qualsiasi ambito, professionale, affettivo, intellettivo, spirituale, ogni meta raggiunta è solo un nuovo inizio, una spinta a evolversi, migliorarsi, ad essere pienamente soddisfatti anche dei propri errori, in quanto occasioni di crescita. Scopriamo allora come la curiosità, la volontà e la ricerca siano il vero motore, valorizzate dal sostegno delle persone di cui ci circondiamo, dall’entusiasmo che ci mettiamo, dalle esperienze che ci coinvolgono e dallo studio di cui ci nutriamo.

 

Circola in rete in questi ultimi mesi quella che è nota come la “dieta mima-digiuno” un regime alimentare che sembra vantare studi scientifici ad hoc e che mira a riequilibrare l’organismo con un piano alimentare volto a stimolare sul corpo gli stessi effetti di un digiuno prolungato. Giusto sbagliato? Lasciamo naturalmente a dietologi e nutrizionisti la competenza per esprimere opinioni mediche al riguardo. Quello che rimane comunque interessante, sul piano psicologi... »

Di Cristina Rubano

La sublimazione è uno dei meccanismi di difesa più noti anche fra i non addetti ai lavori e anche uno dei più maturi che la mente umana ha a disposizione per risolvere il conflitto fra spinte motivazionali contraddittorie. Vediamo meglio di cosa si tratta.   La sublimazione: da dove deriva il termine Il termine sublimazione ha una derivazione alquanto curiosa a considerarlo oggi: la parola è infatti mutuata direttamente dalla fisica dove indica il passaggio di... »

Di Cristina Rubano

Che cosa hanno a che fare rabbia e vergogna l’una con l’altra? A prima vista può sembrare controintuitivo pensare che fra queste due emozioni ci sia un legame. Le rappresentazioni stereotipali alludono di solito alla vergogna come ad un’emozione che rende la persona timida, ritirata e quasi un po’ schiva, certo ben lontana dall’aggressività estroversa di chi è preda di un sentimento di collerica rabbia. La rabbia porta ad avvicinarsi all&rsqu... »

Di Cristina Rubano

Le emozioni secondarie si distinguono dalle 5 primarie (gioia, paura, disgusto, rabbia e tristezza) perché emergono molto dopo la nascita e risentono della cultura del luogo di appartenenza. La vergogna è una di queste emozioni e sebbene non sempre sia un’esperienza piacevole ha una sua utilità. Spesso quando si soffre di una patologia, anche grave, non è insolito sperimentare vergogna e imbarazzo. Ma perché? E come superare la vergogna nel vivere una ... »

Di Francesca Cilento

Ansia e perfezionismo sono due “ingredienti” che si ritrovano spesso insieme in quelle situazioni in cui la pressione alla riuscita è talmente forte da avere effetti paradossi. Concentrarsi sul risultato per riuscire al meglio non è in sé un elemento negativo a patto però che il carico emotivo a cui si è sottoposti non prenda il sopravvento.   Perfezionismo e ansia: l’insicurezza mascherata dietro l’intransigenza Il perfezionismo... »

Di Cristina Rubano

La sindrome della Bella Addormentata non è un disturbo comportamentale che riguarda un’immedesimazione con un noto personaggio fiabesco, ma si ratta di un complesso disturbo di natura neurologica, anche chiamato come Sindrome di Kleine-Levin. Questa patologia si caratterizza per un sintomo particolare (da cui il primo nome), cioè il susseguirsi di lunghi periodi di sonno interrotti solo per brevi momenti dedicati alle necessità fisiologiche. A ciò si associan... »

Di Francesca Cilento

Il mal di schiena è uno dei piccoli tormenti che ogni giorno assillano le persone costringendole ad assumere farmaci come antiinfiammatori, antidolorifici o miorilassanti. Ma non sempre il sintomo fisico è legato ad una causa della stessa natura. E se l’origine fosse psicosomatica?   Le cause psicosomatiche Cosa si intende per causa psicosomatica? In passato le patologie psicosomatiche sono state viste con sospetto, una trovata per dare uno stipendio agli psicologi ch... »

Di Francesca Cilento

La paura di soffrire rende effettivamente più vulnerabili a provare dolore, sia di tipo fisico che psicologico. Queste le conclusioni a cui è giunto uno studio condotto dall’Università di Milano-Bicocca in collaborazione con la Purdue University dell’Indiana. La paura infatti, nonostante sia un’emozione primaria utile alla sopravvivenza può avere un effetto paradosso se a prevalere è in buona sostanza non una concreta minaccia ma… la... »

Di Cristina Rubano

La storia del diritto di voto e dell’eleggibilità in Italia così come nei paesi a noi stranieri fu un percorso lungo e complesso. Nel 1861 questi diritti in Italia erano concessi solo ai cittadini maschi di età superiore ai 25 anni e di alta estrazione sociale, successivamente, nel 1881 il limite di età fu abbassato a 21 anni e fu ammessa non solo l’alta ma anche la media borghesia. Fu solo nel 1921 con Giolitti che l’ammissione al voto fu concess... »

Di Rita Maria Esposito

La psicologia delle differenze individuali si occupa di cogliere le diverisità e le somiglianze nei tratti personologici fra le persone. Una novità nell’ambito di questa disciplina è la convinzione che esista un rapporto fra i tratti della personalità, i valori delle persone ed una certa predisposizione verso un orientamento politico piuttosto che un altro. Differenze individuali e preferenze politiche Gian Vittorio Caprara, professore di psicologia alla Univ... »

Di Rita Maria Esposito

1 di 108

Scarica flash player