Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20730
Crescita personale varie

La crescita personale è un percorso di vita che porta gli individui ad avere una migliore considerazione di se stessi ed una maggiore fiducia. Scopriamo tutti i significati che può assumere questo ampissimo concetto: dall'accettazione di sé e delle proprie caratteristiche al rafforzamento della propria autostima, dagli strumenti per affrontare il disagio e la fatica all'individuazione dei valori e degli obiettivi che danno forma alla vita di ciascuno di noi. Per conoscersi meglio e volersi più bene.

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | Crescita personale varie

Articoli più recenti

Diceva Freud che le questioni inerenti al denaro sono trattate con lo stesso riserbo e lo stesso imbarazzo di quelle relative alla sessualità. Ai giorni nostri potremmo dire che l'una sia fin troppo sdoganata dal pregresso pudore che la adombrava, mentre il denaro, sembra ancora rappresentare un argomento di difficile discussione, carico di ambivalenze e riserve… Chi lo insegue ad ogni costo, chi lo rifiuta, chi non ne possiede mai abbastanza e chi ha il problema di averne fin t... »

Di Cristina Rubano

  Sindrome da rientro, stress da rientro, depressione da post- vacanze e chi più ne ha più ne metta. Sarà bene, a scanso di equivoci, chiarire subito che questi termini altisonanti non stanno a indicare uno stato depressivo clinicamente diagnosticabile, ma una temporanea condizione di fatica a riadattarsi ai ritmi lavorativi dopo un periodo di pausa. Niente a che fare con la psichiatria o col disagio mentale dunque! Ciò nonostante, questo delicato periodo di t... »

Di Cristina Rubano

Chi non ha imparato a diventarlo? Essere multitasking è possedere la qualità del secolo, pare. Il multitasking, letteralmente “svolgere più compiti contemporaneamente” riveste gran parte del tempo lavorativo e non, dando un’immagine di persone maggiormente efficienti e produttive. La domanda che molti ricercatori si sono posti è se davvero essere multitasker renda gli individui più "performanti" e quindi se l’essere umano sia davvero ... »

Di Milena Rota

Artemide è l’archetipo femminile che guida la donna nel coltivare la propria autosufficienza e realizzazione personale. Persegue con idealismo e determinazione le cause in cui crede, spesso vicine ai principi del femminismo e alla tutela delle minoranze. La sua energia può essere davvero in grado di “scalare le montagne”, ma anche rivelarsi distruttiva se non accosta la sua razionalità estrema con l’indulgenza proveniente da altre energie del femmi... »

Di Cristina Rubano

  Nel film Ti presento i miei (2000) Robert de Niro interpreta Jack Byrnes, agente della CIA in pensione, capofamiglia indiscusso e ipercontrollante che guarda con tale diffidenza al fidanzato di sua figlia (Ben Stiller) da arrivare a sottoporlo alla macchina della verità! E come poteva essere diversamente? Un uomo di comando nella vita lavorativa e in quella privata uno, un infermiere emotivo e impacciato il secondo… All’uomo Zeus piace comandare, dirigere la famigli... »

Di Cristina Rubano

Le dee e gli dei dell’antica Grecia sono modelli di comportamento umano appartenenti ai miti più antichi della nostra Cultura e, per questo, presenti come prototipi nella psicologia di tutti noi. Gli psicologi junghiani hanno individuato nelle dee greche archetipi, modelli di comportamento del femminile che esprimo diverse sfaccettature, differenti dimensioni della personalità delle donne. Atena è l’archetipo della donna “stratega”, super organizza... »

Di Cristina Rubano

  La scuola è luogo di apprendimento, relazioni, sensazioni ed esperienze e vede la messa in gioco di molte competenze, abilità e aspetti personali da parte di tutti coloro che gravitano nel contesto scolastico. Gli obiettivi da perseguire sono molti e diversi: da quelli formativi, alla crescita personale e al benessere di tutti coloro che vivono il contesto scuola. Accanto ad una società che cambia, che vede nascere di diverse e nuove esigenze, problematiche e ... »

Di Milena Rota

  Non è passata inosservata la notizia, apparentemente bizzarra, che nel Regno Unito sarebbe stato istituito il Ministero per la solitudine: una questione che pare abbia assunto i connotati di una vera e propria piaga nella società britannica dove circa 9 milioni di persone vivono in contesti isolati senza avere scambi con altri esseri umani anche per intere settimane. Eppure sembra che quello del Regno Unito non sia un caso del tutto isolato: anche in Italia ad esempio i d... »

Di Cristina Rubano

La paura della morte riguarda in primo luogo noi esseri umani che in quanto esseri autocoscienti abbiamo nella nostra mente il concetto di morte e di finitudine della nostra esistenza (cosa che naturalmente gli animali non hanno). Questo porta con sé la paura della fine e della perdita della propria vita o di quella dei propri cari. Su questa consapevolezza/condizione esistenziale si inscrivono da un lato fattori culturali e sociali che possono facilitare o rendere difficile l’el... »

Di Cristina Rubano

Accettare i propri limiti non è sicuramente uno degli slogan più diffusi attualmente; nella società dell’On Demand, tutto deve essere tagliato su misura, anzi possiamo avere tutto senza rinunciare a niente. Forse lo stesso concetto di limite viene sempre inteso  in senso negativo, ma esso presenta diversi lati. Anzi può fungere da guida verso tutto ciò che ci più facilmente ci può rendere felici!   Il primo limite: l’altro... »

Di Francesca Cilento

Ho proprio bisogno di staccare! Questa frase si sente spesso in giro a partire dall’inizio della bella stagione. I primi caldi, la fatica accumulata, il bisogno di cambiare il ritmo di vita ci portano a sognare di come sarà la nostra vacanza. Quanto tempo impieghiamo a prepararci per questo momento (più o meno lungo), ma in effetti una bella vacanza si basa molto sulla nostra testa, sull’atteggiamento. Il periodo di ferie, così come il weekend nel suo piccolo,... »

Di Francesca Cilento

Il gioco degli scacchi è uno tra i più famosi, legati ad un immaginario fatto di giocatori molto intelligenti, grande strategia, calma, silenzio e mosse spettacolari. Generalmente viene considerato un gioco per persone intelligenti o per “secchioni”, proprio per la possibilità di avere davanti uno scenario simbolico in cui intrappolare l’avversario senza che lui se ne accorga. Qual è la relazione tra questo gioco e la psicologia? Sicuramente alcun... »

Di Francesca Cilento

Come funziona la resilienza e perché è così importante per il benessere psicologico? Si chiama tecnica del Kintsugi è una particolare arte del restauro praticata in Giappone; quando i Giapponesi riparano un vaso rotto non nascondono i danni nel tentativo di ripristinarne l’aspetto iniziale, ma, al contrario, ricompongono i cocci con un particolare tipo di resina mista a oro che rende visibile ogni singola crepa. Le cicatrici, i segni delle rotture precedenti ... »

Di Cristina Rubano

La gioia è una delle emozioni primarie, cioè una reazione alla realtà che ci circonda che ci accompagna fin dalla nascita regalandoci una sensazione piacevole. Essendo un’emozione, la natura della sua durata è circoscritta all’evento scatenante, cioè dura poco. Vediamo qualcosa di piacevole e proviamo gioia. Raramente proviamo un’emozione sola, più frequentemente si agitano in noi più reazioni combinate tra loro. Alla gioia po... »

Di Francesca Cilento

Aspettative o obiettivi? Cosa sono? Entrambe sono guide per il nostro comportamento perché individuano scenari futuri verso cui tendere. Eppure non sono la stessa ! Entrambi vengono utilizzati per creare degli scenari futuri che ci guidano nelle nostre scelte e ci motivano a compiere determinati passi, entrambi possono essere una molla oppure un ostacolo, entrambi, infine, possono essere modificati (anche se a volte con difficoltà) perché siano più utili. Le aspett... »

Di Francesca Cilento

1 di 7

Scarica flash player