Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20782
Comunicazione

La comunicazione non implica semplicemente l’atto del parlare ma presuppone necessariamente una relazione e quindi uno scambio. Il termine, infatti, deriva dal verbo comunicare che nel suo significato originale (latino) vuol dire "mettere in comune" ossia condividere con gli altri pensieri, opinioni, esperienze, sensazioni e sentimenti. Ecco allora una serie di articoli che definiscono e descrivono i processi comunicativi, le varie tipologie, le differenze e le logiche.

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | Comunicazione

Non ci sono co-operatori per Comunicazione. Clicca qui per candidarti come co-operatore.

Articoli più recenti

Nell’epoca attuale in cui il lavoro dipendente è sempre meno garantito, i bisogni del mercato diversificati e in continua evoluzione e le competenze richieste sempre più mutevoli, saper essere “imprenditori di se stessi” è una competenza spesso indispensabile. Self marketing significa letteralmente vedere se stessi: curare la propria persona in modo che sia veicolo delle proprie competenze e del valore aggiunto del proprio lavoro. Vediamo allora cos&rsqu... »

Di Cristina Rubano

Stringimi la mano e ti dirò chi sei. A livello popolare si dice che la stretta di mano di una persona rivela la sua personalità e caratteristiche salienti del suo modo di fare ed essere, fondamentali nell’interazione. La scienza ha dimostrato una valenza in questa credenza popolare, individuando diversità nelle strette di mano e una forte associazione con la personalità degli individui e il loro modo di porsi e vivere le diverse circostanze.   Perch... »

Di Milena Rota

La comunicazione assertiva è la capacità di comunicare in modo chiaro, onesto ed efficace garantendo lo sviluppo di buone relazioni sociali. Si associa alla soddisfazione di alcuni diritti fondamentali come la possibilità di dire no, di esprimere le proprie opinioni, disapprovazioni, desideri e sentimenti nel rispetto altrui, non sottostare passivamente alla realtà esterna ma esserne partecipe attivamente, rifiutare una richiesta e ridurre l’insoddisfazione e... »

Di Milena Rota

Il linguaggio è l’elemento che contraddistingue l’uomo dalle altre specie animali, è ciò che permette di comunicare al mondo e con il mondo, offre la possibilità di capire le intenzioni e il pensiero altrui, di comunicare le emozioni, il nostro vissuto e il nostro flusso di pensieri, di apprendere, di arricchire le relazioni e creare una rete attorno a noi. Vista la centralità, in caso di disturbi delle capacità linguistiche e comunicative... »

Intervista a Oriana Profita, Cristina Poloni, Laura Lazzari

La comunicazione è un processo eminentemente umano, vera espressione dello splendido lavoro che l’evoluzione ha fatto con il nostro cervello. Un’attività apparentemente banale, sicuramente quotidiana, ma incredibilmente fragile perché si basa su un gioco di interpretazione. Questi segnali non derivano solo dalle parole che sapientemente scegliamo per veicolare il nostro pensiero, ma anche da una serie di movimenti corporei che potremmo riassumere nel linguaggi... »

Di Francesca Cilento

Qualcuno di voi probabilmente si ricorderà dei primi giorni di scuola e delle raccomandazioni materne e paterne. Mia madre diceva sempre: "oggi dai il meglio di te, la prima impressione è importante!" Quanto aveva ragione, in effetti la psicologia ci dice che in pochissimo tempo riusciamo a crearci un’immagine nitida di chi abbiamo davanti e siamo convinti della sua efficacia e ragionevolezza. I volti sembrano essere la chiave di questo passaggio: le caratteristiche del vi... »

Di Francesca Cilento

Imparare a dire di no può essere molto difficile in particolari circostanze o a causa di determinate caratteristiche di personalità che ci portano a essere più compiacenti verso le richieste degli altri a discapito dei nostri bisogni. La soluzione? Non sta tanto nel “cosa” ma nel “come”: dire di no è un’arte che affonda le sue radici nella comunicazione assertiva.   Dire di no: lo facciamo fin da bambini Tutti noi sappiamo dire di... »

Di Cristina Rubano

Usiamo il “tu” impersonale per parlare di noi stessi quando alludiamo a principi o regole di comportamento che riguardano tutti o quando cerchiamo di trarre da qualche sventura una morale più ampia. In questi casi ricorrere alla forma impersonale consente di distanziarci dalla soggettività delle esperienze rileggendole come esperienze universali. Vediamo perché.   Esperienze soggettive e esperienze universali Il “tu” impersonale aiuterebbe a d... »

Di Cristina Rubano

Il sarcasmo è sicuramente uno degli stili comunicativi che si incontrano nella vita da adulti. Può essere utilizzato inconsapevolmente, ma il più delle volte è una potente arma comunicativa usata per offendere o per difendersi. La comunicazione sarcastica si avvicina a quella ironica per l’intenzione di deridere qualcuno o qualcosa, ma a questa si aggiunge una nota di rimprovero nei confronti dell’oggetto di discussione o di disprezzo.   La discomu... »

Di Francesca Cilento

Personal branding e psicologia? Si, psicologia e non necessariamente psicologia del marketing sebbene il concetto abbia una natura economica. Il personal branding è una strategia di comunicazione che vede il soggetto, l’individuo, il professionista come il prodotto da vendere. Cosa comporta questo processo? L’individuo che si trasforma in brand deve collocarsi positivamente all’interno del mercato e quindi deve comprendere come differenziarsi e rendersi interessante a... »

Di Francesca Cilento

L’introversione può rappresentare un tratto di personalità con indiscutibili pregi ma che può mettere a dura prova durante le più banali conversazioni sociali. Vi sembra strano? Allora probabilmente non appartenete alla nutrita schiera delle personalità più introverse!   Introversione e conversazioni sociali Che le conversazioni sociali possano rappresentare uno stress logorante per gli introversi non è la conclusione di una sofistic... »

Di Cristina Rubano

Ironia, umorismo e sarcasmo sono spesso usati come sinonimi, ma non rappresentano affatto la stessa cosa. Sono modi diversi di cogliere aspetti paradossali e contraddittori della realtà e di comunicarli nelle relazioni interpersonali. Vediamo meglio allora in che cosa l’ironia è differente sia dall’umorismo che dal sarcasmo.   L’ironia e le sue caratteristiceh Cogliamo aspetti contraddittori e paradossali della realtà ogni qual volta gli avvenimenti... »

Di Cristina Rubano

Sarà anche difficile criticare, ma imparare a ricevere una critica è un percorso ancora più difficile. Si tratta di un vero e proprio dono che consiste nella combinazione di una buona dose di autostima e fiducia nelle proprie possibilità unita alla capacità di non desistere dal miglioramento. Insomma, se quello che ci stanno dicendo è vero e soprattutto è utile, perché non tenerlo in considerazione?   Quali critiche sono accettabili... »

Di Francesca Cilento

Quante volte abbiamo pensato alle critiche come episodio negativo? Non fraintendetemi: ricevere una critica non è mai gratificante, soprattutto quando è ragionevole. Eppure si sente sempre dire che una critica costruttiva è utile. Per oggi allora mettiamoci dall'altra parte e cerchiamo di comprendere come imparare a fare delle critiche utili, costruttive.   Critiche manipolative e critiche costruttive Facciamo un po' di ordine e per prima cosa chiariamoci le idee su ... »

Di Francesca Cilento

Il sistema cinesico è uno dei sistemi della comunicazione non verbale, insieme al sistema vocale non verbale, quello prossemico e quello aptico. Fa riferimento ad un'ampia gamma di canali perchè include tutti movimenti corporei che usiamo.   I movimenti del corpo La cinesica include una serie di canali corporei attraverso i quali esprimiamo emozioni e trasmettiamo pensieri e sensazioni all'esterno. I gesti sono sicuramente gli elementi comunicativi più famosi d... »

Di Francesca Cilento

1 di 2

Scarica flash player