Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

I CANALI di crescita personale

ULTIMI ARTICOLI INSERITI

Era il ben lontano 1993 quando nel film Caro diario il protagonista impersonato da Nanni Moretti assisteva a una scena tanto esilarante quanto improbabile ai giorni nostri. Appesi alla cornetta di una schiera di “antiche” cabine telefoniche, una serie di uomini e donne supplicavano il bambino in linea dall’altro capo del filo di passargli la mamma o il papà, dopo aver acconsentito di rispondere alle più bizzarre domande o ad aver riprodotto i versi delle pi&ugr... »

Di Cristina Rubano

Il perfezionismo è un tratto di personalità che è frequentemente riscontrato nelle persone che soffrono di disturbi del comportamento alimentare (Bardone-Cone et al., 2007; Egan et al., 2011). In questi casi si tratta di un perfezionismo patologico, ciò vuol dire che questo tratto caratteriale è rigido e intransigente e risulta, quindi, più problematico che benefico per l’adattamento a ciò che accade fuori e dentro se stessi. Si instaura ... »

Di Cristina Rubano

Il pensiero è quella capacità umana che permette di entrare in relazione con il mondo categorizzando gli elementi, operando astrazioni e generalizzazioni, organizzando la realtà, nonché di utilizzare le informazioni per produrre ragionamenti utili a risolvere problemi e agire nella realtà. È quindi una caratteristica che mette in relazione con il mondo che circonda, precedendo i nostri comportamenti. L’’uomo si serve di diverse tipologie d... »

Di Milena Rota

<%= render :partial => "shared/all_products" %>

Leggenda narra che in Cina vivesse un vecchio contadino, insieme al suo giovane figlio e un cavallo.Il Cavallo era l’unico mezzo della famiglia per semplificare il difficile compito di arare i campi, seminare più velocemente i semi, e quindi riuscire a mangiare.Un bel giorno il cavallo fuggì, lasciando padre e figlio senza più un aiuto per arare i campi.A quel punto i vicini del contadino andarono a mostrargli la loro solidarietà, e alla loro affermazione &ld... »

di Dr. Mauro Russo Consulente di crescita personale - Ipnotista

Il detto più famoso a Capodanno è “Anno nuovo, vita nuova”, una forma di auspicio racchiusa in poche parole dietro cui si cela una grande voglia di cambiamento e novità. Spesso però tutto si ferma nello stesso istante in cui si pronunciano queste poche lettere e ogni proposito per il nuovo anno svanisce, viene dimenticato, accantonato in qualche angolo del cuore e della mente per poi essere rispolverato alla fine dell’anno. E il tutto ricomincia&h... »

Di Milena Rota

Molti ricorderanno la proverbiale scena in cui Paolo Villaggio nei panni del ragionier Fantozzi (1975), dopo aver posticipato la sveglia fino all’ultimo minuto, si alza e corre in tutta furia cercando di prendere al volo l’autobus per andare al lavoro. Una vera e propria corsa contro il tempo quella che lo porta, ansante e trionfante, alla fatidica timbratura del cartellino. Una routine mattutina decisamente stressogena come dimostreranno le vicende successive… In effetti d... »

Di Cristina Rubano

Sempre più nella società di oggi si avverte l’esigenza di attivare servizi che operino ad ampio raggio per il benessere o la soddisfazione piena del bisogno e delle richieste dell’utenza. Questa finalità è spesso perseguita attraverso l’allestimento di equipe multidisciplinari. Sono gruppi di professionisti con conoscenze e competenze differenti che operano insieme sulle stesse richieste al fine di attivare una risposta complessa e su più f... »

Di Milena Rota

  Tutti nella vita hanno sperimentato almeno una volta la tremenda ansia da esame. È una condizione normale, fondamentale e necessaria. Questo seppur possa suonare strano, è stato provato scientificamente: se i livelli di ansia sono equilibrati e contenuti, la prestazione ne trarrà giovamento. Viceversa se il livello di attivazione è scarso, inadeguate e insufficienti saranno le risorse attivate e quindi la performance, allo stesso modo se l’attivazione ... »

Di Milena Rota

Scene di un film già visto: dicembre, le luci, gli addobbi, i festoni, le code nei negozi per la frenetica corsa ai regali, le musiche natalizie che spopolano tra le strade, alla radio e su tutti gli spot pubblicitari che sembrano cambiare improvvisamente faccia e assumere le vesti del Natale. Queste sono solo alcune delle cose che ci fanno capire che il Natale è nell'aria e con esso tutto ciò che esso rappresenta a livello individuale e sociale. Generalmente è... »

Di Milena Rota

Essere costantemente preoccupati dell’immagine che si dà agli altri, del loro giudizio, delle gaffe o figuracce che si potrebbero fare… Sono tutte preoccupazioni che occupano la mente delle persone timide e che le portano a concentrare gran parte della propria attenzione su se stessi. Questa paradossale forma di egocentrismo deriva dal fatto che la timidezza porta a sovrastimare l’impatto che i propri comportamenti hanno sugli altri.   Egocentrismo e gratitudine... »

Di Cristina Rubano

Abbiamo tutti imparato a conoscere il significato di "fake news", o notizie false: contenuti fintamente giornalistici inventati e privi di una valenza scientifica o un fondamento empirico alla base. La loro diffusone è incontrollabile e nel mare magnum della navigazione in rete e attraverso i social network sembra impossibile orientarsi senza cadere in qualche tranello. Se da un lato la “colpa” risiede negli scarsi controlli di quanto circola nel web e nella grand... »

Di Milena Rota

Molti bambini e adolescenti assumono un comportamento di sfida e provocano anche in modo pressante e continuo compagni e adulti. Sono in grande difficoltà a gestire la rabbia e l’impulsività diventando spesso vendicativi. Se la provocazione saltuaria è nel complesso comprensibile e degna di attenzione per comprenderne la natura, le cause e il significato alla base, ancor di più bisogna prestare attenzione se essa diventa costante e ripetitiva fino a diventare... »

Di Milena Rota

Si dice spesso che i ritardatari cronici siano persone egocentriche, irrispettose del tempo altrui e fondamentalmente aggressive perché “costringono” gli altri ad attenderli per ore. Ma questa potrebbe essere una conclusione affrettata. Stando ad alcune ricerche, ci sarebbero molti altri meccanismi che potrebbero spiegare il comportamento di queste persone. Tutti però sembrerebbero avere una distorta percezione del tempo e una certa dose di “ingenuo”... »

Di Cristina Rubano

  Il fascino della novità, l’ebbrezza della persona intrigante e misteriosa, l’eccitazione della scoperta… Sono tutti “ingredienti” dell’esplosivo cocktail dell’attrazione e della seduzione. Si gioca a mantenere il mistero, si tiene l’altro sulla corda, ci si svela solo in parte alimentando curiosità e interesse. Ma la mente umana sa essere alquanto stupefacente e può lasciare “spiazzati” anche i Don Giovan... »

Di Cristina Rubano

Un’indagine Eurispes fornisce uno spaccato alquanto controverso dei giovani italiani. Il 44% dei neo-sposi tradisce, quasi la metà dei giovani è attratto da pratiche bdsm e sperimenta legami disimpegnati basati sul sesso occasionale o le amicizie di letto. Il sesso occasionale è talmente diffuso da rappresentare quasi una prevedibile norma; sono i rapporti monogami e a lungo termine a sembrare ormai l’ultima frontiera della trasgressione. Ma che ripercussioni ... »

Di Cristina Rubano