Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20725
5 sensi

I 5 sensi sono quelle parti del corpo che con la loro attività, cioè con quello che sanno fare, ci fanno conoscere ogni aspetto della realtà: immagini delle cose, suoni, odori, sapori e com’è fatta una cosa. Abbiamo perciò l’organo di senso (parte del corpo) e la sua attività, cioè la sua funzione (che cosa ci fa capire della realtà). I 5 sensi sono: vista, udito, gusto, tatto e olfatto. Sono composti da strutture più o meno complesse specializzate nella ricezione di stimoli provenienti dall’esterno o dall’interno, di trasformarli in impulsi nervosi e infine di trasmetterli al sistema nervoso centrale.

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | 5 sensi

Non ci sono co-operatori per 5 sensi. Clicca qui per candidarti come co-operatore.

Articoli più recenti

L'olfatto è il senso perennemente attivo: ogni nostro respiro, ogni boccata d'aria è intrisa di odori che questo meraviglioso senso ci permette di percepire. Non possiamo non utilizzare l'olfatto, anche se la vita moderna, l'utilizzo maggiore del senso visivo cominciato quando l'uomo ha raggiunto la stazione eretta, hanno reso l'uomo un mammifero ottico: il senso della vista ha superato l'olfatto in importanza e utilizzo, almeno quello consapevole. Senso dei profumi, delle puzze... »

Di Marica Fattiroso

Lo sviluppo dei sensi nel feto comincia prestissimo, quando il feto viene ancora chiamato embrione. Lo sviluppo dei sensi nel feto, anzi, nell'embrione, parte dall'ectoderma, uno dei foglietti embrionali da cui si sviluppano anche pelle e cervello. Tutti i cinque sensi sono già attivi quando il bimbo giace ancora beato al caldo nella pancia di mamma. Tatto, gusto, olfatto e udito sono sensi già perfettamente completi al momento della nascita: la vista si affinerà col temp... »

Di Marica Fattiroso

Tutti i sensi si sviluppano a partire dallo stesso foglietto embrionale: l’ectoderma. Il nervo olfattivo si forma alla settima settimana di gestazione e a due mesi il feto è già capace di sentire l'odore di mamma, che riconoscerà immediatamente dopo il parto. La memoria olfattiva, infatti, si attiva durante il parto e comincia subito a lavorare: il bambino, se non sottoposto alle estenuanti pratiche di pulizia, sarà in grado di riconoscere l'odore materno e d... »

Di Marica Fattiroso

Il tatto è il senso della creazione: utilizzando un po’ di polvere, toccando, torcendo e plasmando, Dio mise le mani in pasta e creò l’uomo a sua immagine. Il tatto è il primo dei sensi a formarsi nella pancia della mamma: la pelle, suo magnifico strumento, si estende tanto quanto noi. Per Heidegger è la condizione di conoscenza del mondo, una necessità per l'esistenza: esistono uomini senza vista ma non uomini senza corpo. E pure, in una societ&... »

Di Marica Fattiroso

2 di 2

Scarica flash player