Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20725
5 sensi

I 5 sensi sono quelle parti del corpo che con la loro attività, cioè con quello che sanno fare, ci fanno conoscere ogni aspetto della realtà: immagini delle cose, suoni, odori, sapori e com’è fatta una cosa. Abbiamo perciò l’organo di senso (parte del corpo) e la sua attività, cioè la sua funzione (che cosa ci fa capire della realtà). I 5 sensi sono: vista, udito, gusto, tatto e olfatto. Sono composti da strutture più o meno complesse specializzate nella ricezione di stimoli provenienti dall’esterno o dall’interno, di trasformarli in impulsi nervosi e infine di trasmetterli al sistema nervoso centrale.

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | 5 sensi

Non ci sono co-operatori per 5 sensi. Clicca qui per candidarti come co-operatore.

Articoli più recenti

Il primo pacco di biscotti non si scorda mai! L’homo sapiens sarà pure l’ultima espressione dell’evoluzione umana, la dimostrazione delle più sofisticate abilità intellettive della nostra specie, ma se dovessimo sondare su cosa si basa la memoria esperienziale degli individui, dovremo attignere al suo "palato". La memoria del gusto sarebbe una delle conoscenze più resistenti della nostra mente, capace di opporsi anche al decadimento cogn... »

Di Cristina Rubano

A tutti, forse da bambini ma anche più tardi, sarà capitato di giocare alla ricerca di forme, animali, volti o oggetti, nelle nuvole, o attribuire una forma ad un oggetto informe o ancora scovare un’immagine nella schiuma del cappuccino. Questi solo alcuni degli esempi di un fenomeno comune all’essere umano definito dalla scienza Pareidolia.   Pareidolia: definizione La Pareidolia è un processo cognitivo che consiste nell’attribuire una forma defini... »

Di Milena Rota

  Dioniso era il dio greco dell’estasi, del vino, del desiderio e della passionalità. Irrequieto, instabile e contraddittorio per natura, l’uomo animato da questo archetipo è capace di passare repentinamente dalle vette alle valli della vita emotiva. È continuamente in movimento alla ricerca dell’estasi dei sensi nel momento presente. La routine quotidiana, gli impegni cadenzati secondo le lancette dell’orologio e la disciplina non fanno per l... »

Di Cristina Rubano

Una ricerca condotta da due professori di marketing - rispettivamente dell’University of British Columbia di Vancouver e dell’Innovation and Creativity, INSEAD, Fontainebleau in Francia – ha confermato come i principi della mindfulness eating possano applicarsi efficacemente anche alle strategie di vendita per il mercato alimentare. Sì perché, sostengono i due ricercatori, mangiare consapevolmente fa del cibo un’esperienza appagante per i 5 sensi. Qu... »

Di Cristina Rubano

Ti capita di ascoltare un brano musicale particolarmente emozionante e di avere la “pelle d’oca”? Questa reazione viene sperimentata da molte persone, specialmente quando la musica che si ascolta crea un aumento di tensione dovuto ad un cambiamento “imprevisto” che aumenta la nostra soglia di eccitabilità. Un fenomeno, quello della pelle d’oca, nato con un significato evolutivo piuttosto elementare e riconvertitosi al servizio di un attività m... »

Di Cristina Rubano

“Dimmi cosa annusi e ti dirò chi sei”… vi sembra esagerato? Beh in realtà se rivisitassimo in senso “olfattivo” la nota citazione di Jean Anthelme Savarin non faremmo una cosa del tutto fuori luogo. Eh già, perché, a quanto pare, alcuni ricercatori hanno anche avuto cura di dimostrarlo: la percezione degli odori e l'olfatto non sono solo questione di chimica, la gradevolezza e le associazioni evocate da una determinata fragranza ... »

Di Cristina Rubano

Se forse è azzardato dire che la musica cambia il sapore dei cibi è certo però che può influenzare il modo in cui li mangiamo e la gradevolezza del gusto che percepiamo. Questo almeno per quegli alimenti che per noi hanno una valenza emozionale particolare: la musica suscita emozioni e ben si accompagna al consumo di questi cibi.   La musica influenza quanto e come mangiamo Uno studio apparso sulla rivista Appetite sembrerebbe confermare la relazione fra music... »

Di Cristina Rubano

Il più celebre esempio del cibo nella letteratura è senz’altro quello delle madeleine di Proust (Alla ricerca del tempo perduto, 1913-1927) il cui inconfondibile sapore ha il potere, dopo molti anni, di riportare il protagonista indietro con la memoria alle emozioni e agli affetti della propria infanzia… Il cibo è presente nella letteratura e nel cinema di tutti i tempi, come cornice di riferimento per la narrazione (Il mio grasso grosso matrimonio greco, Il ... »

Di Cristina Rubano

Nei ricevimenti, nei party o nelle conversazioni in un posto affollato il nostro cervello compie un vero e proprio capolavoro: è l’effetto cocktail party, un processo cognitivo per cui dallo schiamazzo e dal caos di voci che si sovrappongono riusciamo attraverso il nostro orecchio a filtrare le informazioni che ci interessano. Ma ciò come avviene? E’ una questione di attenzione. Se un soggetto sente contemporaneamente due diversi segnali linguistici, capisce solo il ... »

Di Laura Gazzella

Gusto amaro, gusto, salato, gusto dolce e gusto acido e, da poco nel mondo occidentale ma da sempre nel mondo orientale, il gusto umami: queste sono i principali sapori che le nostre papille sono in grado di percepire e di riconoscere. Il senso del gusto è già presente in ambiente intrauterino ed è collegato al senso dell'olfatto: il piccolo feto, infatti, attraverso il vomeronasale riesce a sentire odori, sapori e a discriminarli. Odori e sapori lo stimolano continuament... »

Di Marica Fattiroso

Joannes Chrysostomus Wolfgangus Theophilus Mozart, uno scioglilingua più che un nome ma, per fortuna, per gli amici semplicemente Amadeus. Enfant prodige della seconda metà del settecento, compositore bambino, dotato di memoria eccezionale e senso artistico forse ancora prima di parlare e giovanissimo Maestro massonico, Mozart passò a miglior vita a soli 35 anni, lasciandoci un patrimonio musicale di grandezza inestimabile. Nonostante la prematura dipartita, la sua fama h... »

Di Marica Fattiroso

Alfred Tomatis nasce in Francia negli anni '20, in un modo che ricorda più quello di Jean Baptiste Grenouille, per chi ha letto il romanzo, che quello di un piccolo nato nella bambagia: creduto morto dall'ostetrica fu preso per un orecchio e buttato via. Per fortuna cuore di nonna arrivò in soccorso e, non perdendosi d'animo, lo rianimò. Povero Alfred, preso per un orecchio, proprio lui che all'orecchio ha dedicato una vita! E poi dicono che il modo in cui si nasce non se... »

Di Marica Fattiroso

Alfred Tomatis è colui che ha messo inventato l'audio-psico-fonologia e l'orecchio elettronico: il suo metodo tende a riequilibrare la persona attraverso l'ausilio di un programma rieducativo preciso e di uno strumento, l'orecchio elettronico. Lo scopo è riprendere il percorso sonoro che accompagna l'essere umano e che, come le moderne tecnologie hanno dimostrato, parte già dall'ambiente intrauterino. Il protocollo, infatti, parte dall'ascolto passivo, per poi procedere c... »

Di Marica Fattiroso

Vista: senso in cima alla classifica top five dei sensi. La vista è il senso tra i sensi, vip nella società colorata e psichedelica delle luci, delle immagini e dell'apparire. Ma pensiamo a quante volte la utilizziamo: vediamo, guardiamo, ci perdiamo con gli occhi in sogni ad occhi aperti, ci perdiamo gli occhi nello sguardo dell'altro o in esso li ritroviamo. Con gli occhi adeschiamo, provochiamo e facciamo giochi dove la seduzione fa da regina. Con gli occhi ci innamoriamo, ma... »

Di Marica Fattiroso

L’udito ci permette di captare suoni, rumori, differenze di ritmi, melodie, toni e timbri, elementi importantissimi nell’interazione con l’ambiente. Probabilmente anche l’uomo, prima di diventare un mammifero a prevalenza ottica, aveva un udito finissimo come quello degli animali, in grado di sentire un pericolo e un predatore quando era ancora abbastanza lontano da permettergli di fuggire, di difendersi o di cercare un riparo. L’udito permette all’uomo di ... »

Di Marica Fattiroso

1 di 2

Scarica flash player