Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

STRESS DA REGALI: SE A NATALE IL PIACERE DIVENTA UN DOVERE

Il Natale è alle porte, il tempo stringe, le idee e i soldi scarseggiano…. Facilmente si può venire presi dall’ansia di non saper cosa regalare, ogni soluzione sembra non essere mai quella giusta in un andirivieni infervorato e inconcludente fra un negozio e l’altro. Lo stress da regali a Natale sembra non risparmiare quasi nessuno finendo col tramutare in un gravoso dovere una tradizione che esprimerebbe in realtà reciproco riconoscimento dei legami affettivi che ci legano agli altri.

Come individuare il regalo giusto per ogni persona? E, soprattutto, come farlo in modo da non spendere un patrimonio e, magari, senza perdere neanche troppo tempo? Veloce, economico ed efficace questi gli imperativi che sembrerebbero gravare i ritardatari avventori nei negozi vittime ancora una volta del consueto stress da regali. La soluzione? Recuperare un significato che va oltre le mistificatorie tendenze di consumo.

 

I regali gratificano chi li fa e chi li riceve

Se ci soffermiamo un momento sul significato etimologico dei termini “dono” e “regalo” ne ricaviamo informazioni molto interessanti. Se il donare rimanda ad una matrice più altruistica del dare incondizionatamente senza chiedere nulla in cambio; il regalare allude più specificatamente ad uno scambio di onorificenze che sancisce un reciproco riconoscimento fra i diversi  attori sociali.

Fare regali, quindi, sarebbe tutt’altro che un’offerta disinteressata, ma un atto che va a soddisfare i desideri di due persone; essendo da un lato un sostituto simbolico di sé stessi e dall’altro un modo per riconoscere e onorare l’altro: un vero e proprio rituale, quello dello scambio di regali, volto a celebrare i rapporti che ci uniscono agli altri.

 

Vittime dello stress natalizio?

 

Lo stress dei regali fatti per dovere

Se pensare ai regali di Natale comporta ansia e stress vuol dire spesso che questa tradizione viene vissuta come un dovere o un’obbligo sociale piuttosto che un modo per creare o rinforzare legami, la spinta consumistica all’acquisto spesso non aiuta ma rende ancora più difficile operare una scelta in un vasto mondo di offerte omologanti e spersonalizzate.

 

La crisi aiuta a evitare lo stress da regali?

Complice la crisi economica, da qualche tempo sta potentemente tornando alla ribalta la moda dei regali fai-da-te, utile non solo a risparmiare tempo e denaro, ma anche ad evitare lo stress da regali.

Un regalo fatto da chi lo offre, invece che acquistato già pronto, porta con sé l’indelebile cifra personale del donatore, il tempo e il pensiero che questi ha dedicato a confezionarlo, in altre parole un’originalità che lo rende unico e diverso da tutti gli altri proprio come il legame affettivo che unisce chi dona a chi riceve.

È il dono delle proprie energie creative e trasformative lontano dalle corse affannate e frenetiche alle casse dell’ennesimo centro commerciale.

 

Feste e depressione: la strana coppia

 

Immagine | fotopedia.com


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: