Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20562
Competenze

Che vuol dire essere competenti? Quali sono le competenze richieste oggi? È meglio essere specializzati in un solo settore o avere un’infarinatura di più cose? Sviluppare le proprie competenze non è così semplice, è una ricerca continua e spesso un compromesso tra ciò che piace e ciò che viene richiesto, soprattutto in ambito lavorativo. Di sicuro è sempre un’occasione di crescita, di miglioramento e anche di scoperta di capacità inimmaginabili, anche perché, come la scienza non smette di dimostrarci, molte risorse dell’uomo sono ancora da svelare e il potenziale di ognuno può veramente manifestarsi nei modi più inaspettati.

Ogni giorno sorgo nuovi lavori, soprattutto nuove tecnologie, e robot iniziano a comparire accanto o al posto dei lavoratori in molte mansioni. Nei prossimi anni si stima un inevitabile incremento dell’intelligenza artificiale negli ambienti di lavoro e una sostituzione di molte mansioni da parte delle macchine. Se il primo pensiero può correre al calo dei posti di lavoro "portati via" da efficienti automatismi, non è da escludere, al contrario, la necessità di... »

Di Milena Rota

Una buona parte delle menti ambisce al risultato di fermarsi e cullarsi dello stato di stallo: "quando sarò in pensione, quando avrò finito, quando i figli saranno grandi"... Quando, quando, quando, continuando a rimandare il fare e sperare in un giorno in cui non fare nulla. D'altra parte assistiamo a persone che già nel fior fiore della vita iniziano a pensare, sperare e predicare: "quando andrò in pensione farò, quando avrò una famiglia farò... »

di Dr. Mauro Russo Consulente di crescita personale - Ipnotista

Molti dei grandi della storia passata e del nostro tempo condividono la peculiarità dell’essere mancini. Questo ha spesso portato a credere che il mancinismo sia sinonimo di genialità. In realtà, la spiegazione non sta nelle reali maggiori abilità cognitive, ma nella tipologia delle stesse che rende i mancini spesso maggiormente creativi, innovativi e quindi maggiormente “facilitati” a fare la differenza. Tutto dipende dalla struttura del cervello... »

Di Milena Rota

Un ambiente lavorativo caratterizzato dalla presenza di un leader democratico capace di coinvolgere al meglio i propri collaboratori creando un clima positivo e armonico favorisce la produttività e l’efficienza lavorativa. Tuttavia troppo spesso i leader assumono atteggiamenti disfunzionali basati su arroganza, non curanza del benessere dei sottoposti, presunzione, accanimento e tanto altro: i "capi tossici". Queste persone con incarichi di responsabilità possono diventare... »

Di Milena Rota

L’Italia è uno dei Paesi al mondo con il più grande patrimonio culturale e artistico. Eppure troppo spesso gli stessi italiani sembrano dimenticarsene o comunque non mostrano alcun interesse a questa realtà. Molti studi e spaccati statistici mostrano un calo delle visite a musei, mostre, visione di spettacoli teatrali, lettura di libri e visite per monumenti: tutti elementi che possono far pensare a un reale calo dell’interesse verso la cultura a 360°, alm... »

Di Milena Rota

La frenesia della società di oggi, la connessione continua al mondo attraverso la tecnologia e gli orari di lavoro molto flessibili, si riversano sulla qualità della vita e in particolare sulla qualità e quantità di sonno. Partendo dalla considerazione che l’organismo umano necessita fisiologicamente del sonno, la riduzione continua di questa importante fase della giornata, altera in modo consistente le potenzialità biologiche con ripercussioni in dive... »

Di Milena Rota

Leggenda narra che in Cina vivesse un vecchio contadino, insieme al suo giovane figlio e un cavallo.Il Cavallo era l’unico mezzo della famiglia per semplificare il difficile compito di arare i campi, seminare più velocemente i semi, e quindi riuscire a mangiare.Un bel giorno il cavallo fuggì, lasciando padre e figlio senza più un aiuto per arare i campi.A quel punto i vicini del contadino andarono a mostrargli la loro solidarietà, e alla loro affermazione &ld... »

di Dr. Mauro Russo Consulente di crescita personale - Ipnotista

Il detto più famoso a Capodanno è “Anno nuovo, vita nuova”, una forma di auspicio racchiusa in poche parole dietro cui si cela una grande voglia di cambiamento e novità. Spesso però tutto si ferma nello stesso istante in cui si pronunciano queste poche lettere e ogni proposito per il nuovo anno svanisce, viene dimenticato, accantonato in qualche angolo del cuore e della mente per poi essere rispolverato alla fine dell’anno. E il tutto ricomincia&h... »

Di Milena Rota

Essere costantemente preoccupati dell’immagine che si dà agli altri, del loro giudizio, delle gaffe o figuracce che si potrebbero fare… Sono tutte preoccupazioni che occupano la mente delle persone timide e che le portano a concentrare gran parte della propria attenzione su se stessi. Questa paradossale forma di egocentrismo deriva dal fatto che la timidezza porta a sovrastimare l’impatto che i propri comportamenti hanno sugli altri.   Egocentrismo e gratitudine... »

Di Cristina Rubano

Molti bambini e adolescenti assumono un comportamento di sfida e provocano anche in modo pressante e continuo compagni e adulti. Sono in grande difficoltà a gestire la rabbia e l’impulsività diventando spesso vendicativi. Se la provocazione saltuaria è nel complesso comprensibile e degna di attenzione per comprenderne la natura, le cause e il significato alla base, ancor di più bisogna prestare attenzione se essa diventa costante e ripetitiva fino a diventare... »

Di Milena Rota

1 di 71

Scarica flash player