Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

ESTATE IN CITTÀ, CONSIGLI PER NON IMPAZZIRE

Chi l'ha detto che trascorrere l'estate in città debba essere per forza frustrante? Se ci si pensa bene, tante sono le cose fa fare stimolanti e divertenti!

L’estate è tempo di viaggi e di vacanza, ma non per tutti c’è la possibilità di fare la valigia e partire. Molti sono costretti o scelgono di trascorrere le ferie a casa, restando in città per tutto il tempo estivo mentre gli altri partono verso le mete più diverse.

Seppur sembri che rimanere a casa non permetta di staccare e di fare vera vacanza, è comunque possibile trovare il modo di rendere questo tempo senza impegni e lavoro fruttuoso, divertente e differente dalla routine quotidiana, dando una scossa alla mente, al cuore e ripristinare il funzionamento psicofisico, logorato dalle corse e dallo stress

 

Estate in città: coltiva un hobby o fai sport

Durante il periodo lavorativo coltivare una passione o hobby diventa un’impresa titanica e spesso impossibile. Le ferie in città possono quindi diventare un buon momento per coltivare la propria passione con un duplice scopo e vantaggio: il primo dona benessere, soddisfazione e allegria perché permette di realizzare qualcosa a cui tanto si tiene ma che spesso si rimanda per i troppi impegni, il secondo rende il periodo estivo meno noioso, deludente e malinconico, mentre tutti sono in giro per le vacanze.

Iniziare in un momento di relax, in cui poter dedicare tanto tempo potrebbe permettere di scoprire cose nuove, imparare a organizzarsi e pensare in che modo questa passione possa essere portata avanti con i ritmi lavorativi.

Accanto a questo la pratica sportiva, che non solo permette di mantenersi in forma, ma riduce lo stress, la tensione e migliora l’umore, donando un senso di benessere generale. 

 

Estate in città: visita il luogo in cui vivi

Un'altra attività da fare potrebbe essere quella di visitare il luogo in cui si vive. Troppo spesso si pensa a grandi gite fuori porta o viaggi, senza aver visitato e conosciuto la propria città, i suoi monumenti, parchi, musei, angolini caratteristici. Prendersi del tempo per visitare il luogo in cui ogni giorno si trascorre la propria giornata, permette di osservare questo luogo con occhi differenti, scoprirne le bellezze e i punti deboli. È un momento in cui le case, gli alberi, i palazzi, le strade e i monumenti non sono più solo cornice di percorsi verso il lavoro, la scuola, la palestra, il supermercato, ma diventano qualcosa da osservare attentamente, proprio come si fa quando si decide di andare a visitare un’altra città.

E quando ogni angolo della propria città è stato esplorato e conosciuto, allora organizzare giornate nelle città raggiungibili in poco tempo. 

 

Estate in città: rilassati all’aria aperta

Approfittando delle belle giornate, è possibile trascorrere del tempo all’aria aperta e godersi la bellezza della natura o semplicemente dell’essere fuori dall’ufficio o casa. Non importa se si vive a Milano, Roma, nel paesino in mezzo alla montagna o in riva al mare, c’è sempre la possibilità di trascorrere del tempo in luoghi aperti, siano parchi, giardini, boschi o laghi. È importante perché dona relax, permette di pensare con meno stress, assaporando le bellezze attorno, senza distrazioni degli oggetti di casa, e prendersi del tempo per se stessi.

 

Estate in città: ritrova gli affetti

Sfruttare il tempo di vacanza per coltivare le relazioni con persone che donano serenità, spensieratezza, sicurezza e affetto. Possono essere amici, ma anche famigliari, spesso dati per scontato nel resto dell’anno per i mille pensieri e impegni che ogni giorno riempiono la giornata.

Organizzare qualcosa insieme, magari anche di stravagante e fuori dai propri standard, al fine di divertirsi, ritrovarsi e trascorrere del tempo insieme, in tranquillità. L’avere più tempo permette di organizzare le cose con più tranquillità e soprattutto trascorrerle con maggiore spensieratezza e presenza, con minori pensieri e interruzioni. 

 

Estate in città: prenditi del tempo per te

Durante il periodo lavorativo è molto difficile ritagliarsi del tempo per se stessi, fare qualcosa che faccia stare bene e riduca l’angoscia, lo stress e doni benessere. Sfruttare il periodo estivo, più tranquillo da impegni e corse per fare qualcosa per se stessi è importante per ritrovare la serenità, ricaricare le energie, riflettere e pensare a questioni difficili e importanti, senza fretta.

Il tempo per sé è un dono che va concesso a se stessi per ascoltare le proprie sensazioni, sia positive che negative, cerando di accoglierle e capire cosa stanno comunicando e come gestirle.

Passare l’estate in città è possibile, l’importante è trovare qualcosa da fare, rilassarsi, sfruttare il tempo libero per fare cose nuove, conoscere persone e ricercare se stessi, e imparare a stare con le proprie sensazioni, anche la noia, senza farsi sovrastare da esse, preparandosi ad affrontare una nuova stagione lavorativa. 

 

Leggi anche Felicità, è il viaggio o la meta? >>

 

Foto: deklofenak / 123rf.com 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: