Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

Francesca Cilento

Francesca Cilento

Francesca Cilento è psicologa e dottore di ricerca in psicologia, specializzata nello studio della comunicazione e delle Nuove Tecnologie. Collabora con il Centro Studi e Ricerche di Psicologia della Comunicazione sulle seguenti tematiche: interazioni mediate, Séonline, blog, culture e sottoculture della rete, dinamiche di gruppo mediate. Al di fuori dell’ambito universitario lavora come formatrice (Comunicazione, dinamiche di gruppo, psicologia sociale, ecc.) presso diverse strutture. Svolge attività di consulenza per onlus e associazioni no profit che operano sul territorio con progetti di ricerca-azione.


Articoli

Il problem solving generalmente viene definita una soft skill: una competenze (desiderabile al lavoro, ma non solo) che viene insegnata e potenziata attraverso numerosi corsi. Detta così sembra un processo meccanico fatto di passaggi precisi. In effetti, se posseduta di natura o se potenziata a sufficienza, questa competenza può diventare una vera e propria arte, in quanto si tratta di un modus operandi estremamente adattabile e che unisce creatività e assertività.... »

La comunicazione è un processo eminentemente umano, vera espressione dello splendido lavoro che l’evoluzione ha fatto con il nostro cervello. Un’attività apparentemente banale, sicuramente quotidiana, ma incredibilmente fragile perché si basa su un gioco di interpretazione. Questi segnali non derivano solo dalle parole che sapientemente scegliamo per veicolare il nostro pensiero, ma anche da una serie di movimenti corporei che potremmo riassumere nel linguaggi... »

La psicologia si è interessata al problem solving da diverse prospettive: come sfida sociale, come insieme di meccanismi cognitivi, come strumento di lavoro, ecc. Ad ogni modo il problem solving fa riferimento ad un processo molto lungo ed articolato che va dal riconoscimento di un problema (perché se non sai che c’è un problema non ti metterai in moto per risolverlo) alla fase di risoluzione.   Che problema ho? Cos’è un problema? Già rispon... »

Il rapporto tra genitori e figli è un tassello fondamentale per la crescita psicologica di un individuo. Tale influenza dipende dal fatto che è attraverso questa relazione che si scoprono elementi fondamentali della vita che diventeranno un punto di riferimento (sia in positivo, sia in negativo) per il futuro. In Psicologia ci sono teorie importanti che descrivono l’importanza dei genitori in ambito relazionale, cognitivo ed emotivo.   Bowlby e l’attaccamento co... »

In questi mesi il ciclone delle molestie di genere ci ha investito in pieno. Ogni giorno sorgono scandali nuovi legati a presunte molestie sul luogo di lavoro. Più frequentemente son le donne a farne le spese, soprattutto a causa della disparità di potere, ma probabilmente molti uomini cominceranno a reagire confessando le molestie da loro subite. Alla lunga lista di questi atteggiamenti sbagliati e molesti aggiungiamo il mansplaining. Di cosa si tratta? È l’atteggi... »

Le feste rimandano subito ad un’immagine: tanta gente che riempie una stanza e parla allegramente, se poi  ci aggiungiamo buon cibo e bevande ancora meglio! Pensando al Natale all’immagine si associa subito la parola famiglia. Ciò rende quasi impossibile trovare amici e conoscenti liberi per non sentire la solitudine. Sentirsi soli a Natale per qualcuno è una tortura, ma non tutti vedono la solitudine come un problema, allora come rendere piacevole comunque la s... »

Le situazioni di stress e ansia sono caratterizzate, da un punto di vista cognitivo, dalla presenza dei pensieri catastrofici. Le caratteristiche di queste modalità di pensiero sono: il contenuto negativo, la natura estrema e totalizzante: va tutto malissimo, andrà sempre peggio in ogni situazione!   Catastrofe o brutto momento?  A volte in momenti bui il pessimismo prende il sopravvento, ma il pensiero catastrofico è tale per cui da piccoli eventi derivano cons... »

La motivazione nel lavoro è fondamentale: la sua rilevanza è tale da superare i soldi. Un bravo manager deve essere in grado sia di incentivare la motivazione,sia di valutarla. La motivazione è la nostra molla comportamentale: è ciò che ci fa alzare al mattino, che ci sostiene nel tenere duro quando un obiettivo sembra sfuggirci e ci sprona a cercare delle mete sempre più impegnative. È una parte fondamentale della vita ed è la risultant... »

Il colloquio di lavoro è un momento delicato e difficile; a volte proviamo semplicemente a metterci alla prova, ma quando quella posizione ci attira particolarmente la componente emotiva può prevalere e non sempre in senso positivo. Ci sono molti consigli su cosa fare e cosa non fare ad un colloquio di lavoro e ne trovarai anche qui. Come primo consiglio, leggi i suggerimenti, ma riscrivine una tua versione che ti suoni convincente e ti richiami alla mente un’immagine chia... »

La gelosia è uno dei corollari più famosi e famigerati dell’amore. Così come una gelosia eccessiva può diventare nociva e molto fastidiosa, anche l’assenza totale della stessa non convince tutti: se mi ami così tanto, possibile che non ti dia un po’ di fastidio l’interesse mostrato da altre persone? A questo punto è lecito chiedersi dove stia la via di mezzo. Esiste la possibilità di rendere la gelosia un’emozione ... »

Il sonnambulismo fa parte dei disturbi del sonno. Prima di tutto occorre sottolineare che, a prescindere dal folclore e dalle dicerie, il sonnambulismo ha una natura benigna, cioè non è associato ad un disturbo pericoloso. Tendenzialmente di risolve in modo spontaneo, ed è tipico dell’età evolutiva. Molti bambini (tra il 15 e il 30%) sperimentano almeno un episodio di sonnambulismo tra i 4 e i 12 anni. Minore è la percentuale di coloro che hanno episod... »

Ogni giorno muoiono delle donne; donne che hanno detto di no, donne che volevano decidere della propria vita, donne che avevano delle opinioni. Il femminicidio cos’è esattamente? La Treccani la definisce “Uccisione diretta o provocata, eliminazione fisica o annientamento morale della donna e del suo ruolo sociale”. Si tratta di un fenomeno complesso che include l’atto finale che pone fine alla vita della donna, ma si allarga anche a tutto il processo sociale smi... »

Qualcuno di voi probabilmente si ricorderà dei primi giorni di scuola e delle raccomandazioni materne e paterne. Mia madre diceva sempre: "oggi dai il meglio di te, la prima impressione è importante!" Quanto aveva ragione, in effetti la psicologia ci dice che in pochissimo tempo riusciamo a crearci un’immagine nitida di chi abbiamo davanti e siamo convinti della sua efficacia e ragionevolezza. I volti sembrano essere la chiave di questo passaggio: le caratteristiche del vi... »

L’autostima è un costrutto fondamentale in psicologia che riguarda l’individuo e ciò che pensa di se stesso. La sua importanza però non è relegata al singolo, ma si estende alla sfera relazionale e sociale. Tale influenza è dovuta al fatto che ogni interazione si fonda su delle aspettative e delle esigenze che il singolo si forma anche in base alla propria autostima. Quindi, che ruolo ha l’autostima nelle relazioni sentimentali?   L&r... »

L’empatia è una qualità o dote relazionale dalle molteplicità utilità. Diversamente dalla simpatia che ci porta all’immedesimazione con l’altro e quindi al provare ciò che prova lui, l’empatia è caratterizzata dalla comprensione “a distanza”. Essere empatici è quindi un risultato di una solida relazione d’amore, ma è anche uno strumento indispensabile per arrivare a questo traguardo, vediamo come... »

1 di 54