Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

PROFILI PROFESSIONALI

Lo psicoterapeuta

Supervisione a cura della dott.ssa Luisa Laurelli, psicoterapeuta

 

Come si diventa psicoterapeuta?


Le tappe obbligatorie: 

1. laurea in Medicina e Chirurgia o laurea magistrale in Psicologia
2. esame di stato per l’abilitazione alla professione (di medico o di psicologo)
3. iscrizione all’albo professionale di competenza (dei medici o degli psicologi)
4. specializzazione in Psicoterapia attraverso un percorso pratico e formativo post laurea (durata minima 4 anni), durante il quale l’aspirante psicoterapeuta si sottopone a un’analisi personale sia per sperimentare in prima persona l’applicazione della psicoterapia sia per individuare e risolvere le proprie discrasie psicologiche prima di cominciare a seguire dei pazienti
5. iscrizione all’albo degli psicoterapeuti presso l’ordine della propria regione o provincia (nel solo caso delle province di Trento e Bolzano)
6. formazione ECM (Educazione Continua in Medicina), obbligatoria per tutti coloro che operano all’interno del Servizio sanitario nazionale o nelle strutture convenzionate.

Le tappe facoltative, ma fondamentali:
è raccomandabile un aggiornamento costante per tutta la durata della vita professionale tramite master e\o seminari, convegni e corsi specialistici. Inoltre, è prassi diffusa che il terapeuta già qualificato si sottoponga periodicamente a supervisione clinica e personale.

 

Psicoterapeuta: la professione in sintesi


Con chi lavora
: singoli individui, coppie, famiglie, gruppi.

Cosa cura
: nevrosi, psicosi e disturbi psicopatologici di diversa entità, dal generico disagio esistenziale a disturbi più strutturati e alienanti.

Come cura: come nel caso dello psicologo, la tecnica di base è sempre il dialogo verbale, che a volte viene integrato da forme di lavoro corporeo, con esercizi di movimento, di postura e di respirazione. La qualità del lavoro dello psicoterapeuta è garantito da un ulteriore approfondimento formativo.

Ogni scuola opera secondo il proprio approccio teorico e tecnico, di cui ricordiamo i principali:

- psicoanalitico freudiano
- junghiano
- adleriano
- lacaniano
- cognitivista
- sistemico
- gestaltico
- analitico transazionale
- bioenergetico
- psicosintetico
- psicodinamico
- logoterapeutico
- ipnotico-ericksoniano.

Cosa fa e cosa non fa:
- se lo psicoterapeuta è medico può prescrivere medicinali. Se invece è laureato in Psicologia è necessario che l'eventuale aspetto farmacologico sia affidato a un altro professionista, lo psichiatra.

 

Link utili

 

Ordine nazionale psicologi: da qui si accede ai singoli ordini regionali o provinciali per verificare l’iscrizione all’albo e l’abilitazione all'esercizio della psicoterapia del professionista a cui ci si rivolge, o per effettuare ricerche di psicoterapeuti nel proprio comune. Nel sito è presente anche il tariffario professionale: in genere, una seduta di psicoterapia costa dai 40 ai 150 euro.

Scuole di specializzazione in psicoterapia: elenco delle scuole riconosciute dal MIUR, per avere una panoramica dei diversi orientamenti della psicoterapia.

Vedi anche la sezione terapie e percorsi di crescita per leggere un'introduzione alla psicanalisi e alle altre psicoterapie.

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy