Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

PNL PER CAMBIARE: INTERVISTA A VINCENZO FANELLI

Oggi la PNL è una disciplina sempre più diffusa e studiata. Ma a cosa serve e come può essere usata per realizzare i nostri obiettivi e favorire la nostra crescita personale? L'abbiamo chiesto a Vincenzo Fanelli, autore di PNL per cambiare, studioso di Fisica Quantistica e di Programmazione Neurolinguistica, coach e trainer per privati e aziende con oltre 15 anni di esperienza.

Come si possono raggiungere i propri obiettivi, accedere alle proprie risorse per sfruttarle al meglio e affrontare così ogni situazione? Con gli esercizi pratici e i questionari proposti nel libro di Vincenzo Fanelli, PNL per cambiare, è possibile apprendere queste abilità, scoprendo passo passo le tecniche per il cambiamento personale derivanti dalla Programmazione Neurolinguistica.

Si sente sempre più parlare della Programmazione Neurolinguistica: ci spiega cos’è? In che modo può aiutarci a realizzare la vita che desideriamo?

La PNL è una disciplina nata negli anni settanta negli Stati Uniti per opera di Richard Bandler e John Grinder. L’idea su cui si fonda è il modellamento: se esiste una sola persona al mondo in grado di fare una determinata cosa, anche noi possiamo farla modellando le sue strategie. Le loro ricerche, sulla scia del lavoro di Gregory Bateson, si sono concentrate nell’individuazione dell’elemento peculiare che permetteva ad alcuni psicoterapeuti come Milton Erickson, Fritz Pearls e Virginia Satir di ottenere costantemente un’alta media di risultati positivi.

Bandler e Grinder hanno formalizzato gli schemi comunicativi di maggiore influenza. Inizialmente furono applicati nel contesto della psicoterapia, ma, in seguito, furono estesi in altri ambiti della comunicazione umana: vendita, commercio, istruzione, attività legali e in ogni settore in cui è richiesta la comunicazione.

- Programmazione: secondo gli studiosi noi abbiamo dei patrimoni di programmi racchiusi nella nostra mente e questi programmi possono essere modificati.

- Neuro: si riferisce ai processi neurologici del comportamento e al sistema nervoso., oltre che alla neurofisiologia.

- Linguistica: il linguaggio fa parte del nostro sistema di comunicazione con gli altri e attraverso dei linguaggi di precisione è possibile estrarre i limiti che ostacolano il raggiungimento dei nostri obiettivi.

 

La PNL ha ricevuto un grosso impulso grazie ad altri ricercatori come Robert Dilts, Tad James, gli Andreas, ecc.. dove partire per individuare i propri reali obiettivi? Quanto i condizionamenti ci impediscono di fare chiarezza dentro di noi?

La mia personale esperienza mi ha fatto rendere consapevole che le credenze limitanti sono il vero nemico che impedisce la felicità e la piena realizzazione. La maggior parte di noi neanche si rende conto di averne in quanto crede che quella sia “la loro realtà”. Infatti, le credenze ci dicono quello che è reale e quello che non lo è.  Ad esempio, una persona convinta (grazie ad una serie di esperienze negative) che “l’amore non esiste” o che “solo i raccomandati hanno successo nella vita”, avrà una visione tunnel dove vedrà solo quello in cui crede cancellando e deformando esperienze che contraddicono il modello.

La PNL grazie ad un particolare strumento linguistico (Metamodello) ci permette di individuarle; in seguito, grazie ad una serie di strumenti è possibile trasformarle definitivamente.


Nel suo libro PNL per cambiare presenta numerosi esercizi pratici e questionari per guidare il lettore verso la ricerca della vita desiderata: ce ne suggerisce uno per avvicinarci alla PNL?

Il primo passo consiste nel chiarirsi le idee sul “dove si vuole andare”. Molte volte la gente parte verso un obiettivo con idee molto vaghe, come se il comandante di una nave dicesse: “Partiamo verso nord, poi decidiamo lungo la strada”. È fondamentale conoscere bene la propria direzione nella vita per essere registi della propria esistenza. Per questo motivo consiglio di rispondere ai questionari che il lettore troverà nella parte iniziale del libro. 


Quanto è importante creare obiettivi ben formati per disegnare il futuro desiderato?

È fondamentale. La Buona Formazione degli Obiettivi dovrebbe essere usata ogni volta che decidiamo di imbarcarci in grossi progetti. Infatti, grazie ad una serie di domande mirate, si riescono a comprendere le risorse disponibili e quelle da acquisire, i costi e i benefici, se è ecologico per la nostra esistenza, se dipende solo da noi e se è realmente raggiungibile. Per quanto un obiettivo possa essere impegnativo e grande, se è Ben Formato, può essere raggiunto. In seguito è possibile programmarlo inconsciamente in modo da avere una preziosa alleata, la nostra parte profonda.


In che modo la PNL può influenzare positivamente il nostro percorso di crescita personale?

La PNL può essere di grande aiuto se la si considera una disciplina che può aiutarci ad attingere al nostro potenziale. Spesso neanche sappiamo di poter andar oltre i nostri limiti rassegnandoci ad una vita “al margine”. La PNL ci aiuta a scoprire che l’eccellenza non è un dono destinato a pochi ma tutti lo possono ricevere.

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: