Logo

La motivazione

IL LOCUS OF CONTROL: LA VITA È IN MANO AL CASO O ALLA NOSTRA VOLONTÀ?

Il locus of control è il grado di controllo percepito da ogni individuo sugli eventi della vita. Le nostre convinzioni cambiano a seconda delle circostanze e delle aspettative, ma devono essere considerate perché hanno importanti effetti, ad esempio sulla salute

Il locus of control: la vita è in mano al caso o alla nostra volontà?

La contrapposizione di un destino che governa la nostra vita contro il potere delle nostre libere scelte è una questione filosofica prima ancora che psicologica che ha visto impegnati molti famosi pensatori come Aristotele e Platone. Le opinioni sono contrapposte, secondo Walter Skinner la volontà individuale è solo un’illusione dato che tutto è sotteso al semplice meccanismo dell’azione-reazione. Altri teorici dell’apprendimento come Albert Bandura invece, sostengono che il Sé non maturi pienamente finché non si sviluppa un senso di controllo personale. A ciascuno di noi è data facoltà di credere all’una o all’altra fazione e questa convinzione risiede nel locus of control.

 

Cos’è il locus of control?

Il locus of control o "luogo di controllo" è una variabile psicologica definita da Julian Rotter per indicare la percezione che ciascuno ha circa la possibilità di controllare la propria vita. Indica quindi se siamo convinti che le nostre azioni abbiano un peso nel direzionare gli eventi che ci accadono. Esistono due tipologie di locus of control: interno (attribuzione interna del controllo: io controllo la mia vita) ed esterno (attribuzione esterna del controllo: il destino controlla la mia vita). Questa variabile è molto importante in psicologia perché determina l’atteggiamento, la motivazione e la spinta ad agire dell’individuo.

 

Locus interno ed esterno

Chi ha un locus esterno si sente spesso in balia dell’imprevedibilità e non ricerca delle soluzioni autonome, ma si affida agli altri. La motivazione è molto debole e c’è una visione negativa dell’andamento della vita. Chi ha un locus interno invece, si impegna nella ricerca attiva di strumenti e soluzioni perché ritiene che le soluzioni ai suoi problemi siano alla sua portata. Possiede alti livelli motivazionali ed è caratterizzato da un approccio strategico alla vita. Questa distinzione così netta è utile ai fini di ricerca, ma nella realtà non ci sono persone così chiaramente "interne" o "esterne". Gli individui hanno una tendenza predominante in uno dei due sensi, ma sono molteplici le fonti di variazioni. Il ruolo, il tipo di circostanza e le aspettative di volta in volta influenzano il nostro atteggiamento portandolo ad essere arrendevole o determinato.

 

Locus of control e salute

Il ruolo del locus of control è determinante in molte aree della psicologia, una di queste è la salute. In generale è stato osservato che chi percepisce maggiore abilità nel controllo degli eventi è in grado di padroneggiare meglio le situazioni stressanti. Più in generale il locus è stato messo in relazione con la probabilità di ammalarsi e di mettere in atto strategie preventive. Il locus interno è associato a un maggior numero di comportamenti protettivi, ma d’altra parte mostrano maggiore indipendenza dal medico a danno del rapporto terapeutico (compliance).

 

Fonte immagine: photl.com

<

Ti potrebbe interessare anche: