Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20737
L'ansia

L'ansia è uno stato di tensione che non abbandona mai chi ne soffre. Lo stato emotivo associato a una condizione di allerta verso qualcosa di esterno di solito si caratterizza per un eccesso di preoccupazione. L'ansia può esser dovuta a una malattia organica ed è diversa in questo caso dall'ansia situazionale. L'ansia cronica, invece, viene a tutt’oggi curata con terapia farmacologica, eventualmente associata a psicoterapia. Studi recenti dimostrano inoltre che stati prolungati di stress e ansia non gestiti opportunamente favoriscono l'invecchiamento. Come prevenirla, gestirla e curarla.

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | L'ansia

Non ci sono co-operatori per L'ansia. Clicca qui per candidarti come co-operatore.

Articoli più recenti

A Natale dovremmo sentirci tutti più buoni e forse anche più felici. Questo almeno lo stereotipo che fonda l’immaginario collettivo e su cui fanno leva le campagne pubblicitarie che in vista delle Feste non lasciano tregua invitandoci costantemente a comprare, festeggiare, addobbare, regalare in nome di una frenesia e di un’impazienza che spesso finisce per prendere il sopravvento. Ma al contrario di quanto possa sembrare, ansia e tristezza sono tutt’altro che... »

Di Cristina Rubano

Si fa presto a dire "ansia", ma di cosa si tratta precisamente? Esistono vari gradi e diverse tipologie di ansia a seconda di come questo segnale viene gestito e di cosa va a significare per la nostra vita psicoemotiva. Vediamo allora le differenze fra ansia patologica e ansia segnale.   Ansia patologica e ansia segnale Per fare un esempio noto a molti, pensiamo un attimo alla classica ansia da esame: con molta probabilità la maggior parte delle persone, prima di una prova importa... »

Di Cristina Rubano

L'ansia è uno dei mali che attanaglia la nostra società: una reazione psicologica e fisica che può impedirci di godere appieno la nostra vita solo nel momento in cui non riusciamo a gestirla. Riconoscere i sintomi dell'ansia è quindi il primo passaggio per stare meglio e smettere di pensare di poter controllare ogni cosa. L'ansia fisiologica nasce come risposta ad una situazione che viene considerata e percepita come pericolosa dal soggetto. Non dipende tanto dalle... »

Di Francesca Cilento

Stare seduti e in pace è un miraggio per chi ha bimbi piccoli che fin dal mattino ti chiedono di giocare e saltare a dispetto del clima, ma la sedentarietà come scelta di vita è una strada pericolosa. Sicuramente stiamo pensando ai possibili effetti sul fisico: siamo circondati da golosità di ogni tipo e se non si smaltiscono diventano vere spine sui fianchi. Eppure anche gli effetti psicologici sono tutt'altro che trascurabili: stress, bassa autoefficacia e ansia ... »

Di Francesca Cilento

Vi avvicina un passante per la strada chiedendovi un’indicazione: rispondete senza problemi fin tanto che l’imprevisto interlocutore si tiene ad una distanza “ragionevole” da voi, ma se durante la conversazione inizia ad avvicinarsi? Può darsi che avvertiate disagio, irritazione o una forte ansia: quella persona sta invadendo il vostro spazio personale, quello che condividete solo con amici o familiari con cui avete un rapporto confidenziale. Ma quanto misura qu... »

Di Cristina Rubano

L’ansia è amica o nemica? Sembrerebbe anzitutto un nemico in grado di giocare brutti scherzi e impedire una corretta valutazione delle circostanze nel prendere decisioni. In situazioni di incertezza e di imprevedibilità le persone caratterizzate da tratti fortemente ansiosi sarebbero meno in grado di prendere decisioni e di adattarsi a circostanze incerte, paralizzate dall’idea che, in ogni caso, tutto andrà male! Uno studio recentemente pubblicato su Nature... »

Di Cristina Rubano

Sebbene il bias attentivo sia presente in diversi disturbi psicologici, dalla letteratura emerge il suo ruolo centrale nel caso dell'ansia. Una certa fissità dell'attenzione su stimoli minacciosi, infatti, sarebbe fondamentale sia in fase di insorgenza, sia nel mantenimento e anche nel peggioramento del disturbo d'ansia.   Quale relazione? Diversi sono gli studi scientifici che dimostrano questo legame e che hanno alla base una teoria per cui i processi cognitivi agiscono in base ... »

Di Francesca Cilento

Ci sarà capitato nella vita di provare timore per particolari oggetti o situazioni. Talvolta queste paure, ampiamente diffuse nella popolazione generale, possono divenire delle vere fobie. E in questi casi la fuga, pur sembrando la soluzione più sensata e più immediata, non è sempre la migliore. Cos’è una Fobia? La psicologia prende in prestito dal greco la parola φόβος (= fobia), nome del dio Pohìbos, Febo Apollo, la cu... »

Di Rita Maria Esposito

L'ansia è una complessa combinazione di sensazioni diverse, percepite generalmente come fastidiose o spiacevoli, come la preoccupazione, l’apprensione, la paura. Tuttavia, essa è un’emozione naturale e spontanea, una risposta automatica allo stress, che permette di anticipare il pericolo e agire di conseguenza. In quest’ottica, l’ansia ha senz’altro una funzione adattiva, in quanto intesa come risposta fondamentale e funzionale alla nostra s... »

di Liria Valenti Psicologa - Psicoterapeuta

L'approccio all'ansia dovrebbe essere quello di un padrone di casa che ospita con cura la nuova emozione, la invita a varcare la soglia senza opporre resistenze? Direi proprio di sì: se la vita è piena di emozioni, l’ansia la fa da padrona. La reazione ansiosa è presente dentro ognuno di noi sin dalla nascita e rappresenta un meccanismo di difesa per riuscire a superare le mille situazioni di difficoltà che ci si presentano. Nel momento in cui essa aumenta a... »

Intervista a Roberto Pagnanelli

Sembra sempre necessario e quasi canonico dover distinguere l’ansia dalla paura. L’ansia è uno stato di preoccupazione apparentemente indipendente da una situazione stimolo, la paura è una reazione psicosomatica simile all’ansia altresì legata ad un chiaro stimolo scatenate (ad esempio una scossa di terremoto attiva una risposta di paura). Dover sempre definire la differenza di queste due dimensioni comuni non cambia poi la sostanza dei fatti. Sia la pau... »

di Dott.ssa Silvia Parisi Psic... Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa

Ansia e agitazione progressive man mano che si avvicina l’ora del volo, sintomi somatici come sudorazione, tremore, tachicardia, senso di imminente catastrofe e di angosciosa minaccia fino ad arrivare in alcuni casi ad un vero e proprio attacco di panico. Sono questi alcuni dei disagi che attraversa chi ha paura di volare e si trova tuttavia costretto a prendere l’aereo per motivi di svago o di lavoro. Superare la paura di volare si può: vediamo come!   Paura di volare... »

Di Cristina Rubano

L'ansia è caratterizzata da sensazioni prevalentemente spiacevoli come il timore, la paura, l'apprensione, la preoccupazione, la sensazione che le cose possano sfuggire di mano, il bisogno di trovare una soluzione immediata e, a lungo termine, la frustrazione e la disperazione. Tuttavia l'ansia è un'emozione fisiologica e per questo universale; è generata da un meccanismo neurologico di risposta allo stress, il quale svolge la funzione di anticipare la percezione di un ev... »

di alessia scipioni Psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico relazionale

L’Ansia nell’approccio con il Metodo “Pranoterapia e Massaggio Armonico Antistress con le Campane Tibetane©” Con il termine Ansia si intende uno stato psichico, caratterizzato da sensazioni di paura, più o meno intensa e duratura nel tempo, stato spesso causato da varie fonti di stress, iper-attività lavorative, etc. Nell’antichità il senso di pericolo, faceva scattare alcuni meccanismi che portavano il corpo ad aumentare le sue prestazi... »

di Guido PARENTE Naturopata Psicosomatico, Riflessologo Plantare, Pranoterapeuta Vibrazionale, Campane Tibetane, Operatore Craniosacrale, Cristalloterapeuta, scrittore

L’ansia di per sé non è un fenomeno anormale. Si tratta di un'emozione di base, che comporta uno stato di attivazione dell’organismo e che si attiva quando una situazione, un evento vengono percepiti dall’individuo come pericolosi.   L’ansia, quando è un problema L'ansia non sempre è patologica o non-adattiva: è un'emozione comune come la paura, la rabbia, la tristezza e la felicità, ed è una funzione importante in ... »

di Dott.ssa Carmela Di Blasio ... Psicologa

2 di 3

Scarica flash player