Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20578
Il pensiero

Il pensiero è definito in psicologia come l'attività dedicata a formare concetti, formulare ragionamenti e arrivare a soluzioni di problemi. Il presupposto del pensiero è la categorizzazione: oggetti, idee e situazioni vengono ordinati e classificati in categorie comuni, riducendo così le variabili da esaminare ed economizzando sulle risorse mentali (secondo i principi del minimo sforzo). Le procedure utilizzate dal pensiero per "categorizzare" sono l'astrazione, con ricerca degli aspetti che due o più idee hanno in comune; la generalizzazione, che tende a mettere insieme oggetti simili.

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | Il pensiero

Non ci sono co-operatori per Il pensiero. Clicca qui per candidarti come co-operatore.

Articoli più recenti

Le situazioni di stress e ansia sono caratterizzate, da un punto di vista cognitivo, dalla presenza dei pensieri catastrofici. Le caratteristiche di queste modalità di pensiero sono: il contenuto negativo, la natura estrema e totalizzante: va tutto malissimo, andrà sempre peggio in ogni situazione!   Catastrofe o brutto momento?  A volte in momenti bui il pessimismo prende il sopravvento, ma il pensiero catastrofico è tale per cui da piccoli eventi derivano cons... »

Di Francesca Cilento

Circolava in rete diverso tempo fa il video di un esperimento sociale dell’UNICEF che ben rappresenta cosa significhi l’effetto alone. Nel video si vedeva una bambina sporca e mal vestita girare per strada da sola con aria smarrita: nessuno dei passanti si fermava a chiederle di cosa avesse bisogno ma, anzi, molto spesso la evitavano. Lo stesso esperimento venne ripetuto con la stessa bambina, questa volta, ben vestita e pettinata. Diverse persone la notarono e si fermarono temend... »

Di Cristina Rubano

La creatività, o essere creativi, è una di quelle skill che sembrano molto appetibili su un curriculum. Durante i corsi di formazione la creatività sembra essere un miraggio non alla portata di tutti che si associa all’idea del creativo: una persona svagata, eccentrica, in un mondo suo, capace di inventare. Ed ecco la richiesta di fare esercizi o di usare tecniche per essere creativi. In effetti dalle neuroscienze arrivano conferme e disconferme a queste idee, vedia... »

Di Francesca Cilento

Mai sentito parlare di bias? Si tratta di costrutti che permeano il nostro pensiero e che fanno da base a decisioni e giudizi. Il termine bias, la cui etimologia risale al latino e al greco antico, è traducibile come pregiudizio o predisposizione. Da un punto di vista psicologico i bias sono infatti un blocco alla nostra capacità di ragionamento un modo per evitare di faticare eccessivamente e pensare in modo più rapido. Si tratta di strumenti cognitivi utili, ma che a vo... »

Di Francesca Cilento

Nel pensiero classico la logica è la scienza del pensiero, ovvero dei procedimenti attraverso i quali si passa da un’argomentazione all’altra. Già Aristotele parlava del sillogismo come un susseguirsi di premesse che permettono in modo coerente ad una conclusione convincente. La logica consta di una serie di strategie che però non caratterizzano il pensiero quotidiano che, invece, ricerca, sulla base dei risultati del passato, di ragionare velocemente.  ... »

Di Francesca Cilento

Lo stress è uno dei grandi protagonisti della nostra vita psicologica contemporanea. Lungi dall'essere un evento negativo e inutile, spesso è l'impossibilità di gestirlo a creare degli effetti negativi sulla nostra salute psicofisica. Uno degli elementi che più ci ingabbiamo in un circolo vizioso sono i pensieri caldi: infatti lo stress è un fenomeno multifattoriale in cui rientrano elementi comportamentali, cognitivi ed emotivi. A livello cognitivo quando q... »

Di Francesca Cilento

Percorrendo sempre la stessa strada si è certi del risultato, almeno quando i problemi sono noti. Ma a volte bisogna inventarsi qualcosa di nuovo, ecco che allora è necessario battere sentieri mai provati e girovagare in cerca di un nuovo percorso per giungere a una soluzione. La differenza fra pensiero convergente e divergente potrebbe essere riassunta in questo modo.   Pensiero convergente e divergente: le differenze Il pensiero convergente segue un percorso logico di tip... »

Di Cristina Rubano

Il dialogo interiore raccoglie tutti i pensieri che una persona indirizza a sé stesso. Attraverso il dialogo ci diamo direttive che guidano le nostre azioni e influenzano la nostra riuscita in determinate situazioni. Ogni volta che pensiamo, ci stiamo intrattenendo in un dialogo con noi stessi e questi pensieri sono in grado di modificare il nostro atteggiamento nelle circostanze, infondendo coraggio o inducendo rassegnazione.  Alcuni esempi di dialogo interiore sono “Andr&a... »

Di Rita Maria Esposito

La distrazione cronica può avere differenti cause e caratteristiche. Ci sono persone apparentemente “distratte”, perennemente con la testa fra le nuvole che sembrano non badare a molti dettagli di quello che fanno; possono risultare esasperanti o anche divertenti per gli altri, spesso rivelano di avere una mente creativa e la capacità di utilizzare al meglio il pensiero divergente piuttosto che quello analitico razionale. La distrazione cronica può essere tutt... »

Di Cristina Rubano

Perdere le chiavi di casa, dimenticare il portafoglio, perdere il filo del discorso o di quello che si sta facendo: la distrazione eccessiva può avere diversi significati, essere perennemente con la testa fra le nuvole può comportare diversi svantaggi per noi o per gli altri. Può trattarsi di un segnale da non sottovalutare: fatto salvo gravi disturbi neurologici, la distrazione può essere indice di forte stress o una difesa psicologica da emozioni disturbanti. In... »

Di Cristina Rubano

Mente e corpo sono uniti, questo si sa, e ci sono molti programmi ed esercizi che attraverso la mente curano il corpo e viceversa. Meno attenzione si dà al potere autocurante della mente e alla sua capacità di mettere in moto dei convincimenti positivi che andranno ad influenzare l'immagine che abbiamo di noi stessi, le nostre scelte e anche la capacità di essere felici. Come innescare questo autoconvincimento a partire dai pensieri positivi?   Il circolo del pensier... »

Di Francesca Cilento

I test psicologici sono strumenti sofisticati per la misurazione del comportamento umano, ben lontani dagli esercizi di puro divertimento che troviamo belle riviste. In genere si usano stimoli verbali, cioè delle domande formulate seguendo una strategia precisa e le cui risposte vengono elaborate numericamente. Quando si tratta di fare delle rilevazioni sul comportamento infantile occorre usare metodi differenti, soprattutto per l'età prescolare. Uno dei test per l'infanzia pi&u... »

Di Francesca Cilento

Gli umani, si sa, non sono solo razionali, anzi, a volte la razionalità è usata come “copertura” per piccole e grandi contraddizioni insite in molte delle nostre scelte e di nostri comportamenti: non siamo sempre coerenti con noi stessi, anche se, davanti a una dissonanza cognitiva, spesso ci illudiamo di esserlo!   La dissonanza cognitiva: dal dire al fare… La dissonanza cognitiva è stata studiata per la prima volta da Leon Festinger (1957), il su... »

Di Cristina Rubano

Secondo il ciclo del successo, le nostre credenze determinano a quanto del nostro potenziale andiamo ad attingere, infatti: Credenze – Potenziale - Azioni - Risultati. Da questo schema risulta quindi che i nostri risultati sono determinati dalle nostre Credenze. Non esistono Credenze giuste o sbagliate ma esistono quelle utili e potenzianti che ti permettono di raggiungere i tuoi obiettivi. Le credenze non sono altro che una sensazione di certezza riguardo a qualcosa e sono dei pensieri... »

di Danilo Maruca Mental coach

L'essere umano si vanta da sempre di essere un animale razionale; il pensiero e il ragionamento lo hanno portato a dominare le altre specie nonostante i deficit di cui siamo portatori. La nostra grande abilità mentale però funziona "a risparmio"; il cervello è dotato di una razionalità limitata che non può considerare tutti gli stimoli che giungono altrimenti non funzionerebbe alla giusta velocità. D'altronde non sopportiamo un apparecchio tecnologico... »

Di Francesca Cilento

1 di 3

Scarica flash player