Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20872
Identità sessuale

L'identità sessuale (o caratterizzazione sessuale) è la dimensione oggettiva della sessualità, ovvero le caratteristiche sessuali biologiche di una persona: cromosomi, genitali esterni e interni, sistema ormonale, gonadi e i caratteri sessuali secondari, come la pelosità o la voce. È l'identità biologica di una persona - essere maschio\essere femmina - che può o meno coincidere con l'identità di genere, che si riferisce invece alla sensazione di una persona di essere maschio o femmina. 

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | Identità sessuale

Articoli più recenti

Sesso e genere sono due termini usati impropriamente come sinonimi che in realtà nascondono due concetti differenti. Il sesso è un dato biologico che ci determina come maschi o femmine a seconda della presenza di determinati cromosomi; il genere fa riferimento a tutti gli aspetti sociali e culturali che sono associati ad un sesso in termini di: aspettative, azioni, gusti, comportamenti, ecc. Insomma, tutti gli stereotipi che abbiamo in relazione a cosa fanno uomini e donne fanno... »

Di Francesca Cilento

Il 17 Maggio del 1900 l'Organizzazione Mondiale della Sanità decise di eliminare l'omosessualità dall'elenco delle malattia mentali. Oggi in questa data si tiene la Giornata Mondiale contro l'omofobia e la transfobia in memoria  di questo evento che ha dettato l'inizio ad una mentalità più aperta e alla possibilità di poter vivere con maggiore serenità con se stessi (per molti individui) non ha cancellato l'omofobia e soprattutto i gesti di viole... »

Di Francesca Cilento

L’omofobia a scuola è un argomento spinoso, scomodo, politicamente quasi “scorretto” perché fra tutte le forme di discriminazione quella omofobica ci costringe a fare i conti con quelli che sono i nostri stessi pregiudizi sulla diversità, la sessualità e gli stereotipi di genere. Pregiudizi e stereotipi culturali che si riflettono, amplificandosi e radicalizzandosi nelle forme di disagio adolescenziale, nella scuola stessa. L’omofobia a scuo... »

Di Cristina Rubano

Coming out: percorsi e trascorsi Il processo di coming out ha inizio nel momento in cui la persona percepisce e sente vero per se stessa che l’oggetto del proprio desiderio affettivo e sessuale non è “l’altro sesso” ma le persone del suo stesso sesso. La possibilità di condividere questo desiderio con altre persone (amici, familiari, colleghi ecc.) è frutto di una sempre maggiore integrazione tra le attrazioni omoerotiche e i sentimenti che questo... »

Di Rita Maria Esposito

Orientamento sessuale: orientiamoci. Gli ultimi decenni di ricerca rappresentano l’orientamento sessuale come un continuum, dall’esclusiva attrazione per il sesso opposto a quella per lo stesso sesso. Ciò nonostante, di solito si usano tre categorie: etero-, omo- e bi-sessualità (a seconda del sesso dell’oggetto di attrazione). L’orientamento sessuale si distingue dal sesso biologico, dal ruolo e dall'identità di genere e non è una caratteri... »

Di Rita Maria Esposito

L'omofobia interiorizzata è una delle trappole psicologiche in cui possono cadere gli individui omosessuali che faticano a riconoscersi come tali. Il tutto viene sostenuto da un atteggiamento sociale ancora poco tollerante e molto curioso circa la "natura" dell'omosessualità. Nascondere il proprio orientamento sessuale o fingerne un altro è già doloroso quando lo si fa a beneficio di chi ci osserva, ma può essere deleterio quando si mente a se stessi.  ... »

Di Francesca Cilento

L'identità costituisce il nucleo dell'essenza di un individuo che ne garantisce la sensazione di continuità nonostante i cambiamenti (ovvi e necessari) che interessano durante il ciclo di vita. Il corpo e le informazioni che esso veicola sono uno delle ancore più efficaci nel garantire unicità e continuità, ma non sempre è tutto così semplice. Sesso e genere sono l'informazione biologica e sociale/psicologica corrispondente alla base dell'iden... »

Di Francesca Cilento

  Introduzione La comunità scientifica internazionale considera l’omosessualità come una variante normale della sessualità e dell’affettività e condanna le teorie costruite sul pregiudizio antiomosessuale. Questo cambiamento di paradigma è piuttosto recente, infatti, fino alla metà degli anni ’70 le ricerche scientifiche sul tema dell’orientamento sessuale si concentrarono attorno a domande scientifiche volte a stabilire s... »

di Federica De Simone Psicologo, Psicoterapeuta

Qual è la situazione dell'omofobia in Italia? Omofobia, ovvero la "paura dello stesso, dell'uguale": Georg Weinberg la usò per primo nel 1971 all'interno del suo testo Society and the Healthy Homosexual, e il termine omo indicava un'abbreviazione di homosexual. L'omofobia non rientra nel gran calderone delle fobie, tant'è che nessun manuale diagnostico la riporta.   L'omofobia in Italia: la giornata mondiale contro l'omofobia Il 17 maggio, come accade dal 2007, si &e... »

Di Marica Fattiroso

I problemi della scuola italiana sono sempre al centro di numerose discussioni che vanno dal bullismo, alla difficile comunicazione tra docenti e genitori per arrivare alle innumerevoli riforme che cambiano prima ancora di aver prodotto qualche cambiamento rilevante (positivo o negativo che sia). In questo periodo si parla anche dell’educazione sessuale all’interno degli istituti scolastici. Educazione sessuale a scuola? Nonostante questo non sia un problema nuovo per chi si occu... »

Di Francesca Cilento

Scarica flash player