Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

FORMAZIONE PER TROVARE LAVORO

Non è semplice individuare il percorso di studi giusto da seguire per trovare facilmente lavoro. I centri di orientamento alla Formazione aiutano a risolvere i dubbi e indirizzare la scelta

Trovare lavoro dopo aver completato un percorso di studi e di formazione non è sempre facile. Oggi, poi, con i tempi che corrono e con le imprese che chiudono,  riuscire a trovare un impiego adatto alle proprie aspirazioni è diventato quasi impossibile. Prima di scontrarsi con questa drammatica e tristissima realtà bisognerebbe informarsi non solo sulle tendenze del mercato dell’occupazione, ma anche sui percorsi di istruzione e formazione più adatti a trovare facilmente un lavoro. L’analisi delle opportunità lavorative correlate ai percorsi di formazione, va intrapresa già durante l’adolescenza o la prima giovinezza, quando ci si accinge ad iscriversi alle scuole superiori o all’Università. Ma gli anni giovanili sono anche quelli in cui i dubbi e la confusione sul proprio futuro possono portare ad avere difficoltà a capire quale sia il percorso di formazione più adatto per sfondare nel mondo del lavoro. Proprio per questo esistono i centri di orientamento alla Formazione ed all’Istruzione attivati presso le università e gli sportelli degli enti  pubblici territoriali.

 

Formazione per trovare lavoro: i centri di orientamento

I centri di orientamento per la formazione possono essere attivati anche presso istituti di natura privata o da fondazioni ed associazioni onlus che senza fine di lucro offrono consulenze formative partecipando a progetti finanziati anche dall’Unione Europea. Ma la parte del leone in questo campo la fanno le università che presso ogni corso di laurea attivano dei centri di orientamento per studenti che intendono intraprendere un percorso di formazione accademica.  Questi centri si trovano  anche presso le prestigiose università del Sud Italia, territorio che sconta un annoso problema legato alle difficoltà di accesso al lavoro per i suoi giovani. Ecco perché gli atenei di Catania (Università degli Studi) e di Napoli (Università Federico II) hanno attivato dei centri di orientamento dedicati all’interscambio di esperienze tra studenti di varie facoltà con banca dati dei laureati, informazioni sulle attinenze didattiche tra scuola superiore ed Università e test di autovalutazione.

 

I servizi di orientamento alla Formazione offerti da queste università riguardano tutte le fasi della scelta formativa dello studente, dalla fase immediatamente precedente all’iscrizione, all’immatricolazione, fino all’uscita dal contesto accademico. L’orientamento per l’ingresso all’Università fornisce allo studente degli strumenti di interscambio tra scuole superiori ed università e dei test di autovalutazione per capire le sue attitudini e scegliere la facoltà più adatta, oltre a dei programmi di orientamento formativo che iniziano già a partire da penultimo o ultimo anno della scuola superiore.

 

L’orientamento in itinere, cioè nella fase di immatricolazione, mette a disposizione della matricola risorse per l’accesso e la partecipazione ai tirocini e per la promozione di stage nei paesi Ue. L’orientamento in uscita guida i laureati verso una scelta più consapevole del percorso di Alta Formazione post laurea, in modo da favorire il loro inserimento nel mondo del lavoro. Secondo i dati Istat, comunque, le lauree che permetterebbero un accesso più facile al mondo del lavoro sarebbero Ingegneria, Architettura ed Economia. Molto richieste anche le lauree brevi nelle professioni sanitarie.

 

Fonte Immagine: librolandia

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: