Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

I BENEFICI DEL TEAM BULDING AZIENDALE

Il team building aziendale può essere un'occasione di crescita personale utile non solo al bisogno di cementare i gruppi di lavoro, ma anche per insegnare ai singoli come gestire i momenti di collaborazione, le critiche e gli scontri. Grazie al team building aziendale è possibile migliorare la produttività lavorando sullo spirito di squadra e su una diversa prospettiva: vediamo insieme come

Team bulding aziendale, un’espressione che al suo interno nasconde tutto un ventaglio di opzioni. D’altra parte, un giro sul web permette subito di fare i conti con questa enorme sfaccettatura di “soluzioni”. Sì, perché alla fine si tratta solo di scegliere il percorso più “adatto” in base alle esigenze delle aziende. Ed è davvero impressionante scoprire di fronte a quali (e quanti) generi di corsi ci si può imbattere per migliorare se stessi, il proprio rapporto con gli altri e, in definitiva, l’intera atmosfera sul posto di lavoro. Per quanto non se ne parli mai in termini di produttività, il team building aziendale è, di fatto, un’utile strada per arrivare fino al conseguimento di questo importante obiettivo. In questo modo, le aziende riescono forse ad assicurarsi sul posto di lavoro un clima più disteso e collaborativo per il miglioramento generale delle performance.

 

Il team building aziendale: cos'è

Si badi bene che quando si parla di clima disteso non s’intende l’assenza totale di contrasti (cosa peraltro assai improbabile da raggiungere), ma semplicemente un diverso cambio di prospettiva: nel team building aziendale, infatti, si lavora come in una squadra, anzi: di fatto si è una squadra, con tutti gli elementi concentrati sul raggiungimento di una precisa finalità (che poi se vogliamo è anche ciò che giustifica l’esistenza stessa del team). E senza che per questo ci si dimentichi mai di un aspetto fondamentale: il divertimento. Lo stesso per gli altri elementi - più caldi e umani - che invece si giocano sul campo dell’empatia, della solidarietà, del venirsi incontro, del sapersi consigliare e, perché no, talvolta basati anche sullo scontro. Come è frequente quando ci si confronta, ad esempio, su strategie, tecniche e metodi di lavoro che si riferiscono a sensibilità e visioni completamente diverse. In definitiva: quante volte capita che per stanchezza o invidie si tralascino tutte queste componenti, di gioco e complicità, nella vita reale? C’è poi da aggiungere che il modo diverso con cui, grazie al team building aziendale, si percepisce la relazione con gli altri fa sì che anche le critiche ricevute, a un tratto, non siano più avvertite come “fatto personale” ma, piuttosto, come parte fondamentale di questo “costruttivo” gioco che è il team building.

 

Fonte immagine: michaelcardus

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: