Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

Il benessere alimentare può essere efficacemente inteso come un globale stato di equilibrio e  salute legati non soltanto agli aspetti medico-nutrizionali dell’alimentazione e all’assenza di patologie ad essa correlate, ma anche ad una più ampia condizione di benessere psicologico relativo al proprio rapporto col cibo, l’alimentazione e l’immagine corporea. Aspetti questi che rimandano ai significati sociali, culturali e soprattutto emotivo-affettivi che il cibo riveste per l’essere umano configurandosi l’alimentazione come sistema di regolazione fisiologico, sociale e emozionale a un tempo.

 

 

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | Benessere alimentare

Non ci sono co-operatori per Benessere alimentare. Clicca qui per candidarti come co-operatore.

Articoli più recenti

Se mente e corpo sono in un rapporto di reciproca influenza non possiamo trascurare il ruolo dell’alimentazione nel mantenimento o danneggiamento del nostro benessere psicologico. Negli ultimi anni la scienza sta prendendo la cosa piuttosto sul serio tant’è che si parla addirittura di psichiatria nutrizionale sebbene gli effetti del cibo sulla salute mentale siano studiati soprattutto a scopo preventivo.   La dieta che protegge la salute mentale Gli studi citati si son... »

Di Cristina Rubano

Alzi la mano chi non ama il cioccolato!!! Indipendentemente se fondente, bianco o al latte, cioccolata calda, gelato, barretta o cioccolatino... è un piacere che quasi tutti si concedono, pur con i successivi rammarichi e sensi do colpa per la “linea”. Alimento conosciuto e diffuso in tutto il mondo, è protagonista della Giornata mondiale a lui dedicata: il 7 luglio. L’intento è onorare questa sostanza che ha effetti maestosi sul nostro benessere. La sci... »

Di Milena Rota

Esistono differenze di genere sul comportamento alimentare e le reazioni alle restrizioni dietetiche? Secondo alcuni studi sì: sia nell’attività neuronale che nelle risposte comportamentali. Quanto di questo sia dovuto alla biologia e quanto all’ambiente non è dato sapere, certo è che i condizionamenti culturali a cui sono sottoposti uomini e donne riguardo la cibo potrebbero fare la differenza…   Due ricerche su genere e comportamento alime... »

Di Cristina Rubano

La stragrande maggioranza degli Italiani ha probabilmente l’abitudine di consumare i pasti con la tv accesa e, a quanto sostiene una recente ricerca, i nostri “cugini” statunitensi non sono da meno… Che dire poi di smartphone e tablet che ormai sono nostre appendici inseparabili e arrivano ad accompagnarci persino a cena? Questa invasiva presenza di tecnologie più o meno nuove sulla nostra tavola non gioverebbe però all’alimentazione e alla nostra ... »

Di Cristina Rubano

Il famoso antropologo Claude Lévi Strauss (1962) era solito dire che un cibo, per noi civilizzati esseri umani, dev’essere “buono da pensare” oltre che buono da mangiare. Beh, per nell’era antropologica 2.0 sembra che il cibo, oggi, debba anche, e soprattutto, essere “buono da vedere”. Il Food Porn è diventato, con l’ausilio delle nuove tecnologie, un vero e proprio fenomeno di massa: fotografare il cibo, nelle sue versioni est... »

Di Cristina Rubano

Circola in rete in questi ultimi mesi quella che è nota come la “dieta mima-digiuno” un regime alimentare che sembra vantare studi scientifici ad hoc e che mira a riequilibrare l’organismo con un piano alimentare volto a stimolare sul corpo gli stessi effetti di un digiuno prolungato. Giusto sbagliato? Lasciamo naturalmente a dietologi e nutrizionisti la competenza per esprimere opinioni mediche al riguardo. Quello che rimane comunque interessante, sul piano psicologi... »

Di Cristina Rubano

Cosa c’entrano criticismo e perfezionismo nei disturbi alimentari? Come è potuto accadere che un comportamento tanto umano e “naturale” come il mangiare potesse assumere caratteri così distorti da essere esposto a critiche o essere sacrificato/svalutato al servizio di ideali assoluti di perfezione che poco hanno dell’“umanità” di cui è fatta la carne che del cibo si nutre? Tante sono le teorie volte alla comprensione dei disturbi... »

Di Cristina Rubano

“Il clima sta cambiando. Il cibo e l’agricoltura anche”, questo il messaggio al centro della Giornata mondiale dell’alimentazione 2016 che ricorre il 16 Ottobre, come ogni anno, Un’occasione per riflettere su come i cambiamenti climatici e lo sfruttamento delle risorse del Pianeta stanno influendo sul cibo che mangiamo e che… mangeremo! Sicuri che per noi, esseri umani del terzo millennio, sia così facile scegliere cosa mangiare? Cerchiamo di riflet... »

Di Cristina Rubano

Passare del tempo davanti alla televisione può essere un’abitudine non sana per varie ragioni. La scatola, ormai sempre più sottile, che sembra metterci in collegamento col mondo, talvolta favorisce l’isolamento e nei teenagers può fungere da sprone per comportamenti alimentari non salutari.   Obesità e televisione: le politiche sociali e le ricerche sul tema Da alcune ricerche è noto che la televisione svolge un ruolo importante nell’... »

Di Rita Maria Esposito

Dormire non è un lusso, anche se per alcuni potrebbe sembrare così. Dormire è una funzione essenziale che il nostro organismo ha bisogno di espletare. Non dormire sufficientemente ha delle conseguenze negative sulla salute: altera le funzioni mentali e aumenta il rischio di malattie cardiache. Sempre più studi convergono nel dire che la deprivazione di sonno (non necessariamente totale ma anche solo parziale) potrebbe portare sia ad un aumento di peso, sia ad altre... »

Di Rita Maria Esposito

Molte persone posso sentirsi impotenti e fortemente frustrate se non riescono a gestire in modo equilibrato il loro rapporto col cibo. Spesso per loro mangiare un determinato alimento diventa un’urgenza a cui è difficile sottrarsi. Ordinare un dolce quando ci si sente sazi, affogarsi in una vaschetta di gelato quando si è tristi, sono tutti esempi di emozional eating. Se vi è mai capitato di attuare comportamenti del genere, avete utilizzato il cibo per sentirvi meg... »

Di Rita Maria Esposito

Il diabete sarà il focus della Giornata mondiale della Salute del 2016. L'impatto di questa patologia a livello individuale, familiare e sociale è davvero alto e molto si deve fare sia per la cura, sia per la prevenzione per il raggiungimento di uno stato ottimale di salute. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) la salute è un concetto multidimensionale e che pertanto richiede una riflessioni su più fronti sia nel considerare la cura, sia per ... »

Di Francesca Cilento

La fame nervosa è quell’irrefrenabile voglia di mangiare, per lo più cibi ipercalorici – quelli che classicamente definiamo “comfort food” – che proprio non riusciamo a controllare e che ci porta, quasi senza accorgercene, a finire l’ennesimo pacco di biscotti in barba alla dieta e ai nostri buoni propositi. Come fermarla? La parola d’ordine è: consapevolezza.   Che cos’è la fame nervosa In primo luogo vedia... »

Di Cristina Rubano

Il food craving è un termine inglese che coincide con il fenomeno della fame nervosa o fame compulsiva. In assenza di reale necessità fisica sentiamo comunque il bisogno irrefrenabile di mangiare. Il fenomeno si basa sul craving, meccanismo tipico delle dipende e che si caratterizza per un desiderio irrefrenabile che prende il sopravvento. Nel caso della fame nervosa il meccanismo del mangiare (inteso come mettere qualcosa in bocca, riempirsi di cibo e non si sfamarsi) subentra ... »

Di Francesca Cilento

Numerosi studi hanno evidenziato una possibile connessione fra i disturbi alimentari e i traumi dell’infanzia. I disturbi alimentari rappresentano una forma di disagio psicologico di cui sono note le cause complesse e multifattoriali; in una certa percentuale di casi possono essere legati anche a storie di abusi e traumi infantili. In questi casi il disturbo alimentare, con le sue implicazioni autodistruttive per il corpo, assume un ulteriore significato rispetto ad un trauma che non tr... »

Di Cristina Rubano

1 di 2

Scarica flash player