Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20567
Autostima psicologia

L’autostima è il valore che una persona dà a se stessa, quanto si reputa efficace, competente e degna di stima. Una solida autostima consente di avere un senso del proprio valore sufficientemente stabile e positivo nonostante piccoli errori, insuccessi o critiche che si possono ricevere da altri. Al contrario, un’autostima troppo debole, invece di fondarsi su un senso di sé e della propria identità globali e interni all’individuo, dipende eccessivamente dalle conferme e dalle valutazioni provenienti dall’esterno rivelandosi estremamente vulnerabile a seconda delle circostanze.

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | Autostima psicologia

Articoli più recenti

Indipendentemente da come sei esteriormente è fondamentale che acquisisci la capacità di amarti cosi come sei.   La televisione ci mostra costantemente dei modelli da seguire,  donne e uomini con dei bei fisici e una persona può sentirsi a disagio se non rientra in quei canoni. Ma chissenefrega se non sei perfetto? (Da notare che nessuno lo è perché la perfezione non esiste). Rilassati e impara ad accettarti cosi come sei. Ho detto accettarti, non ... »

di Danilo Maruca Mental coach

L'effetto Dunning-Kruger prende il nome dai suoi "scopritori", David Dunning e Justin Kruger, psicologi della Cornell University. Grazie ad una serie di esperimenti arrivarono a sostenere che le persone incompetenti non solo non ammettono i propri limiti, ma arrivano a sentirsi superiori valutando erroneamente le proprie prestazioni. La ricerca è recente, ma è frutto di un collegamento tra più costrutti "classici".   I presupposti Una ricerca non nasce dal nulla e qu... »

Di Francesca Cilento

Essendo un costrutto psicologico è sicuramente più intuitivo cogliere il nesso tra autoefficacia e salute mentale, ma occorre effettuare un passaggio per comprenderlo appieno.   Autoefficacia e concezione di Sé L’autoefficacia influisce sulla concezione che abbiamo di noi stessi e può non coincidere appieno con la realtà rimandandoci un’immagine o troppo positiva o troppo negativa. In quest’ultimo caso contribuisce a creare quelle stes... »

Di Francesca Cilento

Suzanne Imes e Pauline Clance sono le due psicologhe che alla fine degli anni ’70 descrissero la così detta sindrome dell’impostore per descrivere come mai donne in carriera e all’apice del successo lavorativo continuavano a nutrire scarsa fiducia in sé stesse e attribuivano l’origine dei loro successi più a fortunate circostanze esterne che alle loro reali capacità. La sindrome dell’impostore tuttavia non è una questione di gen... »

Di Cristina Rubano

Cercare di modificare la bassa autostima dei bambini con complimenti e lodi esagerate avrebbe l’effetto paradossale di peggiorare la situazione rendendo questi bambini ancora più incerti e sfiduciati in sé stessi. Questi i risultati di uno studio in corso di pubblicazione sulla rivista Psychological Science che evidenziano come elogi e complimenti non siano buoni di per sé, ma debbano essere commisurati ad una valutazione realistica, concreta e specifica del comport... »

Di Cristina Rubano

"Balla come se nessuno ti stesse guardando, canta come se nessuno ti stesse ascoltando, ama come se non ti fossi mai ferita e vivi come se il paradiso fosse sulla terra". Mark Twain   Noi e il giudizio degli altri “Nessuno mi può giudicare, nemmeno tu” cantava Caterina Caselli nel 1966 debuttando sul palco di Sanremo. Una frase estrapolata da un testo di una famosa canzone, che all’epoca si piazzò al secondo posto, ma che viaggia trasversalmente in diver... »

Di Rita Maria Esposito

Ognuno di noi tende a proteggere la propria autostima cercando di mantenere una buona immagine di sé, fattore questo, essenziale e “vitale” per ogni essere umano. In alcuni casi però questo sano meccanismo sembra attivarsi in modo eccessivo o ingiustificato quando anche una minima critica fa scattare sulla difensiva e non si è in grado di apprezzare i feedback costruttivi o di minimizzare quelli dannosi senza sentirsi messi in discussione come persone. Essere ... »

Di Cristina Rubano

Cos’è l’autostima? L’autostima è il risultato dello sguardo che un individuo posa su se stesso, sul proprio aspetto fisico, sulle proprie competenze, sui propri risultati personali e professionali, sulla propria ricchezza affettiva. Essa è la valutazione che  facciamo di noi stessi, sulla base di sensazioni ed esperienze che abbiamo interiorizzato nel corso della vita. L’autostima infatti non è sovrapponibile al “co... »

di Dott.ssa Claudia Mandarà Psicologa, Psicoterapeuta

L'autostima è il rapporto tra come siamo e come vorremmo essere, è il giudizio risultante  da una valutazione di noi stessi, fatta sulla base di criteri ottenuti dal confronto delle nostre  caratteristiche con quelle di altri soggetti. La rappresentazione interna che abbiamo di noi stessi è filtrata dalle nostre credenze, dai nostri modelli educativi, dai nostri valori personali,  dall’ambiente in cui abbiamo vissuto, dalle persone che abbiamo incont... »

di dott.ssa Luisa Ghianda - ST... Psicologa, Counselor, Ipnologa, Formatrice

Come possono essere legati tra loro due concetti apparentemente diversi come immagine corporea e autostima? L’immagine corporea è un concetto molto complesso che ha interessato psicologi e neurologi anche per la vasta portata dei suoi effetti. Secondo lo studioso Paul Schilder si tratta dell’immagine del corpo così come appare (e viene ricostruita) nella nostra mente. Si tratta di una componente essenziale per la consapevolezza corporea, ma i suoi effetti sono di vas... »

Di Francesca Cilento

Per stare bene con gli altri è necessario innanzitutto stare bene con se stessi, ecco perché l'autostima in amore non va sottovalutata. Amarsi  non è semplice e si basa sul conoscersi e accettarsi con tutti i pregi e i difetti che ci si riconosce. Avere autostima crea la sicurezza e la fiducia in se stessi e ciò alimenta quell’alone incantatore che può rendere irresistibili agli occhi altrui.   Autostima in amore: dal corteggiamento alla vita... »

Di Francesca Cilento

L’autostima del bambino è una realtà in costante divenire che muta al variare dell’immagine che i bambini hanno di loro stessi. Questa visione di Sé dipende da stimoli e risposte che provengono dall’ambiente circostante e in modo particolare dai genitori. Anche l’autostima dei genitori ha un forte peso perché il modo in cui loro valutano se stessi si trasferisce sul bambino.   Lo sviluppo dell’autostima nel bambino Lo sviluppo del... »

Di Francesca Cilento

Le tecniche per l’autostima sono state sviluppate per favorire la salute mentale e il senso di autoefficacia. Non si tratta di percorsi semplici, ma di una serie di suggerimenti che se seguiti giorno dopo giorno, aiutano ad accettarsi e ad amarsi. I benefici si riflettono anche all’esterno e aumentano le probabilità che chi osserva dall’esterno veda quanto di buono c’è in noi. I corsi che insegnano tecniche che aumentano l’autostima sono in aumento ... »

Di Francesca Cilento

Luca Stanchieri, autore di 101 modi per allenare l'autostima, è un life coach professionista e conduce seminari orientati alla realizzazione dell’individuo. Autore di molti libri sull’argomento, ha partecipato come esperto a numerosi programmi TV e ha condotto la trasmissione Adolescenti: Istruzioni per l’Uso, trasmessa su Sky e su La7. È presidente dell’Associazione Italiana Coach Professionisti e responsabile didattico della Scuola Italiana Corporate e ... »

Intervista a Luca Stanchieri

L’autostima è un attributo importante che contribuisce ad una vita psicologica serena e stabile. Fa riferimento all’idea che ciascuno ha di sé e dal valore che si attribuisce a questa immagine: contribuisce contemporaneamente ad affrontare situazioni difficili e a superarle con maggiore ottimismo. Accrescere la propria autostima è una via di perfezionamento che può essere sempre intrapresa, poiché si tratta di un concetto dinamico e non statico c... »

Di Francesca Cilento

2 di 4

Scarica flash player