Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20567
Autostima psicologia

L’autostima è il valore che una persona dà a se stessa, quanto si reputa efficace, competente e degna di stima. Una solida autostima consente di avere un senso del proprio valore sufficientemente stabile e positivo nonostante piccoli errori, insuccessi o critiche che si possono ricevere da altri. Al contrario, un’autostima troppo debole, invece di fondarsi su un senso di sé e della propria identità globali e interni all’individuo, dipende eccessivamente dalle conferme e dalle valutazioni provenienti dall’esterno rivelandosi estremamente vulnerabile a seconda delle circostanze.

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | Autostima psicologia

Articoli più recenti

Scatti, selfie, racconti di vite e corpi perfetti imperversano sui social network. Ma cosa leggiamo davvero su Facebook e compagnia? Inizialmente sembrava una sorta di diario pubblico attraverso cui comunicare e condividere istanti preziosi, ma la comunicazione cambia con il nostro pubblico. Chi c’è dall’altra parte dello schermo? Da una parte ci sono coloro che selezionano accuratamente pochi eletti, dall’altra coloro che accettano chiunque porga loro un invito ... »

Di Francesca Cilento

Per superare il complesso di inferiorità è inevitabile prima cercare di comprendere il fenomeno. Le persone che ne soffrono sono convinti di avere un difetto (reale o meno) e che questo sia evidente a tutti; ciò causa l’idea di essere giudicati negativamente da tutti e di considerarsi inferiore agli altri. L’incapacità di gestire i propri punti deboli invece di accettarli è alla base del disturbo. Secondo Alfred Adler, famoso psicanalista, ne esi... »

Di Francesca Cilento

Mantenere una buona autostima e una buona e coerente valutazione di sé rappresentano degli elementi fondamentali per la salute psicologica, lo sviluppo e il consolidamento dell’identità e la capacità di instaurare relazioni soddisfacenti di intimità affettiva con gli altri. I parametri a cui si fa riferimento per la valutazione di sé e per la propria autostima non sono però i medesimi in tutte le culture. Culture spiccatamente individualiste, co... »

Di Cristina Rubano

L'autostima è il rapporto tra come siamo e come vorremmo essere, è il giudizio risultante da una valutazione di noi stessi, che viene fatta sulla base di criteri ottenuti dal confronto delle nostre caratteristiche con quelle di altri soggetti. La rappresentazione interna che abbiamo di noi stessi è filtrata attraverso le nostre  credenze, le nostre mappe di riferimento, i nostri modelli educativi, i nostri valori personali, l’ambiente in cui abbiamo vissuto, le... »

di Dott.ssa Luisa Ghianda - ST... Laureata in Psicologia, Psicodrammatista, Counselor Analista TRansazionale, Coach, Formatrice comportamentale

Il termine perfezionismo (da non confondere con l'idea di una persona "perfettina") fa riferimento ad un comportamento patologico che spinge un soggetto a rincorrere la chimera della perfezione. Tendenzialmente si tratta di persone che si sforzano continuamente di raggiungere un ideale che è nella loro testa, che giudicano i comportamenti altrui come migliori dei proprio e criticano aspramente se stessi. Nonostante dall'esterno sia possibile non accorgersi di questi sforzi e ci sembrin... »

Di Francesca Cilento

Autostima! Bella parola, ma un obiettivo non sempre facile da raggiungere. Si tratta di uno di quei termini psicologici molto usati, a volte abusati, che perdono la loro consistenza e reale significato nelle chiacchiere quotidiane. Eppure una buona autostima è un elemento fondamentale per vivere bene con se stessi, per potersi amare anche se non si è perfetti (condizione che non piace molto nella nostra società) e soprattutto per migliorare nel tempo e nel rispetto dei no... »

Di Francesca Cilento

Autoefficacia e autostima rappresentano termini ampiamente utilizzati, non solo nel linguaggio specialistico, ma sempre più nel linguaggio comune esprimendo quanto, evidentemente, tali questioni rappresentino temi di grande interesse in quello che è stato definito il narcisismo dell’epoca post-moderna. Un’epoca dove la crisi ormai acclamata delle istituzioni forti e delle appartenenze comunitarie tradizionali ha reso le identità individuali libere di costruirs... »

Di Cristina Rubano

L'autostima è definibile come la quantità di fiducia e apprezzamento che abbiamo in noi stessi e nelle nostre capacità; si tratta di un giudizio che nel tempo diventa un vero e proprio caposaldo nella nostra mente in grado di definire chi siamo, di giudicare i nostri traguardi e di fissare delle mete. Le basi dell'autostima si trovano nell'infanzia, sebbene sia un costrutto in evoluzione continua e i cui effetti condizionano tutta la vita. Una bassa autostima può a... »

Di Francesca Cilento

Come fare a interrompere gli automatismi legati al cibo? Come riuscire a mantenere una dieta senza annullare subito i risultati ottenuti? Come frenare quell’improvvisa voglia di dolce che ci sospinge dentro lo scaffale del frigo prima ancora che ce ne accorgiamo? L’autoefficacia è un fattore determinante nel comportamento alimentare: le informazioni corrette su una sana alimentazione non bastano se non ci riconosciamo le capacità per metterle in pratica.   Compo... »

Di Cristina Rubano

Indipendentemente da come sei esteriormente è fondamentale che acquisisci la capacità di amarti cosi come sei.   La televisione ci mostra costantemente dei modelli da seguire,  donne e uomini con dei bei fisici e una persona può sentirsi a disagio se non rientra in quei canoni. Ma chissenefrega se non sei perfetto? (Da notare che nessuno lo è perché la perfezione non esiste). Rilassati e impara ad accettarti cosi come sei. Ho detto accettarti, non ... »

di Danilo Maruca Mental coach

L'effetto Dunning-Kruger prende il nome dai suoi "scopritori", David Dunning e Justin Kruger, psicologi della Cornell University. Grazie ad una serie di esperimenti arrivarono a sostenere che le persone incompetenti non solo non ammettono i propri limiti, ma arrivano a sentirsi superiori valutando erroneamente le proprie prestazioni. La ricerca è recente, ma è frutto di un collegamento tra più costrutti "classici".   I presupposti Una ricerca non nasce dal nulla e qu... »

Di Francesca Cilento

Essendo un costrutto psicologico è sicuramente più intuitivo cogliere il nesso tra autoefficacia e salute mentale, ma occorre effettuare un passaggio per comprenderlo appieno.   Autoefficacia e concezione di Sé L’autoefficacia influisce sulla concezione che abbiamo di noi stessi e può non coincidere appieno con la realtà rimandandoci un’immagine o troppo positiva o troppo negativa. In quest’ultimo caso contribuisce a creare quelle stes... »

Di Francesca Cilento

Suzanne Imes e Pauline Clance sono le due psicologhe che alla fine degli anni ’70 descrissero la così detta sindrome dell’impostore per descrivere come mai donne in carriera e all’apice del successo lavorativo continuavano a nutrire scarsa fiducia in sé stesse e attribuivano l’origine dei loro successi più a fortunate circostanze esterne che alle loro reali capacità. La sindrome dell’impostore tuttavia non è una questione di gen... »

Di Cristina Rubano

Cercare di modificare la bassa autostima dei bambini con complimenti e lodi esagerate avrebbe l’effetto paradossale di peggiorare la situazione rendendo questi bambini ancora più incerti e sfiduciati in sé stessi. Questi i risultati di uno studio in corso di pubblicazione sulla rivista Psychological Science che evidenziano come elogi e complimenti non siano buoni di per sé, ma debbano essere commisurati ad una valutazione realistica, concreta e specifica del comport... »

Di Cristina Rubano

"Balla come se nessuno ti stesse guardando, canta come se nessuno ti stesse ascoltando, ama come se non ti fossi mai ferita e vivi come se il paradiso fosse sulla terra". Mark Twain   Noi e il giudizio degli altri “Nessuno mi può giudicare, nemmeno tu” cantava Caterina Caselli nel 1966 debuttando sul palco di Sanremo. Una frase estrapolata da un testo di una famosa canzone, che all’epoca si piazzò al secondo posto, ma che viaggia trasversalmente in diver... »

Di Rita Maria Esposito

1 di 3

Scarica flash player