Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

FORTUNA E SFORTUNA IN UN'ANTICA STORIELLA

Fortunati o sfortunati? Prima di attribuirvi un qualsiasi appellativo, ringraziate gli eventi.

Leggenda narra che in Cina vivesse un vecchio contadino, insieme al suo giovane figlio e un cavallo.
Il Cavallo era l’unico mezzo della famiglia per semplificare il difficile compito di arare i campi, seminare più velocemente i semi, e quindi riuscire a mangiare.
Un bel giorno il cavallo fuggì, lasciando padre e figlio senza più un aiuto per arare i campi.
A quel punto i vicini del contadino andarono a mostrargli la loro solidarietà, e alla loro affermazione “sei sfortunato” egli rispose "può darsi''.
Così i vicini andarono via stupiti ma presto accadde un nuovo evento. Infatti il cavallo fuggito, tornò accompagnato da numerosi cavalli selvaggi.

Quei cavalli erano per loro un patrimonio inaspettato: utile non solo per arare i campi ma anche per sostentare la famiglia in modo nuovo.
I vicini tornarono dal contadino e questa volta commentarono “sei fortunato” ed egli rispose "può darsi". Ma non finì qui.

Qualche tempo dopo il figlio del contadino, mentre addestrava i nuovi cavalli, cadde e si ruppe una gamba, costringendo il contadino saggio a lavorare soltanto lui per sostentare la famiglia, arare i campi e procedere all’addestramento di tutti quei cavalli.

I vicini si avvicinarono e gridarono sicuri “Eh, certo che questa volta sei stato davvero sfortunato” ed egli rispose "può darsi''.

Qualche tempo dopo accadde un episodio che nessuno avrebbe voluto vedere: scoppiò una guerra nella zona! E a causa di tale guerra tutti i giovani abili ad arruolarsi avrebbero dovuto lasciare la famiglia e partire per una morte quasi certa, ma il figlio del contadino poiché aveva una gamba rotta venne esonerato dall’arruolarsi.

E i vicini questa volta esclamarono: “tu sei davvero fortunato” ed egli rispose "può darsi".

Si potrebbe andare avanti così ancor a lungo: io mi limito, anziché a giudicare, solo a ringraziare gli eventi, e… Vedremo alla fine se sarà Fortuna o Sfortuna… ”

 

Leggi anche Decide il destino o la volontà? Dipende dal Locus of control >>

 

Foto akispalette / 123rf.com

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: