Logo

Atteggiamento

101 COSE CHE DEVI SAPERE PER DIFENDERTI DAI BUGIARDI E DAI TRADITORI: INTERVISTA A LUCA STANCHIERI

Smascherare un bugiardo non è così semplice come sembra: c'è chi fa della bugia un'arte, un meccanismo collaudato per difendersi e superare gli ostacoli. La bugia diventa un vero e proprio tradimento quando chi la usa ne fa l'unico modo possibile per vivere una relazione. Abbiamo intervistato Luca Stanchieri, autore di "101 cose che devi sapere per difenderti dai bugiardi e dai traditori", per saperne di più

101 cose che devi sapere per difenderti dai bugiardi e dai traditori: intervista a Luca Stanchieri

A volte mentire sembra la scorciatoia più semplice per aggirare un ostacolo: a chi di noi non è mai capitato di usare una bugia come via di fuga? Che succede quando siamo noi le vittime di una bugia? Come fare a smascherare chi ci mente? Luca Stanchieri, life coach di professione, offre in 101 cose che devi sapere per difenderti dai bugiardi e dai traditori una panoramica delle bugie più frequenti da quelle infantili a quelle più sofisticate, da quelle verso noi stessi a quelle in amore - e analizza i tipi di tradimento più diffusi, studiandone fasi e processi, e proponendo, per ogni situazione, il percorso adatto per difenderci, per prevenire e per superare i momenti di crisi. Abbiamo intervistato Luca Stanchieri per saperne di più sulle bugie.

 

Il 48% degli uomini italiani confessa di dire apertamente delle bugie, il 65% afferma che mentire è utile e necessario: da dove nasce questo bisogno di mentire?

Noi abbiamo una natura inclinazione per la ricerca della verità. Al contrario non sapremmo nemmeno queste statistiche. Il bisogno di mentire nasce da tra esigenze completamente diverse: ottenere un vantaggio a discapito degli altri; non riuscire a combinare interessi diversi (come essere ben educati ed essere sinceri con il proprio vicino di casa); difendersi. Con questo libro, ho inteso fornire degli strumenti a chi non ha bisogno di bugie per difendersi.

 

Lei scrive che la bugia non è mai un atto unidirezionale, ma un gioco relazionale tra due individui: come mai?

Perché la bugia è come la verità, un fatto relazionale. La bugia è sempre un prodotto sociale e culturale. Anche se il bugiardo deve prendersi tutte le sue responsabilità; la scelta è un prodotto relazionale ma anche una scelta personale.

 

Perché definisce il bugiardo come un “teorico della mente altrui”?

Perché deve avere grande empatia per poter dire una bugia credibile. I veri bugiardi sono capaci di guardare negli occhi il destinatario della bugia, per correggere toni e parole mentre li stanno esprimento. Altro che girare lo sguardo!

 

Il tradimento mette in discussione l’identità e la storia personale: perché le persone che amiamo ci mentono?

Per lo stesso motivo per cui dicono la verità: vogliono mantenere il rapporto d’amore. La domanda semmai è un’altra: è possibile farlo mentendo?

 

Da dove partire per allenarsi a smascherare bugiardi e traditori?

Dalla conoscenza. Se conosciamo bene le persone, sappiamo analizzare meglio i dettagli che indicano i loro atteggiamenti artefatti. 

 

Difendersi da chi ci mente come può influenzare la nostra crescita personale?

Nel libro faccio notare come i normali strumenti di difesa (diffidenza, controllo, investigazioni) siano inadeguati sia per crescere che per difendersi. Propongo il metodo abduttivo, che per essere utilizzato necessita di particolari allenamenti. Se ci si difende secondo questo metodo e attraverso l’inclinazione alla verità, con amore e con benevolenza, la crescita personale ci sarà senz’altro.

 

Tutti i libri di Luca Stanchieri


<