Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

DARE FORMA AI CONCETTI CON LA MAPPA MENTALE

Se è vero che si impara facendo, è ancora più efficace aiutarsi con disegni e colori, costruendo una mappa mentale

Cos’è una mappa mentale

La mappa mentale – chiamata anche con il suo nome originale, mind map – è uno strumento di apprendimento ideato alla fine degli anni Sessanta dallo psicologo e cognitivista inglese Tony Buzan. Si basa sul presupposto che la mente umana ragiona per immagini e associazioni più che per parole. Il pensiero è dinamico e multidimensionale: ogni idea, parola o concetto ne richiama molti altri, con collegamenti e legami che mutano di continuo. La mappa mentale riproduce i processi di pensiero utilizzando una logica associazionistica e una struttura radiale e sinottica: è una rappresentazione grafica dei concetti collegati a un concetto principale, che offre una rapida e completa visione d’insieme dei rapporti tra loro. L’idea alla base della mappa mentale va scritta al centro della pagina; da qui si dipartono le altre informazioni e i dettagli, che sono espressi attraverso parole chiave e arricchiti con colori e immagini.


Quando può servire una mappa mentale

La mappa mentale è uno strumento pratico e versatile che viene usato per studiare e lavorare, da soli o in gruppo. Aiuta a sintetizzare le linee guida di un progetto di qualsivoglia genere e grado di complessità. Una mappa mentale serve per esempio a memorizzare i nuovi vocaboli di una lingua che si sta imparando, oppure a riassumere i concetti salienti della bibliografia di un esame, di cui rende visivamente le connessioni, i rami e le derivazioni.

 

Come si costruisce una mappa mentale

Ce lo spiega (con eleganti metafore) Umberto Santucci, formatore, co-fondatore dell’Istituto Europeo di Design ed esperto di mappe mentali, comunicazione e nuove tecnologie.

 

“Partendo dal centro, dove collochiamo l'idea di base, per associazioni facciamo partire un ramo, e poi un altro, e poi un sottoramo. E ancora creiamo un legame fra un ramo e l'altro, fin che abbiamo costruito una ragnatela complessa che rappresenta tutto il processo del nostro pensiero. Guardando la rappresentazione di fronte a noi, valutiamo se è essenziale ed elegante, o se è contorta e ipertrofica. Allora possiamo mettere in ordine i rami, sfrondandoli qua e là o facendoli fiorire ancora, come sapienti giardinieri che invitano la natura a prendere le forme dell'arte”.

 

Per fare il punto e approfondire…

Mappe mentali e scrittura, un quaderno di 40 pagine da scaricare gratuitamente per chi vuole usare le mappe mentali nel suo lavoro di scrittura. L’autore è Umberto Santucci.

 

MappeMentali.com, sito sulle mappe mentali a cura della società informatica Scatole Pensanti. Esauriente e chiaro.

 

Mappio, una raccolta di oltre mille mappe mentali e i link per scaricare sul proprio pc i più popolari software di mind mapping.

 

… e le risorse di Crescita-Personale.it sulle mappe mentali  


Immagine I Donatella Plastino, dal blog mappe-mentali

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: