Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

APPRENDIMENTO FAI DA TE

Metodi di apprendimento “casalinghi” per imparare meglio

È proprio vero che nella vita non si finisce mai di imparare. Apprendere, memorizzare, capire, sono azioni che ci accompagnano fin dalla nascita e ci abbandonano solo nel momento in cui il nostro cervello smette di funzionare. Per imparare meglio e velocemente ognuno usa i propri metodi: alcuni preferiscono frequentare corsi che propongono tecniche di apprendimento professionale, altri si inventano delle soluzioni gratuite e fai da te.  La scelta tra le due strade da seguire per apprendere meglio dipenderà dalle attitudini personali e dalle disponibilità finanziarie, ma anche dall’oggetto dell’apprendimento stesso.

 

In campo professionale, dove si imparano sofisticate tecniche di lavoro, pensare di apprendere inventando da soli un metodo, non è una soluzione realistica. In altri ambiti, come l’apprendimento delle materie scolastiche o delle lingue straniere, la soluzione del corso a pagamento è una strada che si può benissimo evitare. Con la complicità dei siti open source, che mettono a disposizione di milioni di utenti fonti di approfondimento e di studio rigorosamente a costo zero, imparare una lingua straniera o prepararsi per superare un esame sono azioni estremamente semplici e per nulla faticose, a patto di saper scegliere il metodo di apprendimento fai da te più praticabile in questi casi.

 

Imparare una lingua straniera e prepararsi ad un esame con l’apprendimento fai da te

Per essere maggiormente competitivi nel mondo del lavoro, la conoscenza di almeno una lingua straniera sta diventando indispensabile, ma anche presentarsi preparati ad un esame è un passaggio importante per riuscire ad avere accesso a molte libere professioni che prevedono il sostenimento di una prova di Stato per ottenere l’abilitazione ad iscriversi ad un Albo professionale. In queste situazioni l’impegno e lo studio sono due metodi fondamentali per apprendere bene i concetti e le regole delle materie o degli argomenti trattati. Non è necessario farsi seguire da tutor a pagamento per riuscire ad apprendere una materia didattica, basta soltanto scegliere il metodo di studio più congeniale.

 

Non tutti hanno gli stessi tempi e ritmi di apprendimento che possono essere legati anche alle caratteristiche fisiologiche dell’individuo. C’è chi, ad esempio, impara meglio di mattina, chi riesce meglio nel pomeriggio e chi di sera, prima di andare a dormire. Ma lo studio non è uno scherzo e bisogna imparare ad apprendere un metodo di studio rigoroso ed equilibrato, dedicando lo stesso numero di ore e gli stessi orari all’apprendimento della materia. Il modo in cui si studia è quello che può cambiare da persona a persona. I ritmi frenetici, il contemporaneo svolgimento di un’attività lavorativa lasciano, infatti, poco spazio a lunghe ed estenuanti ore di studio.

 

Un metodo fai da te che permette di apprendere senza affaticarsi troppo è lo studio in blocchi di poche pagine a cui abbinare un ripasso graduale dei concetti appresi, per non dimenticarli. Il ripasso può essere fatto in modo mnemonico o se non c’è tempo, rileggendo giornalmente, come un libro, i concetti più importanti, in modo da  elaborarli definitivamente. Le letture a scopo di ripasso si possono realizzare nei momenti di relax, mentre si sta seduti sul divano, magari scegliendole al posto della TV. Forse si allungheranno un po' i tempi dell’apprendimento, ma si otterranno risultati in termini di assimilazione dei concetti. Perché è risaputo che senza stress si impara meglio.

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: