Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

PERSONAGGI

Noam Chomsky

 

Grande studioso di linguistica e impegnato uomo politico, Noam Chomsky ha segnato una svolta nel modo di concepire la grammatica. Il suo pensiero ha influenzato molti ambiti.

Noam Chomsky (Philadelfia, 1928)

Noam Chomsky nacque negli Stati Uniti da rifugiati russi: il padre William, studioso di ebraismo, incoraggiò moltissimo il figlio nei suoi studi, mentre la madre lo spinse ad interessarsi di politica. Chomsky frequentò l'Università della Pennsylvania dove incontrò la sua futura moglie, Carol Dorsi Schatz. Si specializzò in linguistica e cominciò ad insegnare al MIT (è ancora titolare della cattedra di lingue moderne e linguistica) dove ha posto le basi per la sua teoria: la grammatica generativa.

Dagli anni 60 Chomsky è attivamente impegnato in politica, partecipando a numerosi dibattiti cui problemi più scottanti: gruppi pro Israele, anti comunismo, guerra fredda, ecc.. . Questi interessi gli hanno procurato non pochi problemi e negli anni ha dovuto prendere numerose precauzioni per la sua sicurezza.

Noam Chomsky: la grammatica generativa

Chomsky ha messo a punto una teoria linguistica molto importante chiamata Grammatica generativa. Il presupposto è che ogni grammatica funziona secondo delle regole che caratterizzano le competenze del parlante e che fin da bambino gli consentono di produrre una serie infinita di frasi a partire da un insieme finito di elementi. La grammatica generativa si basa su un assunto innatista secondo il quale esistono degli aspetti astratti e universali della lingua che non sono deducibili dall'esperienza e che costituiscono un corredo genetico innato. Le regole enunciate da Chomsky seppure funzionino perfettamente con la lingua inglese ebbero qualche problema ad essere confermati da studi cross culturali. Chomsky corredò la sua teoria di numerose riflessioni filosofiche, ciò ha permesso di estenderne i principi oltre i confini della linguistica.

 

Noam Chomsky: le opere

- Logical Structure of Linguistic Theory, 1955.

- Three models for the description of language,1956.

- Syntactic Structures, 1957.

- Topics in the Theory of Generative Grammar, 1966.

- Language and Mind, 1968.

- Studies on Semantics in Generative Grammar, 1972.

- The Logical Structure of Linguistic Theory, 1975.

- Language and the Study of Mind, 1982.

- Language and Thought, 1993.

- The Minimalist Program. Cambridge (MA): The MIT Press, 1995.

- On Language, 1998.

- New Horizons in the Study of Language and Mind, 2000.

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy