Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

IDENTITÀ E CORPO: L’IMPORTANZA DI UNA RELAZIONE ARMONICA

Identità e corpo sono sempre più considerati in un’ottica olistica che li vede convergere in un’immagine corporea coerente. Nel bambino questo sviluppo è sostenuto dalle attività di psicomotricità, mentre l’adolescenza è un passaggio critico che può sfociare in un’errata auto percezione: vediamo insieme perché

Spesso quando si parla di psicologia ci si dimentica dell’importanza della nostra componente somatica. Ad esempio, parlando di identità e corpo, quest'ultimo può essere dimenticato, anche se ha un ruolo principale nel determinare l’immagine che abbiamo di noi stessi. Il senso dell’identità scaturisce dalle esperienze del nostro corpo, da come lo osserviamo e dalle risposte che gli altri ci danno su di esso. L’identità non è solo il fondamento e il riconoscimento della nostra unicità, ma è la sede del legame indissolubile tra mente e corpo.

 

Immagine corporea: identità + corpo

L’immagine corporea o body Image è definito in letteratura come l’immagine tridimensionale di su cui poggia la costruzione dell’identità del soggetto. In essa si ritrovano gli aspetti percettivi, cognitivi, sociali e le funzioni dell’Io. Nell’Immagine corporea rientra sia la percezione del proprio corpo e delle sensazioni che arrivano attraverso i nostri sensi, sia gli stimoli interni e le reazioni che il corpo produce all’esterno. Non necessariamente questa immagine corrisponde alla verità, molti disturbi includono tra i loro sintomi un’errata percezione corporea che poi ha delle conseguenze fortemente negative sull’identità. Un esempio è l’anoressica che focalizza eccessivamente l’attenzione sul corpo, sovrastimandone le dimensioni. Una precisa e corretta percezione di Sé è infatti un indice di guarigione.

 

Sviluppare l’identità attraverso il corpo secondo la psicomotricità

La psicomotricità è una pratica educativa che promuove lo sviluppo dell’identità attraverso il movimento e il corpo e ai significati che esso assume a livello emotivo e relazionale. Gli obiettivi dell’attività psicomotoria sono principalmente rivolti allo sviluppo armonico dell’identità dell’individuo grazie alla conoscenza e alla padronanza del proprio corpo, una corretta organizzazione dello schema corporeo e alla capacità di comunicarsi all’esterno.

 

Identità, corpo e adolescenza

L’adolescenza è un passaggio cruciale nella definizione dell’identità e quindi, nel rapporto tra identità e corpo e nella strutturazione dell’immagine corporea. La comparsa dei caratteri sessuali secondari segna la fine del corpo infantile verso cui si deve elaborare il distacco a favore di un corpo matura e di un’identità adulta. L’impossibilità di raggiungere quegli standard che culturalmente sono associati al corpo maschile o femminile possono determinare una serie di problematiche a causa della distanza percepita tra immagine corporea e corpo stesso. In questa ridefinizione di Sé l’altro ha il compito di rimandare l’immagine che viene auto percepita. I pari, in modo particolare, aiutano a modificare e ad accettare l’immagine che si comunica all’esterno attraverso il corpo.

 

Fonte immagine: archer10 (Dennis) SLOW

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: