Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

GESTIRE L'ANSIA

Gestire l'ansia e possibile, l'ansia limita il benessere della persona, se curiamo l'ansia viviamo meglio.

L’ansia di per sé non è un fenomeno anormale. Si tratta di un'emozione di base, che comporta uno stato di attivazione dell’organismo e che si attiva quando una situazione, un evento vengono percepiti dall’individuo come pericolosi.

 

L’ansia, quando è un problema

L'ansia non sempre è patologica o non-adattiva: è un'emozione comune come la paura, la rabbia, la tristezza e la felicità, ed è una funzione importante in relazione alla sopravvivenza. L’ansia è una combinazione complessa di emozioni negative che possono causare veri e propri sintomi fisici come palpitazione, tachicardia, dolori al petto, respiro corto, nausea, tremore interno.

Quando l'attivazione del sistema di ansia è eccessiva, ingiustificata o sproporzionata rispetto alle situazioni, però, siamo di fronte ad un disturbo d'ansia, che può complicare notevolmente la vita di una persona e renderla incapace di affrontare anche le più comuni situazioni. Può esistere come disturbo cerebrale primario oppure può essere associata ad altri problemi medici, inclusi altri disturbi psichiatrici. Sembra avere sia componenti cognitive, somatiche, emozionali e comportamentali.

Distinguiamo diverse cause e tipologie psichiche che provocano ansia.

 

I disturbi d'ansia

Il disturbo di ansia generalizzato è caratterizzato da una ansia durevole che non è concentrata su un particolare oggetto o situazione. In altre parole è aspecifica non individuabile con una causa. Le persone che hanno questo disturbo si sentono di temere qualcosa ma sono incapaci di esprimere specificatamente di che paura si tratti. Temono costantemente e trovano molto difficile controllare le loro preoccupazioni.

Il disturbo ossessivo-compulsivo è un disturbo d'ansia caratterizzato da ossessioni e/o compulsioni. Le ossessioni sono pensieri o immagini angoscianti e ripetitivi che l'individuo spesso realizza essere senza senso. Le compulsioni sono comportamenti ripetitivi che la persona si sente costretta a compiere per alleviare l'ansia.

L’attacco di panico, una persona soffre di brevi attacchi di terrore e apprensione intensi che causano tremore e scosse, vertigini e difficoltà respiratorie. Chi è spesso colpito da improvvisi accessi di ansia intensa potrebbe essere afflitto da questo disturbo di panico.

La fobia una categoria che riguarda una forte e irrazionale paura ed evitamento di un oggetto o situazione, (es. fobia specifica: paura di prendere l’aereo, paura di spazi chiusi, paura di animali…. ecc.) La persona sa che la paura è irrazionale tuttavia l'ansia rimane. Il disturbo fobico differisce dal disturbo di ansia generalizzata e dal disturbo da panico perché vi è uno stimolo o situazione specifici che elicita una forte risposta di paura.

Il Disturbo da Stress Post-traumatico si sviluppa in seguito all'esposizione ad un evento stressante e traumatico reale, che la persona ha vissuto direttamente, o a cui ha assistito, morte di uan persona o una minaccia all'integrità fisica propria o di altri. La risposta della persona all'evento comporta paura intensa, senso di impotenza e/o orrore.

Quando l’ansia è eccessiva, ingiustificata o sproporzionata rispetto alle situazioni può complicare notevolmente la vita di una persona e renderla incapace di affrontare anche le più comuni situazioni.

Esistono metodi, strategie per gestire l’ansia, lo psicologo si può rivelare un valido aiuto.

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: