Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

5 ESERCIZI PER AUMENTARE L'INTELLIGENZA EMOTIVA

In 5 gesti possiamo migliorare la nostra intelligenza emotiva e vivere meglio con noi stessi e con gli altri.

L'intelligenza emotiva può essere definita come la capacità di conoscere le proprie e altrui emozioni, di regolarle in modo funzionale e positivo, di motivarsi, di assumere un atteggiamento empatico tanto verso sé che nelle relazioni.

È una caratteristica fondamentale del vivere quotidiano e va allenata e accresciuta fin dai primi anni di vita, dovrebbe essere presente nei contesti scolastici e in quelli lavorativi, come una costante che anima l’agire di ognuno e del gruppo.

Per allenare l’intelligenza emotiva bisogna agire su quelle che gli studiosi definiscono le sue sottocomponenti.

 

Intelligenza emotiva: migliora la tua consapevolezza

Accrescere la consapevolezza di sé è il primo passo per incrementare l’intelligenza emotiva poiché attraverso la maggiore conoscenza del proprio vissuto, delle proprie emozioni e sentimenti, è possibile imparare a rispettarli, regolarli e controllarli in modo funzionale. Per migliorare la consapevolezza di sé è importante mettersi in discussione, porsi obiettivi, chiedersi che cosa si vuole e ci si aspetta da sé e dalle situazioni e a fine giornata rivivere quanto fatto e osservarsi dall’esterno per capire le proprie reazioni e i modi di essere

L’allenamento deve essere costante e partire dall’interrogarsi su cosa ha mosso il proprio agire e capire come modificarlo o rinforzarlo nel tempo.

 

Intelligenza emotiva: regola le tue emozioni

Per autoregolazione si intende la capacità di regolare le proprie emozioni e incanalarle correttamente prima di agire e reagire alle diverse circostanze. La capacità di autoregolazione passa attraverso la consapevolezza del proprio vissuto e dalla capacità di porvi attenzione nel qui ed ora.  

Tecniche di rilassamento, meditazione e di mindfulness sono utili ad accrescere la capacità di essere presenti nel qui ed ora e ridurre l’attivazione emotiva eccessiva, ripristinando uno stato di quiete, un monitoraggio e controllo del proprio vissuto.

 

Leggi anche Esercizi di consapevolezza emotiva >>

 

Intelligenza emotiva: sii empatico

L’empatia è comunemente conosciuta come la capacità di mettersi nei panni degli altri, ovvero di comprendere le emozioni altrui e agire considerandole e monitorandole.

Accrescere le abilità empatiche attraverso il costante tentativo nel comprendere lo stato altrui, ponendo su esso la propria attenzione aumenta la propria intelligenza emotiva, permettendo di regolare il proprio agire e dare un senso anche a quel comportamento altrui apparentemente ingiusto o privo di senso. Questo influenzerà inevitabilmente le proprie relazioni arricchendole della capacità di monitorare il proprio comportamento e adattarlo alle diverse realtà esterne e all’altro.

Intelligenza emotiva: motìvati

Altro aspetto importante dell’intelligenza emotiva è la capacità di motivarsi, ovvero di mantenere un livello di attivazione ottimale e funzionale al raggiungimento di obiettivi prefissati.

Per motivarsi è importante in primo luogo conoscere se stessi, i propri limiti e soprattutto le proprie risorse, ponendosi degli obiettivi alla propria portata, raggiungibili e semplici. Pianificare un passo alla volta, imparando a gioire dei successi e reagire ai fallimenti con determinazione, sono buone abilità alla base dell’intelligenza emotiva perché permettono di accogliere il proprio e altrui vissuti e capacità, di rispettarlo e di agire di conseguenza.

 

Intelligenza emotiva: accresci le tue competenze sociali

Infine, ci sono le competenze sociali, perché l’intelligenza emotiva è fortemente intersecata con il vivere sociale e le relazioni. Lavorare per lo sviluppo di abilità sociali e prosociali, che tengano conto del contesto, delle proprie caratteristiche e di quelle altrui, agendo con rispetto e comprensione, è fondamentale per migliorare le abilità emotive del singolo e del gruppo e l’azione reciproca. È quindi importante imparare a gestire le relazioni, a reagire agli stress e alle difficoltà in modo funzionale, che tenga conto di diversi punti di vista e delle diverse opportunità.

L’intelligenza emotiva è una caratteristica fondamentale del vivere quotidiano perché veicola le proprie azioni e reazioni, influenzando in modo più o meno positivo o negativo le relazioni e quindi il vivere sociale, nonché il proprio vissuto e benessere.

 

Leggi anche La comunicazione emotiva non verbale >>

 

Foto: abstract412 / 123rf.com

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: