Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

FIGLI NON AMATI: CARATTERISTICHE E CONSEGUENZE

L'amore è uno dei bisogni primari di ogni individuo e l'assenza può generare effetti anche gravi e importanti. I bambini non amati sviluppano disturbi diversi, spesso non prevedibili o comprensibili.

Molti bambini fin da piccoli sono privati di amore e cura indispensabili per la crescita e la soddisfazione di bisogni primari che accanto alla nutrizione, sonno e igiene, contemplano coccole, abbracci, riconoscimento, sostegno, protezione e tanti altri. La mancanza di questi elementi di base può avere conseguenze importanti e anche molto spiacevoli sul bambino e adulto futuro. 

 

Bambini non amati: palesi e celati

Parlando di bambini non amati non si considerano solo piccoli cresciuti in ambienti violenti e maltrattanti ma di tutti coloro i cui genitori faticano a esprimere affetto, cura e attenzione assumendo comportamenti disfunzionali più o meno gravi. Sono figli di genitori troppo indaffarati con il lavoro che li costringe a fare orari impossibili, weekend al pc o fuori casa, troppo attenti alla cura di sé e al tempo per amici e svaghi personali, alla gestione quasi ossessiva della casa e del menage famigliare, in difficoltà nell’instaurare una relazione di gioco con il proprio piccolo o presi da mille altre cose e problemi altrui.

Insomma, tutti quei bambini cresciuti in contesti in cui il tempo e l’attenzione per loro sembrano non esserci mai, dove tutto sembra avere più importanza e l’amore viene sostituito da denaro e concessioni oppure, nelle situazioni più compromesse, da maltrattamento, abuso, violenza e rifiuto. Ovviamente la presenza o meno di violenza determina una grande differenza sugli effetti, tuttavia è importante conoscere come accanto ad una realtà più evidente e palese ve ne siano altre, apparentemente perfette, che in realtà nascondono un dolore e non curanza altrettanto gravo. 

 

Bambini non amati: caratteristiche

Come in ogni cosa, non è possibile definire in modo esaustivo e unico le caratteristiche dei bambini non amati, tuttavia è possibile individuarne alcune.

Sono bambini spesso tristi che ricercano in tutti i modi l’amore e l’affetto genitoriale, chiedono attenzione, propongono giochi, attivano proteste e capricci anche per fare qualcosa che sono perfettamente in grado di fare in autonomia, si mostrano accondiscendenti e pacati in ogni situazione nella speranza di ricevere uno sguardo, sorriso o abbraccio da mamma e papà, ecc. 

Sono piccoli che faticano spesso a dormire, ricercando la presenza dei genitori, hanno molte paure che spesso sfociano in vera ansia e attacco di panico, faticano a entrare in relazione con altri e mostrare empatia, hanno difficoltà a concentrarsi prestando grande attenzione a mamma e papà nella speranza di cogliere un momento per stare con loro e ricevere anche solo un piccolo gesto.

Sono spesso impulsivi e irascibili con grande difficoltà nella gestione delle loro emozioni, che risultano insormontabili e sovrastanti, influenzando ogni comportamento e contesto relazionale e non. 

 

Leggi anche I meccanismi psicologici delle dipendenze >>

 

Conseguenze della mancanza di affetto

Laddove l’amore e affetto tanto desiderato e di cui si ha estremo bisogno non arriva o è inevitabilmente sostituito da altro, i bambini prima e adolescenti poi possono attivare comportamenti di compensazione ad estremi opposti.

Si potranno infatti osservare comportamenti volti a colmare l’assenza di affetto con cibo, alcool, sostanze o comportamenti a rischio generatori di sensazioni forti, amori disfunzionali e pericolosi… oppure tentativi estremi di ricevere amore assumendo un comportamento impeccabile fatto di un percorso scolastico eccellente, vita professionale intraprendente e piena, rincorsa continua della perfezione e del successo a tutti i costi, riducendo il peso su mamma e papà con un lavoretto per mantenersi gli studi e tutto ciò che è possibile. Tutto fatto nella speranza di essere visti, riconosciuti e quindi ricevere un piccolo gesto di amore.

Accanto a questi, il tentativo di rendersi invisibili, cercando di non creare problemi, dispiaceri, annullando se stessi dal punto di vista fisico, psicologico e sociale e l’insorgenza di disagi psicologi e fisici anche molto gravi.

Spesso le cause di queste modalità di compensazione descritte non sono consapevoli e coscienti ma mostrano un urlo estremo verso i genitori e una richiesta di amore, la cui assenza viene spesso vissuta con senso di colpa e la sensazione di non essere adeguato e degno di amore.

I bambini non amati saranno adulti in difficoltà, la cui ricerca costante di amore potrebbe portare a cadere in relazioni pericolose e violente, in cui la violenza è giustificata dalla percezione di sé come non amabile, non degno e quindi punibile. O ancora uomini e donne non capaci di amare, esprimere il loro affetto ed empatia, perché non hanno appreso come fare e allo stesso tempo faticano a lasciarsi amare, fidarsi e comprendere come altri possano provare affetti smisurato e puro per loro, che per anni ne sono stati privati.

Le conseguenze della mancanza di affetto sono innumerevoli e diverse da individuo a individuo anche per aspetti individuali che possono incrementarle o ridurle, tuttavia sicuramente l’assenza di amore nelle sue diverse forme, lascia un segno e compromette l’immagine di sé, l’autostima e le relazioni nel corso della vita.

 

Leggi anche Complimenti e bassa autostima nei bambini >>

 

Foto: Katarzyna Białasiewicz / 123rf.com

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: