Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

SALUTE MENTALE, COS'È E COME SI PRESERVA

La salute mentale si preserva anche grazie ad alcuni fattori su cui possiamo intervenire: ecco alcuni consigli per il nostro benessere psicofisico.

 

L’Organizzazione mondiale della Sanità definisce la Salute mentale come “uno stato di benessere emotivo e psicologico nel quale l’individuo è in grado di sfruttare le sue capacità cognitive o emozionali, esercitare la propria funzione all’interno della società, rispondere alle esigenze quotidiane della vita di ogni giorno, stabilire relazioni soddisfacenti e mature con gli altri, partecipare costruttivamente ai mutamenti dell’ambiente, adattarsi alle condizioni esterne e ai conflitti interni”.

In questa definizione si osserva come una buona salute mentale non sia la sola assenza di malattia o disagio, ma implichi la capacità di gestire pensieri, atteggiamenti, emozioni e contesto oltre ad aspetti sociali, famigliari e lavorativi, lo stile di vita, il supporto ricevuto che possono incrementare o diminuire il livello di benessere individuale.

 

Salute mentale: conosci e accetta te stesso

Il primo passo per un buon livello di benessere psicologico è la conoscenza di se stessi e l’accettazione. In questo è necessario l’osservazione critica del proprio modo di essere e agire nelle diverse circostanze, la messa in discussione di aspetti scarsamente funzionali al benessere e la messa in atto di strategie di miglioramento.

Bisogna conoscere i propri punti di forza e di debolezza, imparare a gestire i propri limiti, mettendosi ogni giorno alla prova per ridurli o migliorarli, sempre assumendo un atteggiamento non giudicante ed eccessivamente critico, ma propositivo e di accettazione.

L’eccessiva autocritica infatti blocca qualsiasi forma di cambiamento, è svalutante e influisce negativamente sulla propria autostima e il proprio benessere.

 

Leggi anche L'autocontrollo nuoce alla salute >>

 

Salute mentale: costruisci relazioni positive

Essere capaci di instaurare relazioni positive in cui sperimentare affetto, emozioni, accettazione e reciprocità, può favorire il benessere psicologico.

Avere accanto persone con cui confrontarsi, confidarsi, sfogarsi e aprirsi, confidando anche aspetti di sé profondi in un clima di fiducia, permette di instaurare legami importanti in cui sentirsi liberi ed accolti.

Nelle relazioni positive l’individuo vive rapporti interpersonali soddisfacenti che accrescono e migliorano l’immagine di sé, l’accettazione e le abilità empatiche, fondamentali per vivere e muoversi nella realtà in modo efficace e positivo.

 

Salute mentale: mantieni uno stile di vita sano e attivo

Avere uno stile di vita sano basato su una corretta alimentazione e una buona dose di attività che sia uno sport, un hobby, volontariato o altro, donano benessere anche a livello psicologico.

Le ricerche infatti dimostrano come le abitudini alimentari influenzino la salute mentale, agendo su aspetti fisici e fisiologico fortemente implicati nelle patologie mentali, oltre ai ben noti effetti che l’aspetto fisico e la corporeità hanno sull’immagine di sé e l’accettazione, andando talvolta a generare rifiuto del proprio corpo e disagio anche grave.

La vita attiva dona giovamento sul benessere psicologico in modo importante e efficace. Essa infatti permette di mantenere un livello di attivazione fisica e corporea ottimale e garantisce maggiore benessere grazie al senso di soddisfazione, al raggiungimento di obiettivi e scopi e sperimentare se stessi in contesti e realtà differenti, dandosi la possibilità di mettere a frutto il proprio potenziale.

Solo per fare un esempio, molte ricerche mostrano gli effetti estremamente positivi dell’esercizio fisico sugli stati depressivi.

 

Salute mentale: impara a gestire le emozioni e i pensieri

Altro aspetto da considerare è la capacità di gestire emozioni e pensieri.

Nello specifico, è importante imparare a conoscere e vivere i propri stati emotivi, non celarli e, soprattutto, gestirli in modo corretto e utile all’agire nell’ambiente.

Le emozioni sono elementi fondamentali e indispensabili nella vita dell’individuo ma possono diventare disfunzionali se estremamente eccessive o al contrario assenti o messe a tacere. Una buona intelligenza emotiva è una carta fondamentale per vivere meglio e preservare il proprio benessere mentale e relazionale.

Anche la gestione dello stress è fondamentale per ridurre i livelli di attivazione fisiologica e mentale e ridurre il rischio di esaurimento delle risorse.

Sviluppare buoni livelli di resilienza e conoscere strategie di gestione dello stress, è quindi un buon modo per prendersi cura del proprio benessere psicologico e non solo.

Accanto a questo, c'è la gestione dei pensieri disfunzionali e svalutanti che possono compromettere la propria autostima, la percezione di competenza e produrre comportamenti inadeguati.

La salute mentale è ingrediente prezioso per il benessere generale e una vita soddisfacente, molto dipende dal singolo che può con alcuni accorgimenti preservarla e incrementarla, dimostrandosi capace in caso di disagio o difficoltà di chiedere aiuto anche a uno esperto.

 

Leggi anche Umorismo e benessere psicologico >>

 

Foto: Khosrow Rajab Kordi / 123rf.com

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: