Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

EMPATIA MASCHILE ED EMPATIA FEMMINILE: QUALI DIFFERENZE?

Empatia maschile ed empatia femminile: esistono delle differenze nell'abilità di cogliere il mondo interiore altrui? Secondo due ricercatrici esistono diversi livelli di empatia e il testosterone potrebbe essere una delle cause.

L'empatia è una qualità psicologica davvero apprezzabile per la vita sociale, poichè avvicina al mondo interiore altrui senza però assimilarlo. Spesso viene considerata una qualità squisitamente femminile, una dote che permette alle donne di assolvere al compito materno, ma davvero gli uomini non sono empatici o ne esistono di più forme?

Esistono delle differenze tra empatia maschile ed empatia femminile? Da dove nascono?

 

Diverse tipologie di empatia

Molti studi hanno cercato di evidenziare la diversa risposta emotiva di uomini e donne a stimoli di vario genere. Questo è il caso di un esperimento che ha messo al centro la commozione di fronte a determinati stimoli video.

Le ricercatrici americane Thalia Goldstein ed Ellen Winner si sono spinte oltre all'evidenza che le donne si commuovono più frequentemente davanti ai film, cercando di comprendere il perché.

La risposta risiede nel diverso grado di empatia femminile e maschile. Non è che gli uomini provino meno sentimenti o colgano meno questi aspetti, piuttosto hanno un modo diverso di provare empatia.

 

Esiste un test per l'empatia?

 

I livelli di empatia

Le stesse autrici hanno delineato 3 diverse forme di empatia che caratterizzano diversamente il sesso maschile e quello femminile. La differenza è qualitativa e non quantitativa, quindi proprio un modo differente di vedere e provare la realtà.

I tre livelli considerati sono:

  1. empatia cognitiva: si esprime attraverso la comprensione del mondo interiore altrui

  2. empatia emozionale: si esprime attraverso il sentire le emozioni altrui

  3. empatia legata al disagio personale: si esprime attraverso un certo grado di somiglianza avvertita con la situazione di disagio che si osserva.

In cosa differiscono allora empatia maschile e femminile? Secondo l'esperimento gli uomini riescono ad essere empatici solo per immedesimazione, mentre sono meno inclini ai primi due tipi di empatia, decisamente più femminili.

Ciò significa anche che si commuovono solo se la vicenda o un personaggio presenta delle affinità con la propria storia personale.

 

Empatia e testosterone

Quando si tratta di differenze di genere, la prima domanda riguarda in cosa si differisce e la seconda è inerente la causa. Uno studio condotto da Jack van Honk a capo di un equipé internazionale (Regno Unito, SudAfrica e Olanda) ha messo in relazione l'empatia con il testosterone, un ormone che è maggiormente presente nel corpo maschile influenzandone aspetto e comportamento.

Durante l'esperimento a 16 donne è stato chiesto di eseguire un test (RMET, Reading the Mind in the Eyes Test) durante il quale dovevano comprendere lo stato emotivo di alcune persone guardandone solamente gli occhi.

La ricerca ha quindi evidenziato che a coloro che era stato somministrato del testosterone le abilità empatiche calavano del 75%.

 

Il legame tra empatia femminile e perdono

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: