Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20568
Cambiamento

Il cambiamento può essere inteso su due piani diversi. A livello personale, credere nel cambiamento significa partire dal presupposto che l’essere umano è libero, responsabile, capace di costruire il proprio benessere e che, a qualsiasi età, si protegge nel modo migliore possibile secondo le risorse a sua disposizione. In ambito aziendale, la gestione del cambiamento - anche definita "change management" - abbraccia una serie di attività correlate alla consulenza e alla messa in opera di nuove risorse. Tutto questo è finalizzato al cambiamento organizzativo di un'azienda che ha necessità di svecchiarsi.

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | Cambiamento

Non ci sono co-operatori per Cambiamento. Clicca qui per candidarti come co-operatore.

Articoli più recenti

Sebbene il posto fisso sia sempre stato un traguardo per molti lavoratori, data la situazione attuale la possibilità di perdere il lavoro è diventato un vero e proprio incubo. La crisi non ha accentuato il desiderio di essere "al sicuro", quanto la sensazione di instabilità. C'è qualche temerario che va controcorrente e vede nella perdita l'opportunità di cambiare vita e professionalità, perché quando si è troppo al sicuro difficilmente ... »

Di Francesca Cilento

Il cambiamento che lo si voglia o no fa parte della vita di tutti, è qualcosa da cui non si può prescindere. Ci sono passaggi quasi obbligati che ci pongono davanti a cambiamenti naturali ed inevitabili e il modo in cui ci si relaziona ad essi determina la nostra evoluzione. Tuttavia talvolta può capitare di avvertire un desiderio di cambiamento imminente, forte, uno slancio dentro di noi che ci comunica che qualcosa nella nostra vita non ci soddisfa più in quel mo... »

Di Laura Gazzella

La resistenza al cambiamento è una sorta di reazione al cambiamento, è la manifestazione di come l’essere umano tenda a mantenere un’omeostasi generale. Quest’ultima è la condizione di stabilità interna di un sistema animato o inanimato che tende a rimanere tale anche in presenza di perturbazioni esterne. Quando un agente esterno infatti ne sposta la posizione, il sistema opererà per tornare al punto d’equilibrio originale. L’es... »

Di Laura Gazzella

Il motivo per cui molti buoni propositi per il nuovo anno non vengono mantenuti è perché spesso non siamo tanto abili a formulare efficacemente i nostri obiettivi. Il nostro desiderio di migliorarci è sincero, ma spesso usiamo strategie sbagliate. Quando parliamo di cambiamenti per il nuovo anno dobbiamo capire che per ottenere davvero i migliori risultati i nostri obiettivi devono soddisfare alcuni determinati criteri. Vediamo insieme qualche pratico suggerimento per non... »

Di Laura Gazzella

Qualcosa cambia in Europa, gli equilibri politici ci dicono che la politica di austerità non funziona. Ci troviamo in piena situazione di crisi, lo si ripete continuamente. Lei dice che è la fine di un ciclo, in che senso? Si è costruita un’Europa sui pilastri di una finanza sregolata e di una cieca fede nel mercato, il “neoliberismo”. Ora la finanza sta distruggendo l’economia reale – l’Italia ha oggi un quarto della produzione in... »

Intervista a Mario Pianta

I concetti di cambiamento ed autodeterminazione sono intrinsecamente legati. I cambiamenti dello stile di vita richiedono aggiustamenti della forma mentale, delle motivazioni e delle intenzioni. Pensare in grande è divertente, ma avere aspettative realistiche ci preparerà meglio alle sfide che ci aspettano, permettendo di redigere per tempo piani specifici per affrontarle. Una chiave per ottenere cambiamenti duraturi è dunque la gradualità, poiché rafforza l... »

Di Laura Gazzella

Come si possono raggiungere i propri obiettivi, accedere alle proprie risorse per sfruttarle al meglio e affrontare così ogni situazione? Con gli esercizi pratici e i questionari proposti nel libro di Vincenzo Fanelli, PNL per cambiare, è possibile apprendere queste abilità, scoprendo passo passo le tecniche per il cambiamento personale derivanti dalla Programmazione Neurolinguistica. Si sente sempre più parlare della Programmazione Neurolinguistica: ci spiega cos&... »

Intervista a Vincenzo Fanelli

Fare le scuse a qualcun altro ormai sembra una moda in disuso, un’educazione sorpassata, non si fa più, è un atto ormai ritenuto scontato, ma alla fine denota una sorta di barriera fra noi e gli altri. Sembra quasi che chiedere scusa rappresenti un peso, un’onta, una vergogna, un cedere qualcosa e non si sa bene cosa. Non si chiede più scusa neanche di fronte a visibili errori, neanche di fronte ad un’atroce sofferenza, al disorientamento e al dubbio, qu... »

di Sabrina Costantini Psicologa Psicoterapeuta

Cosa succede quando uno degli chef più famosi al mondo decide di fermarsi? Si può cambiare tutto a cinquant'anni? "Mi sono preso un sabbatico di due anni", dice Ferran Adrià, uno dei migliori cuochi del mondo, proprietario di El Bulli, il ristorante spagnolo diventato un mito della gastronomia. Racconta a Enrico Franceschini, che lo intervista per Repubblica: "Avevo bisogno di ricaricare le batterie, di ritrovare la curiosità, fare scoperte e anche un po' di r... »

Settembre e l’inizio di un nuovo anno scolastico per alcuni, lavorativo per altri, pur sempre un inizio che, sullo strascico della nostalgia delle vacanze e dello stress da rientro, porta con sé i soliti buoni propositi: mettersi a dieta, iscriversi finalmente in palestra, uscire prima dall’ufficio, prendersi più tempo per sé stessi…. A quanto pare è facile fare buoni propositi ma altrettanto difficile mantenerli.   Buoni propositi e vacanze... »

Di Cristina Rubano

Il precario è un lavoratore “senza fissa dimora”, un “nomade” del lavoro costretto a saltare da un impiego all’altro e da un contratto all’altro per un lungo periodo della propria vita.    Il perché del precariato va ricercato nelle profonde modifiche legislative introdotte con la legge 196/1997, il cosiddetto “Pacchetto Treu “, ripreso nel 2003 dalla “Legge Biagi”.  Con questa legge si legalizzava il lav... »

Di Rosalba Mancuso

“E adesso come farò?”. Questa  è la domanda che molti si pongono quando interviene un cambiamento improvviso ed inaspettato nella loro vita. Può trattarsi della perdita di una persona cara, della fine di uno status esistenziale e di un lavoro. In tutti i casi la reazione al cambiamento è sempre costellata dall’insorgere di domande e dubbi amletici: come fare ad andare avanti, come fare a vivere senza quella persona accanto, senza quel lavoro.... »

Di Rosalba Mancuso

“Il lavoro non mi piace, non piace a nessuno, ma a me piace quello che c’è nel lavoro: la possibilità di trovare se stessi”. Questo aforisma di Joseph Conrad riportato su Facebook indica uno dei principali motivi che spingono una persona a cambiare lavoro: il non amore per un determinato impiego.    Cambiare lavoro, in questo caso, rappresenta un desiderio legittimo, ma può anche essere un calvario specie quando diventa un percorso obbligato e ... »

Di Rosalba Mancuso

“Basta! Mollo tutto e me ne vado…”. Sembrano le parole di un ragazzino in odore di ribellione: sono invece parole dure e lapidarie pronunciate magari da chi ragazzino non lo è più. E potrebbe già avere alle spalle una vita costruita su lunghe e solide basi affettive e professionali. Stiamo parlando dei cinquantenni, i cinquantenni di oggi, che erano bambini all’epoca del Sessantotto. Uomini e donne che esprimono, sempre più frequentemente, ... »

Di Rosalba Mancuso

Cresce in maniera esponenziale il numero di uomini e donne che sognano di cambiare vita dopo aver raggiunto i fatidici 40 anni. Anche se non esistono statistiche certe, le pagine web dedicate all’argomento (circa 400 mila) e, probabilmente, create ad arte, da chi è riuscito a  cambiare davvero la sua esistenza, fanno capire che il numero dei desiderosi di cambiamento, è ben nutrito. L’idea di cambiare la propria esistenza a 40 anni, specie, al giorno d’ogg... »

Di Rosalba Mancuso

2 di 3

Scarica flash player